title
stringlengths
0
9.74k
id
int64
1
363k
original_url
stringlengths
67
92
newsgroup
stringclasses
111 values
messages
listlengths
2
718
la Germania punta ad instaurare il 4° Reich [cit Alessandro Sallusti de il "Giornale" 24-07-2012 su La7]
12
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/hUU3IUgMOo8/m/qoooOBYLzPUJ
it.cultura
[ { "content": "la Germania punta ad instaurare il 4ᅵ Reich [cit Alessandro Sallusti de \r\nil \"Giornale\" 24-07-2012 su La7]\r\nhttp://www.youtube.com/watch?v=9rGLldTdaKI\n ", "role": "user" }, { "content": " \nhttp://www.youtube.com/watch?v=9rGLldTdaKI\n \n \nChe grazia...\r\n \nMa che ci invada pure!!!\r\n \nCiao Angelo\r\n \n ", "role": "assistant" } ]
Informazioni su Scuola Pontificia (?) Archivisti Bilbiotecari
13
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/8YvC31_9YNM/m/iExkLv_rMeQJ
it.cultura
[ { "content": "Ho saputo che esiste una scuola pontificia per archivisti\nbibliotecari. Vorrei sapere se ha un sito internet (ho cercato su\nyahoo ma nessun risultato) o qualsiasi altro tipo di informazioni\n(indirizzo della sede etc.) ...o perlomeno il suo vero nome dato che\nnon sono sicuro neanche di quello.\nGrazie in anticipo a tutti quelli che mi risponderanno\nMartino\nmar...@mail.nexus.it\nmpicc...@bigfoot.com", "role": "user" }, { "content": "Ho saputo che esiste una scuola pontificia per archivisti\nbibliotecari. Vorrei sapere se ha un sito internet (ho cercato su\nyahoo ma nessun risultato) o qualsiasi altro tipo di informazioni\n(indirizzo della sede etc.) ...o perlomeno il suo vero nome dato che\nnon sono sicuro neanche di quello.\nGrazie in anticipo a tutti quelli che mi risponderanno\nMartino\nmpicc...@bigfoot.com", "role": "assistant" } ]
Divina Commedia
14
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/Azh61PC4FpA/m/hEzQk2XiXBAJ
it.cultura
[ { "content": "Ciao a tutti!!!!!!!!!!!\nUna \"piccola\" richiesta....\nMandatemi PLEASE ogni informazione che avete sulla Divina Commedia di Dante\nAlighieri (DIVINAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!)\nHo un sogno nel cassetto.... e voi forse siete la mia chiave per aprirlo!\nBeth", "role": "user" }, { "content": "Cara Elisabetta,\nQua puoi trovare la Div. Com. in formato elettronico\nhttp://un2sg4.unige.ch/athena/html/athome.html\nSE poi vuoi esaminare il testo con metodi statistici, guarda qua:\nhttp://www.best.com/~funsci/fun3-it/lessico/manuale.htm\n(dimmi qualcosa)\nCiaooo!\t\t\tgiorgio\nCiaoooooo! Labyrinth", "role": "assistant" } ]
matrimonio, famiglia... che cosa abbiamo combinato negli ultimi 4000 anni?
15
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/3LfGJ_jVhoU/m/Fh4MAQjwXCoJ
it.cultura
[ { "content": "Qualche anno fa, alcuni amici mi vennero a trovare per alcune volte e\nsi andava insieme a fare il bagno al fiume. A un certo punto, mia\nmoglie disse loro: \"Ma voi venite sempre quando č ora di mangiare!\"\nNon sono pių venuti.\nPių recentemente, un'amica veniva ogni tanto a trovarci e in\nparticolare a trovare me, ma senza scopi particolari, tanto č vero che\nmi ribadiva quasi ogni giorno di non farmi venire strane idee. Dopo un\npo' di tempo, mia moglie ha cominciato a non salutarla pių e poi l'ha\nliquidata con modi spicci. Non č pių venuta.\nMia madre, vorrebbe venire ogni qualche domenica a trovare me e mia\nfiglia, ma mia moglie la riceve in modo gelido e spesso le dice in\nmodo del tutto chiaro che non la vuole vedere e di non venire pių.\nPotrei continuare cosė per un pezzo a descrivere altri casi del\ngenere, ma questi sono sufficienti. La situazione č che sono rimasto\nquasi senza amici (e completamente senza amiche, salvo quella di prima\nnon ne ho mai avute). Mi sento come se mi mancasse l'aria che si\nrespira.\nUno potrebbe ora dire che tutto dipende dal carattere di mia moglie\noppure da me che pretendo di portarle l'amica in casa. Io invece\nvoglio prendere le cose un po' pių da lontano per \"vedere l'effetto\nche fa\". Quanto lontano?... Molto!\nDa quanto tempo siamo abituati al nostro attuale modo di vivere? Per\nalcune cose (es: il lavoro d'ufficio o di fabbrica, da un centinaio di\nanni), per altre (es: il matrimonio, dal tempo dei romani, secondo\ncertuni soltanto dal medioevo). Ma noi non siamo adatti a questo modo\ndi vivere e a queste regole, ma a un modo di vivere ben diverso, a\nquello tipico delle tribų. \nMi spiego meglio: dal momento che per avere qualche variazione sul\npiano evolutivo si ragiona in termini di decine o centinaia di\nmigliaia di anni, da punto di vista genetico noi siamo ancora uomini\nprimitivi. Questo che cosa vuol dire? Vuol dire che noi siamo\npredisposti al tipo di vita che abbiamo condotto nelle ultime\ncentinaia di migliai o milioni di anni. \nGli antropologi che hanno studiato popolazioni primitive ci hanno\ndetto che il loro modo di vivere era molto diverso da quello attuale.\nAl posto della famiglia c'era la tribų, il matrimonio non esisteva, le\nsocietā erano prevalentemente matrilineari e matriarcali. Infatti\nnormalmente i primitivi non erano al corrente della relazione causale\nfra il rapporto sessuale e il concepimento che attribuivano agli\nspiriti della foresta o al vento che portava con sč i semi.\nQuesto che conseguenze ha? Ha la conseguenza principale che la tribų\nera formata da un insieme di adulti maschi e femmine e da bambini. I\nbambini venivano allevati in comune, gli uomini andavano a caccia e le\ndonne stavano al villaggio a badare ai bambini, a raccogliere radici e\nfrutti, a preparare da mangiare, a fare altri lavori.\nIl legame fra un uomo e una donna non aveva la durata obbligatoria di\ntutta la vita, ma dipendeva dalla durata dei sentimenti che li\nmantenevano. Quando il legame si allentava, i due adulti tornavano ad\nessere pių disponibili ad un altro legame preferenziale. Questi legami\nsi susseguivano l'uno all'altro per tutta la vita. \nAi giorni nostri, in base al matrimonio il legame dovrebbe essere\neterno, ma come sappiamo dopo alcuni anni di solito entra in crisi. Si\nfinisce in una situazione anfotera che poi si trasforma in una\nreciproca prigionia. Ogni coniuge impedisce all'altro di avere altre\nrelazioni, e a volte perfino amici dello stesso sesso. E questa č di\nper sč una limitazione giā assai grave (sembra che il matrimonio sia\nstato introdotto dai cristiani proprio per ridurre al massimo i\nrapporti sessuali).\nSe poi vi innamorate di un altra, dovete farlo in camuffa. Se volete\nvenire allo scoperto, le difficoltā sono grandissime: bisogna che uno\ndei due coniugi vada a cercarsi un'altra casa, i bambini restano\ntraumatizzati, i suoceri chiedono la pena di morte.\nNelle societā primitive, semplicemente l'unione precedente si scioglie\ne se ne creano altre due. Gli adulti coinvolti ritornano nel pool\ndegli altri, anzi vi restano perchč giā c'erano. I bambini non fanno\nuna piega, tanto hanno decine di mamme e di padri. Anzi, il concetto\ndi padre non esisteva neppure, non sapendo che ci voleva il maschio e\nla femmina per procreare. Questo lo si č verosimilmente capito negli\nultimi 5-10.000 anni e in certe tribų attuali non lo si č ancora\ncapito. Il problema di comperare una casa nuova non c'era perchč\nbastava spostarsi in un'altra capanna, oppure in un altro giaciglio\ndella capanna comune, comunque fare una capanna costava pochi giorni\ndi lavoro, non come oggi che ci vogliono 300 milioni, che\ncorrispondono a diversi anni di lavoro.\nIn quella situazione primitiva si poteva avere tutti gli amici che si\nvoleva e verosimilmente anche diverse amiche. Questo poteva dipendere\nanche dal carattere della donna/uomo con la quale si era uniti dal\nlegame prevalente, ma quello che č importante č che non c'era l'attesa\ngenerata dal matrimonio moderno dell'esclusivitā del legame.\nSe un cacciatore non tornava a casa perchč non gli era andata bene con\nl'orso delle caverne, la sua donna l'aspettava per un paio di notti e\npoi trovava un altro.\nCome viviamo invece noi oggi?\nE' semplice, fin da piccoli ci bombardano con il quadretto della\nfamigliola sotto l'albero di natale. Cosė a poco pių di 20 anni ci\nsposiamo. Il matrimonio va a gonfie vele per 5-6 anni poi il marito\ncomincia ad uscire con gli amici, la moglie va dalle amiche. Il marito\ncomincia ad andare a pescare e la moglie a organizzare partite di\ntombola. Dopo alcuni anni, la moglie si sente trascurata dal marito\nche pensa sempre ai suoi hobby, il marito diventa insofferente dalla\nmoglie ingrassata e a cui sono cresciute le verruche sul naso. A\nlavorare sia il marito che la moglie si stressano sempre di pių\nfacendo sempre le stesse cose fino a dare i numeri... finchč un giorno\nlui incontra un'altra donna come al solito insoddisfatta del proprio\nrispettivo marito (senza dubitare minimamente che sua moglie possa\nfare la stessa cosa con un altro). \nCome va a finire? Va a finire in un casino perchč bisogna fare tutto\ndi nascosto e se i due pollastri si innamorano davvero, al punto di\nvolersi mettere insieme, devono saltare ben due matrimoni, con\nrelativo corteo di appartamenti, figli deficienti, suoceri e cognati\nimbufaliti... per non parlare degli avvocati. A parte gli scherzi,\nquesta situazione č quasi impraticabile.\nStiamo tanto meglio che nel passato? Certamente non abbiamo pių\nproblemi di catturare la selvaggina, perchč la troviamo giā tagliata a\nfette nel supermercato, non dobbiamo pių scappare a gambe levate\ndavanti al solito giaguaro affamato. Perō non ci divertiamo pių.\nSembra che ai primitivi bastassero un paio d'ore al giorno per\nprocurarsi da mangiare. A noi non bastano le 8 ore di lavoro in\nufficio, che diventano anche 10 o 12 con gli intervalli per mangiare.\nMa non bastano perchč nel tempo libero siamo perseguitati dagli\nelettrodomestici da aggiustare, dalle bollette da pagare, dalla casa\nda pulire, dai bambini che rompono il cazzo perchč sono sempre soli e\nnon sanno dove attaccarsi, dai giornali da leggere che diventano\nsempre pių grossi, dalla TV coi suoi telegiornali e spettacoli del\ncazzo, dal computer di casa con i suoi programmi incomprensibili e la\nquasi giornaliera formattazione dell'HD, aggiornamento dei programmi e\npugnette varie.\nTorniamo al matrimonio. A che cosa serve? La famiglia, a che cosa\nserve? Non sarebbe meglio abolirli entrambi? Perchč non si cerca di\nvalorizzare le unioni di fatto? Perchč non si cerca di mettere in\npiedi qualche comunitā? Io ho visitato un paio di comunitā ed ho\ntrovato una situazione molto gradevole. I lavori venivano fatti in\ncomune ed erano molto meno pesanti del lavoro che deve fare una\ncasalinga da sola. Si avrebbero anche i vantaggi di abolire la suocera\ne di lasciare i figli a giocare in pace insieme agli altri ragazzini\ndella comunitā.\nInsomma, che cosa abbiamo combinato negli ultimi 4000 anni?\nCiaooooo! Labirinti", "role": "user" }, { "content": " della comunità.\n Labirinti\nMatrimonio, famiglia nucleare, monogamia all-life-long: tutti costumi\nmutuati secondo me dalla cultura cattolica. \nOra, che tu proponga di abolirli, mi sembra insensato; ognuno deve\nvivere - anche la sua vita sociale, di relazione, affettiva, sessuale -\ncome vuole (fintanto che non danneggia gli altri).\nSe i cattolici vogliono vivere secondo i loro constumi, secondo i\ndettami e i comandamenti della loro religione, ne hanno tutto il\ndiritto.\nL'assurdo è che ad esempio in italia le forme di famiglia cattoliche\nsono favorite dalla legge, dallo stesso stato - stato che dovrebbe\nessere laico. \nPer fare un esempio, è una assurdità che in italia sia vietata la\npoligamia (e la poliandria). Perchè mai? Con che motivazioni? Secondo\nme, nessuna. \n(personalmente, nè l'una nè l'atra cosa mi piacciono, essendo io\ncresciuto in un ambiente monogamo, ma....mi sembra ingiusto lo stesso)\nQuesta non è libertà, e secondo me è una condizione grave.\nIl problema è che il cattolicesimo in Italia ha permeato profondamente\nla cultura, secoli di storia, letteratura, la mentalità comune. \nQuesto rende tutto più difficile. Anche ragionarci sopra. Vedo con\npiacere che qualcuno si rende conto che non c'è un solo modo per vedere\nle cose - TUTE le cose.....\nciao, rispondi, mi interessa molto....\ngiacomo", "role": "assistant" }, { "content": "...\n", "role": "user" }, { "content": "Beh, che il cristianesimo sia una religione piů tollerante\ndell'islamismo č tutto da discutere (forse ora, non certo un tempo) ma č\not.\nSul potere dello stato hai ragione, ma lo stato agisce in questa materia\nseguendo l'influenza e la cultura della chiesa cattolica. Ad esempio se\nnel nostro paese - in europa a ben dire- non vi fosse stata una tale\negemonia del cristianesimo, ma bensě una convivenza di religioni molto\ndifferenti (č possibile una tale convivenza? - altra cosa da\ndiscutere...), lo stato avrebbe un diverso atteggiamento...\nora scusa ma lo studio mi chiama....\nciao giacomo", "role": "assistant" }, { "content": " ciao giacomo\nSono pressochè d'accordo con tutti, anche se la vita di tribù non era\nproprio tutta rose e fiori come dice Labirinti.\nL'unica limitazione della libertà la concepirei soltanto per il frutto della\ncicogna,il quale ben lungi dall'aver chiesto d'esser messo al mondo, ha il\ndiritto di dover essere cresciuto. Fino a quando, questo lo ignoro.\nCiao a tutti!", "role": "user" }, { "content": "...\nSecondo me hai scritto tante cose giuste,\nin mezzo a qualcuna un po' forzata.\nAd esempio il ritorno alle comunità non è scontato al 100%.\nQuelli (come me) che decidono di non sposarsi, e convivere,\nfanno già una scelta in quella direzione che dici tu.\nComunque il discorso è veramente lungo,\ne piuttosto soci-politico, che non filosofico,\nse non di striscio:))))\nInsomma... mica poi tanto di striscio (a ripensarci bene)\n-Dinelli-", "role": "assistant" }, { "content": " Secondo me il problema principale e dunque lo Stato, non la religione\nSecondo alcuni antropologi l'origine della famiglia è ancora più anteriore\ne dello Stato e della religione.\nSi sarebbe formata nel momento in cui il primo nomade si trasformò in\nagricoltore, fermando le sue peregrinazioni migratorie e seminando i primi\nchicchi di grano.\nIl fermarsi per aspettare il frutto della semina causò il bisogno di\ncostruirsi un rifugio solido e duraturo dove \"mettere su famiglia\" per avere\nil maggior numero di braccia possibili per il lavoro agricolo e per\ndifendere la proprietà dai predoni.\nLa prima semina fu quindi la causa dei seguenti fenomeni (facendo un\nriassunto spaventosamente sintetico di millenni di storia umana!):\nsedentarismo, architettura, famiglia, lavoro, proprietà privata, esercito.\nSubito dopo col complicarsi delle cose arrivarono religione organizzata e\nStato.\nQuindi non è la famiglia che ha origine da religione e/o Stato, ma sono\nquesti ultimi che hanno origine da essa.\nE tutto per colpa d'un cacciatore che si mise a fare il contadino!\n:-)\nCiao\nStefano", "role": "user" }, { "content": "...\n|Secondo alcuni antropologi l'origine della famiglia è ancora più anteriore\n|e dello Stato e della religione.\n|Si sarebbe formata nel momento in cui il primo nomade si trasformò in\n|agricoltore, fermando le sue peregrinazioni migratorie e seminando i primi\n|chicchi di grano.\nè plausibile\n|Il fermarsi per aspettare il frutto della semina causò il bisogno di\n|costruirsi un rifugio solido e duraturo dove \"mettere su famiglia\" per avere\n|il maggior numero di braccia possibili per il lavoro agricolo e per\n|difendere la proprietà dai predoni.\nè sempre più plausibile\n|La prima semina fu quindi la causa dei seguenti fenomeni (facendo un\n|riassunto spaventosamente sintetico di millenni di storia umana!):\n|sedentarismo, architettura, famiglia, lavoro, proprietà privata, esercito.\n|Subito dopo col complicarsi delle cose arrivarono religione organizzata e\n|Stato.\nqui non so... mi pare che le prime forme di religione-superstizione\nsiano nati assai presto, sicuramente prima della ARCHITETTURA\n(quando gli uomini vivevano ancora in caverna) e prima del lavoro\n(se non lo intendiamo come caccia-pesca).\nComunque, a parte questo, religione \"organizzata\"\nlascia intenedere meglio quello che vuoi dire (scribi, sacerdoti, templi,ecc)\n|Quindi non è la famiglia che ha origine da religione e/o Stato, ma sono\n|questi ultimi che hanno origine da essa.\n|\n|E tutto per colpa d'un cacciatore che si mise a fare il contadino!\nmannaggia a quel cacciatore:))))\nCiao\n-Dinelli-", "role": "assistant" }, { "content": " mannaggia a quel cacciatore:))))\neh eh :-) mannaggia, sembra che gli bastassero solo tre ore di fatica\ngiornaliera per trovare il necessario per vivere, il resto del tempo lo\npassava a fare la punta alle frecce... :-)) : l'Eden!\nCiao\nStefano", "role": "user" }, { "content": "\nMa lo stato non è qualcosa di esistente a priori; è invece la\ncanonizzazione definitiva, la consacrazione del pensiero dominante in\nuna società che interviene a dettare le regole stabilite dalla\nmaggioranza. Ciò ab initio; nel corso del tempo le idee dei cittadini\npossono mutare mentre lo stato, essendo conservatore, non recepisce\nqueste istanze e si allontana dal sentire comune, finendo per essere\npercepito come un Grande Fratello.\nIl comune sentire precedente la formazione dello stato è comunque il\nprodotto di influssi religiosi e sociali, e in questo senso non si può\nnegare che il cristianesimo (prima ancora di parlare di cattolicesimo)\nabbia avuto una forte influenza. Tuttavia istituzioni come il\nmatrimonio, la monogamia ecc. non sono state imposte dall'alto ma\navevano precise funzioni ed utilità al momento della loro\nelaborazione, soprattutto a livello di conservazione dell'integrità\nsociale. Forse nella società moderna sono vissute con più fastidio in\nquanto i tempi sono cambiati.\nBoris", "role": "assistant" }, { "content": "-Dinelli-\nE' così! Questa è vera filosofia, molto più delle trite domande\nadolescenzio-esistenzial-teleologiche come \"Perchè esisto?\"; \"Sono\nfelice?\"; \"Perchè non sono felice?\"; \"Cos'è l'uomo?\" ecc. ecc.\nBoris", "role": "user" }, { "content": " e dello Stato e della religione.\nIntendi famiglia come \"2 coniugi di sesso diverso con prole\"? Non\ncredo....secondo me intendi 'famiglia' in senso molto allargato\nIo mi riferivo nel post a forme di famiglia ben specifiche, non alla\nfamiglia in generale, che plausibilmente - come fai notare - č nata\nPRIMA di religione e Stato. \nciao..\ngiacomo", "role": "assistant" }, { "content": " Boris\nciao giacomo...", "role": "user" }, { "content": "Insomma, che cosa abbiamo combinato negli ultimi 4000 anni?\nL'hai detta! La societa` moderna impone delle convenzioni che la\ngente crede di dover condividere, anche se poi in realta` non le\napprova assolutamente. Matrimonio, amici solo intimi e \"di famiglia\",\npranzi e cene solo con i suoceri: tutto cio` non fa altro che\nstrozzarci, toglierci la liberta` senza la quale la vita non ha\nalcun gusto.\nIn ogni caso non e` poi cosi` male: al di la` del fatto che e`\nillegale avere piu` di una moglie, la societa` non ci impone \"legalmente\"\nqueste convenzioni, quindi possiamo vivere come vogliamo... basta\ntrovare il coraggio di andare fuori dagli schemi.\n\tA presto, Michele.\n-- \nMichele Beltrame\nm...@io.com\nhttp://www.io.com/~mick/\n==> Visita il sito di it.comp.lang.perl: \nhttp://www.perl-it.org\n==> Sei del triveneto e vuoi unirti ai Perl Mongers? Scrivimi!", "role": "assistant" }, { "content": "Stefano K ha scritto nel messaggio ...\n|eh eh :-) mannaggia, sembra che gli bastassero solo tre ore di fatica\n|giornaliera per trovare il necessario per vivere, il resto del tempo lo\n|passava a fare la punta alle frecce... :-)) : l'Eden!\n---> l'Eden :))) giusto ! tre ore di lavoro .... l'Eden:)))\nCiao\n-Dinelli-", "role": "user" }, { "content": " giacomo\nSe la intendessi semplicemente così tutto il mio discorso avrebbe poco\nsenso.\nFamiglia in senso largo (larghissimo) è anche quella che si trova nelle\npopolazioni nomadi ovviamente.\nIo invece mi riferivo al momento in cui si può per la prima volta\nindividuare un tipo di famiglia che si avvicina molto alla famiglia come la\nintendiamo noi: la *famiglia agricola* e la contrapponevo alle precedenti\naggregazioni nell'ambito delle culture nomadi.\nInsomma ciò che noi chiamiamo famiglia era già la famiglia agricola, che si\nformò molto prima della famiglia cristiana e della famiglia\nitaliana/cattolica.\nSe si cerca qualcosa di diverso bisogna risalire molto più in là nel tempo,\nverso le *culture nomadi* (come anche Labirinti osserva nel suo interessante\npost d'apertura).\nCiao\nStefano", "role": "assistant" }, { "content": "\n\nSono d'accordo con te! Infatti, quella che stiamo facendo è in fondo\nuna discussione su \"quale sia il miglior modo di vivere\". Analogamente\na quale sia la migliore forma di governo, quale sia lo scopo della\nvita, che cosa sia la bellezza, etc. è anch'essa filosofia. \nNon solo, ma la filosofia non è nè dev'essere quella \"roba\" che viene\ninsegnata a scuola senza che nessuno capisca perchè. Infatti, spesso i\nproblemi presi in considerazione sono così astratti e lontani dalla\nnostra vita quotidiana che si capisce benissimo perchè certuni hanno\ndetto che la filosofia sarebbe quella cosa che... \"con la quale e\nsenza la quale, tutto resta tale e quale\". \nAl contrario, la filosofia dev'essere una riflessione sui nostri reali\nproblemi allo scopo di risolverli o comunque di vivere meglio. Poi, se\nuno ha risolto i suoi problemi principali, può anche darsi alla\ndiscussione su quanti metri fosse lunga la caverna di Platone.\nLeggendo alcuni messaggi di questo ng, sembra invece che la filosofia\ninsegnata sia una disciplina fine a se stessa (per gli insegnanti) che\nbisogna sapere per passare all'esame (per gli studenti).\nCiaooooo! Labirinti", "role": "user" } ]
TRINITA?...
32
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/f-i5GrXlTwQ/m/o1e03JUh5w4J
it.cultura
[ { "content": "ciao gente,\n\ttempo fa ho postato alcune affermazionidi carattere biblico e\ndottrinale che hanno suscitato qualche replay abbastanza interessante,\ninducendo chi leggeva a riflettere almeno un pochino. \ne' davvero molto bello ed interessante constatare che :\n\" Dio ha fatto ogni cosa bella al suo tempo: egli ha perfino messo nei\nloro cuori il pensiero dell'eternità, sebbene l'uomo non possa\ncomprendere dal principio alla fine l'opera che Dio ha fatta.\"\n (Ecclesiaste 3 : 11).\nadesso pero' vorrei lanciare un' altra sfida a tutte quelle persone\nche si professano Cristiane,chiedendo loro di motivare nel modo modo\npiu' ragionevole possibile la loro fede nel dogma della santissima\nTrinita' di Dio.\ndico subito che per me questa e' una cosa abbastanza incomprensibile\ned anche poco motivabile...\nDIO IN TUTTA LA BIBBIA E' UNO !\ni passi biblici in proposito sono davvero moltissimi,io ne riporto uno\nsolo che mi sembra abbastanza significativo ed eloquente :\n\" 4 Vi è un corpo solo e un solo Spirito, come pure siete stati\nchiamati a una sola speranza, quella della vostra vocazione.\n5 V'è un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo,\n6 un solo Dio e Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, fra tutti\ne in tutti.\" (Efesini 4).\nripeto : Dio in tutta la Bibbia e' uno...come puo' 1 essere 3 o\nviceversa ?\nil nome del Padre,il nome del Figlio ed il nome dello Spirito Santo\nNON SONO TRE NOMI DIVERSI,NON SONO TRE DEI DIVERSI, \nNE' SONO TRE PERSONE DISTINTE E COEGUALI...\t\n \nla formula che Gesu' ha usato in Matteo 28 :\n19 \" Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli\nnel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo\",\naltro non e' che la triplice MODALITA' che l' unico Dio esistente ha\ndeciso di assumere nelle varie dispensazioni della sua Rivelazione al\ngenere umano.\nil dogma della Trinita' di Dio e' stato infatti molto dibattuto prima\ndella sua definizione ufficiale dall' autorita' ecclesiastica nel 325.\nnon avete mai notato che nel libro degli Atti degli Apostoli non e'\nmai stato effettuato un solo battesimo con la formula indicata da\nGesu' in Matteo 28 :19 ?\nnegli Atti sono riportati cinque battesimi ed ogniuno di questi venne\nfatto NEL NOME DI GESU' ...\ncome spiegate questo fatto ?\ngli apostoli erano presenti quando Gesu' parlo' loro in Matteo 28...!\nforse che abbiano capito male ?\nloro,testimoni oculari ed auricolari delle parole di Gesu', come\npossono aver disobbedito alla sua volonta'...? spiegatemi tutto.\nno scusate,la dottrina della Trinita' sara' bella buona ed utile,ma\ndovete riconoscere non e' assolutamente biblica e tantomeno e'\ncomprensibile...\nil fatto e' che le autorita' ecclesiastiche volevano fare della\nreligione Cristiana qualcosa di universale e per realizzare questo\nprrogetto sono dovute scendere a compromessi con la cultura politeista\nche animava la filosofia greca dei primi secoli per metterla\ndefinitivamente a tacere ed asservirla al Cristianesimo.\nDio ti benedica \nfoc...@iperbole.bologna.it\ndetto anche vittorio pedrazzi.", "role": "user" }, { "content": "detto anche vittorio pedrazzi.\nCiao\nMarcello", "role": "assistant" }, { "content": "cristiana di origine ebraica.\nti sbagli amico,se ne dovrebbe concludere invece che tu ed io abbiamo\nfede in un Gesu' che e'eternamente fedele alla sua stessa rivelazione.\negli non cambia mai : \"Gesù Cristo è lo stesso ieri,oggi e in\neterno\".(Ebrei 13)\npoi anche Gesù stesso lo afferma chiaranente :\"Gesù rispose: «Il primo\nè: \"Ascolta, Israele: Il Signore, nostro Dio, è l'unico\nSignore:...\".(Marco 12 29).\nl' unita' di Dio e' affermata chiaramente anche da Paolo in quasi\ntutte le sue epistole per esempio : \"Al Re eterno, immortale,\ninvisibile, all'unico Dio, siano onore e gloria nei secoli dei secoli.\nAmen.\" (1 Timotei 1 : 17).\naltri passi molto significativi e molto chiari sono i seguenti : \"Si\nsono infatti infiltrati tra di voi certi uomini, che sono stati da\ntempo designati per questa condanna, empi che mutano la grazia del\nnostro Dio in immoralità e negano l'unico Padrone Dio e il Signor\nnostro Gesú Cristo.\" (Giuda 4).\n\" al Dio unico, nostro Salvatore per mezzo di Gesù Cristo nostro\nSignore, siano gloria, maestà, forza e potere prima di tutti i tempi,\nora e per tutti i secoli. Amen.\" (Giuda 25).\nse anche tu credi che Dio sia fedele alla sua rivelazione ed a tutto\nquello che ci dice,con me devi convenire che la sua unicita' e'\ninattaccabile.\nse invece credi piu' verosimile la parola degli uomini allora sei\nautorizzato a credere tutto quello che vuoi...tanto Dio e'\nonnipotente...\namico il problema e' semplicemente quello della fede : dov' e' la tua\nfede ?\nessa e' nella rivelazione eterna di Dio o e' nei dogmi umani ? \n", "role": "user" }, { "content": "detto anche vittorio pedrazzi.\nCiao, Marcello", "role": "assistant" }, { "content": "inattendibili?\nio credo alla rivelazione di Gesu' che ha ispirato per questo scopo\ndegli uomini i quali sotto la guida sovrana di lui stesso nello\nSpirito Santo ci hanno comunicato perfettamente ed eternamente quello\nche lui vuol far sapere di se' stesso...\ndove c' e' la Scrittura non serve piu a niente la tradizione : giusto?\na meno che la tua intenzione sia proprio quella di andare contro la\nrivelazione di Gesu' nella Scrittura stessa.\nil discorso e' tutto qui : o tu hai fede nella tradizione,oppure hai\nfede nella Scrittura che pur essendosi basata anche sulla tradizione,\nl'ha poi trascesa e superata tagliando i ponti con essa.\nnon ci sono vie di mezzo...\nspero che tu possa avermi capito ora.\n", "role": "user" }, { "content": "detto anche vittorio pedrazzi.\nCiao\nMarcello", "role": "assistant" }, { "content": "che su essa si basa?\nla tradizione e' stata il canale che Gesu' ha usato per redigere il\ncanone dei libri della Bibbia,ci sei ?\nuna volta che detta tradizione e' confluita nella Rivelazione scritta\nche Gesu' intende darci,non ha piu' senso continuare a seguire la\ntradizione che sta andando alla deriva...\nora della tradizione non tene deve fregare piu' niente : essa ha\nsvolto il suo ruolo ed ora non ha piu' nessun senso andarvi dietro,se\nveramente vuoi attenerti a quello che Gesu' ha stabilito una volta per\ntutte...se continui a farlo ti troverai a combattere contro Gesu'\nstesso,stai attento,amico mio...\n1 ¶ Allora gli scribi, e i farisei, di Gerusalemme vennero da Gesú e\ngli dissero:\n2 «Perché i tuoi discepoli trasgrediscono la tradizione degli\nanziani? Poiché non si lavano le mani prima di mangiare».\n3 Ma egli rispose e disse loro: «E voi, perché trasgredite il\ncomandamento di Dio a motivo della vostra tradizione?\n4 Dio infatti ha comandato cosí: \"Onora il padre e la madre\" e\nancora: \"Chi maledice padre o madre sia punito con la morte\".\n5 Voi invece dite: \"Chiunque dice al padre o alla madre: Tutto ciò\ncon cui potrei sostenerti è stato offerto a Dio\",\n6 egli non è piú obbligato a onorare suo padre e sua madre. Cosí\nfacendo, voi avete annullato il comandamento di Dio a motivo della\nvostra tradizione.\n7 Ipocriti, ben profetizzò di voi Isaia quando disse:\n8 \"Questo popolo si accosta a me con la bocca e mi onora con le\nlabbra; ma il loro cuore è lontano da me.\n9 E invano mi rendono un culto, insegnando dottrine che sono\ncomandamenti di uomini».\n10 ¶ Poi, chiamata a sé la folla, disse loro: «Ascoltate e intendete:\n11 Non ciò che entra nella bocca contamina l'uomo, ma è quel che esce\ndalla bocca che contamina l'uomo».\n (Matteo 15).\n1 ¶ Allora si riunirono intorno a lui i farisei e alcuni scribi venuti\nda Gerusalemme.\n2 E, avendo visto che alcuni dei suoi discepoli mangiavano il cibo\ncon le mani impure, cioè non lavate, li accusarono.\n3 Infatti i farisei e tutti i Giudei non mangiano se non si sono\nprima lavate le mani con gran cura, attenendosi alla tradizione degli\nanziani;\n4 e, quando tornano dalla piazza, non mangiano senza prima essersi\npurificati. Ci sono molte altre cose, che sono tenuti ad osservare per\ntradizione: lavatura di coppe, di brocche, di vasi di rame e di letti.\n5 Poi i farisei e gli scribi gli domandarono: «Perché i tuoi\ndiscepoli non si comportano secondo la tradizione degli anziani, ma\nprendono il cibo senza lavarsi le mani?».\n6 Ma egli, rispondendo, disse loro: «Ben profetizzò Isaia di voi,\nipocriti, come sta scritto: \"Questo popolo mi onora con le labbra, ma\nil loro cuore è lontano da me.\n7 Ma invano mi rendono un culto, insegnando dottrine che sono\nprecetti di uomini\"\n8 Trascurando infatti il comandamento di Dio, vi attenete alla\ntradizione degli uomini: lavatura di brocche e di coppe; e fate molte\naltre cose simili».\n9 Disse loro ancora: «Voi siete abili nell'annullare il comandamento\ndi Dio, per osservare la vostra tradizione.\n10 Mosé infatti ha detto: \"onora tuo padre e tua madre\" e: \"chi\nmaledice il padre o la madre sia messo a morte\".\n11 Ma voi dite: \"Se un uomo dice a suo padre o a sua madre: Tutto\nquello con cui potrei assisterti è Corban cioè un'offerta a Dio\",\n12 non gli lasciate piú far nulla per suo padre o per sua madre,\n13 annullando cosí la parola di Dio con la vostra tradizione, che voi\navete tramandata. E fate molte altre cose simili».\n14 Poi, chiamata a sé tutta la folla, disse loro: «Ascoltatemi tutti\ned intendete:\n15 Non c'è nulla di esterno all'uomo che, entrando in lui, possa\ncontaminarlo; sono invece le cose che escono da lui che lo\ncontaminano.\n16 Chi ha orecchi da udire, oda!».\n (Marco 7).\nla tradizione aveva valore fino a quando il canone delle Scritture e'\nstato chiuso,ora nessuna tradizione ha il diritto ne' l' autorita' di\nelevarsi,di sostituirsi,o anche solo di equipararsi alla rivelazione\ndella Verita' di Gesu' espressa nelle Scritture.\n", "role": "user" }, { "content": "Marcello\nPer quanto detto sopra, mi sembra di poter ritenere che Dio sia\ninconoscibile dall'intelletto (puo' -determinarsi- come vuole).\nL'unica via per conoscerlo resta la sua iniziativa nel farsi\nconoscere.\nLa storia del popolo ebreo, prima, e cristiano, poi, dice di possedere\nquesta Rivelazione.\nEssa dice (col Cristianesimo) che Dio si e' generato un Figlio con cui\nintrattiene un rapporto d'Amore (mi si consenta la\nsemplificazione...).\nDal Credo di Nicea-Costantinopoli:\n\"Credo in un solo Dio, Padre onnipotente,\n......\nCredo in un solo Signore, Gesu' Cristo,\nUnigenito Figlio di Dio,\n......\ngenerato, non creato,\ndella stessa sostanza del Padre;\"\nDue Esseri divini piu' il loro Rapporto: tre Persone, una Natura.\nMistero? Come fa a non essere mistero cio' che e' inconoscibile\ndall'intelletto, cioe' Dio?\nQuanto sopra e' una mia personale semplificazione e niente piu'.\nA proposito...\n°puo' ° Dio generarsi un Figlio?\nCiao\nMarcello", "role": "assistant" }, { "content": "foc...@iperbole.bologna.it\n (vittorio pedrazzi) wrote:\n[->\nthe...@bbs.galactica.it\n (MARCO ORESTE POGLIAGHI) wrote:\n[->conti con il nome di Gesu' (YHWH) che si rivelava come unico ed\n[->assoluto...\nProbabilmente e' una svista, comunque, YHWH non vuol dire Gesu', YHWH\nsarebbe qualcosa come \"io sono/ero/saro' \", Gesu' invece viene da YSWH,\nche starebbe per \"salvatore\"\n[->al bisogno ti posso elencare moltissimi riferimenti scritturali che\n[->insistono su questo.\nsi, ma tutto il filone della sapienza, nonche' il NT portano a\nconclusioni diverse: in particolare nel NT le figure del padre e del\nparaclito sono ben distinte dal figlio, anche se \"chi ha visto me ha\nvisto il padre\" (vedi il prologo di Giovanni).\n[->sara' come tu dici,ma a me risulta che le lotte di cui parli non sono\n[->state solo posteriori,esse sono state anche anteriori alla coniazione\n[->della dottrina della Trinita',altrimenti,scusa che bisogno ci sarebbe\n[->stato di definire dogmaticamente la cosa ?\nSi, infatti, non ho mai inteso dire il contrario, volevo dire che non\nsi sono esaurite con la presentazione del dogma...\n[->la coniazione del dogma e' stato un tentativo politico per sistemare\n[->il disagio spirituale della Chiesa in modo tale che i danni fossero\n[->ridotti al minimo,\n[->come tu dici anche dopo ci sono stati problemi,ma alla fine il dogma\n[->ha vinto ed e' riuscito a mettere tutti d'' accordo...\n..Ossia in pratica contraddicevo proprio questo ultimo punto: il dogma\nnon ha messo d'accordo proprio nessuno: le chiese orientali si sono\nfrantumate, non e' piu' stata ristabilita la comunione ecclesiale (in\noccidente forse si era ancora troppo rozzi per calarsi profondamente\nnella questione, ma alcuni scismi ci sono stati anche qui, poi\nrientrati). Ancora oggi queste chiese separate sopravvivono: Copti in\nEgitto e Maroniti in Libano sono fra queste.\n[->e' stato un bellissimo atto politico di compromesso (mi scuso con i\n[->lettori che credono alla Trinita',ma non ho peli sulla lingua...)\n[->creato allo scopo di limitare i danni e di mantenere centralizzato il\n[->potere religioso.\nAnche qui, secondo me, sbagli in due modi: primo perche' politicamente\n(anche dal punto di vista di politica ecclesiale) il dogma e' stato\ndisastroso: non ha ottenuto nulla di cio' che si prefiggeva, e in\nqueste sterili lotte la cristianita' ha perduto il suo slancio\nmissionario, di annuncio della lieta novella (e chissa' che il Profeta\nnon sia stato suscitato proprio per dare agli arabi quel messaggio che\nuna cristianita' ormai interessata a scannarsi sul sesso degli angeli\nnon riusciva piu' a dare).\nSecondo perche' il centralismo religioso e' stato piu' effetto che\ncausa: in queste lotte bene o male si e' avvertita con sempre maggior\nforza la necessita' di una forte autorita' centrale: nella lotta fra le\nchiese d'oriente forse l'unico vincitore (politico) e' stata la chiesa\ndi Roma che ha visto espandersi enormemente (abnormalmente?) la\nconcezione del primato petrino (non cosi' pronunciato nella chiesa\nprimitiva). \nCiao,\n\tMarco\nMarco Oreste Pogliaghi - \nthe...@galactica.it\n\"Non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai\" Es 20,5a", "role": "user" }, { "content": "detto anche vittorio pedrazzi.\nCiao\nMarcello", "role": "assistant" }, { "content": "primitiva).\nquello che chiami centralismo religioso era in effetti lo scopo di cui\nsopra...\nquando la fede diventa,o la si fa diventare come tu,dici un disastro\nspaventoso,allora si impone la necessita' della dogmatica\necclesiastica che \"spiegando\" la verita' della Bibbia assume il\ncontrollo totale della cristianita' sotto ogni punto di vista.\nLu 4:3 E il diavolo gli disse: «Se tu sei il Figlio di Dio, di' a\nquesta pietra che diventi pane».\nLu 11:11 E chi è tra voi quel padre che, se il figlio gli chiede del\npane, gli dà una pietra? \nDio ti benedica\nfoc...@iperbole.bologna.it\ndetto anche vittorio pedrazzi.\nP.S. : mi piace questo tuo citare quel versetto di Esodo.", "role": "user" }, { "content": "°puo' ° Dio generarsi un Figlio?\n*(vedi sopra)\ngenerare la modalita' umana di Dio,si',ma non e' creare un altro se'\nstesso....\nDio ti benedica.\nfoc...@iperbole.bologna,it\ndetto anche vittorio pedrazzi,", "role": "assistant" }, { "content": "Lungi da me obbligarti ad ascoltare cio' che disprezzi.\nhei amico,io non disprezzo niente,sto solo dicendoti che dopo la\nchiusura del Canone nessuna tradizione puo' elevarsi contro la\nScrittura e contaddirla,ponendosi sul suo stesso piano di autorita' in\nmateria di fede.\nci sono anche buonissime tradizioni che sono in armonia con la\nScrittura che seguo pure io...\nche ne so',il cantare in \nchiesa.il\n festeggiare il natale il 25\ndicembre...\ncose cosi' insomma.\n", "role": "user" }, { "content": " P.S. : mi piace questo tuo citare quel versetto di Esodo.\nGuardate che il Signore non vi ha concesso il dono della ragione per =\nconsumarlo in simili discussioni ma per metterlo al servizio del =\nprossimo con umilt=E0 evitando lo sfoggio delle proprie capacit=E0 =\ndeclamatorie.\nSia lodato Ges=F9 Cristo.", "role": "assistant" }, { "content": "foc...@iperbole.bologna.it\n (vittorio pedrazzi) wrote:\n[->>conclusioni diverse: in particolare nel NT le figure del padre e del\n[->>paraclito sono ben distinte dal figlio, anche se \"chi ha visto me ha\n[->>visto il padre\" (vedi il prologo di Giovanni).\n[->se crediamo ad un Dio unico ed immutabile eternamente non ti sara'\n[->difficile comprendere che quelle figure diverse di cui parli non sono\n[->altro che modalita' personali diverse attraverso cui il nostro Dio\n[->unico ha deciso di rivelarsi.\nAllora ho ragione! Gia' dalla prima lettera ti pensavo modalista :-))\nIo in effetti non sono poi cosi' sicuro dell'immutabilita' di Dio,\ndella sua non evoluzione... forse nel mondo la linea parmenidea ha\nvinto, ed Eraclito l'oscuro e' stato schiacciato, ma io non riesco\nmolto ad identificare la perfezione con l'immutabilita'. Comunque,\nanche partendo dalla immutabilita', non mi sembra immediato il\npassaggio al modalismo: padre, verbo e spirito sono pensati come\ncoeterni, quindi l'immutabilita' verebbe preservata anche nel pensarli\ncome persone. \n[->e' stato inutile,ma nessuno fa' un tentativo senza avere neanche uno\n[->scopo.\n[->lo scopo era forse quello di poter controllare la religione per usarla\n[->al bisogno...e' Oriente vicino e non,e' rimasto fuori dal giro si\n[->sa',ma non tutte le ciambelle riescono col buco...\nForse (anzi, quasi sicuramente) era lo scopo dell'impero, non quello\ndella chiesa, meno che mai quello della chiesa di Roma che se ne\nfregava abbastanza di queste discussioni (forse perche' non aveva le\ncapacita' per discuterle), veniva tirata in ballo dalle chiese\norientali per dirimere la faccenda... alla fine ha tratto vantaggio\ndella situazione (vantaggio ecclesial-politico intendo), ma non l'ha\niniziata lei e non l'ha mai guidata lei.\n[->quello che chiami centralismo religioso era in effetti lo scopo di cui\n[->sopra...\n[->quando la fede diventa,o la si fa diventare come tu,dici un disastro\n[->spaventoso,allora si impone la necessita' della dogmatica\n[->ecclesiastica che \"spiegando\" la verita' della Bibbia assume il\n[->controllo totale della cristianita' sotto ogni punto di vista.\nQuesto passaggio mi sta bene ma solo successivamente (qualche secolo\ndopo) e per riflesso alla disputa trinitaria (in genere alle dispute\ninterne alla chiesa), non prima. Tra l'altro e' la risposta che e'\nstata sempre data al sorgere di dispute: il canone e' nato per difesa\ncontro Marcionisti e gnostici... \n[->P.S. : mi piace questo tuo citare quel versetto di Esodo.\nE' uno dei miei preferiti, poi di norma tendo ad estenderne molto il\nsenso.\n", "role": "user" }, { "content": " wrote:\n[->Guardate che il Signore non vi ha concesso il dono della ragione per \n[->consumarlo in simili discussioni ma per metterlo al servizio del \n[->prossimo con umilta' evitando lo sfoggio delle proprie capacita'\n[->declamatorie.\n[->Sia lodato Gesu' Cristo.\n...sempre sia lodato :-), non so come tu ti formi delle opinioni, se\nper contatto personale con l'Altissimo o per illuminazione interna, io\nho bisogno di confrontarmi con gli altri e di studiare e di vivere...\nnon sono nato imparato ... e al momento non lo sono neanche diventato.\nUno degli argomenti che mi appassionano di piu' e' Dio, so che questi\nsono in massima parte balbettii confusi che non arrivano - ne' mai\narriveranno - a comprendere appieno la verita', soprattutto sono\nlontani dal campo stesso della verita' che salva, solo che essendo io\numano ed avendo degli interessi ed essendo il thread in questione uno\ndi quegli interessi, provo piacere a confrontarmi con gli altri amici\nsu questi argomenti. Anche perche' non sono proprio sicurissimo che\nDio non mi abbia dato l'intelligenza anche per questo piccolissimo\nscopo.\nSpero di non essere stato troppo declamatorio :-))\n", "role": "assistant" }, { "content": "senso.\ne allora vedi di applicarlo alla contradditorieta'\nmonoteistico-politeistica del dogma della trinita' di Dio...\nDio ti benedica.\n", "role": "user" }, { "content": "scusa se sono franco.\nOhila' Vittorio ti ho beccato! :)\nALLORA SEI D'ACCORDO CHE LA RAGIONE VA USATA!\nLo sai dunque che una TAUTOLOGIA non e' una RAGIONE, non dimostra nulla.\nPrima di tediare il buon Marcello con le tue INTERPRETAZIONI della Bibbia,\nSpiegaci, a me e a lui,\nPER QUALE *RAGIONE* RITIENI CORRETTA LA TUA INTERPRETAZIONE E NON QUELLA\nMIA E DI MARCELLO (come di moltissimi Protestanti, degli Ortodossi e dei Copti)?\nE ti ricordo che non puoi dare ragione fornendo ancora un passo biblico che\ntu INTERPRETI a favore della tua INTERPRETAZIONE. Perche' questa sarebbe\nla solita TAUTOLOGIA dalla quale non sei MAI uscito, e che rende la TUA fede\nuna superstizione ed una fiducia fideistica in TE stesso e nelle tue capacita', \ntu hai messo la RAGIONE nel cassonetto dell'immondizia.\nTu ti sei consegnato masochisticamente ad un autismo logico (la TAUTOLOGIA).\nSarei contento se tu avessi UNA (almeno) RAGIONE per la tua (altrimenti)\ninfondata fiducia di ben interpretare e comprendere i contenuti della Bibbia.\nMA TI E' CHIARO CHE NON PUOI GIUSTIFICARTI CON LA TUA STESSA INTERPRETAZIONE?\nTu che richiami alla ragione Marcello, sai usare la Ragione negli strumenti\npiu' banali come il rifiuto delle tautologie come dimostrazioni?\n \nPS.: Ti ho inviato una e-mail a riguardo, se prosegui a non rispondere\n la posto io.\n-- \nIl Matto\n----\n\"Se fossimo trattati come /// Marco Voli [\nvo...@cineca.it\n] | ph.+39-51-6171490\n meritiamo, chi si /// Supercomputing Group | FAX+39-51-6592581\n salverebbe dalle /// CINECA Interuniversitary Computing Centre\n frustate?\" /// via Magnanelli 6/3 - 40033 Casalecchio (BO) ITALY\n Il Matto di Elsinore", "role": "assistant" }, { "content": "Forse vi potrebbe interessare la seguente pagina sulla Storia del Cristianesimo:\nhttp://www.dada.it/donnini/history.htm\nCiao,\nDavid", "role": "user" }, { "content": "David\nsi' David,forse la cosa potrebbe interessare a Marco...\nlui non conosce affatto il suo Dio ed insulta chi dice di conoscerlo\npersonalmente e di avere un rapporto con lui.\nadesso penso sia sia giusto che tu lo incoraggi ad avere ancora piu'\ndubbi e perplessità su quello che Dio ha rivelato (NON SPIEGATO...) di\nse' stesso.\nso' che lo mandero' in bestia ma io continuo e continuero' a confutare\nle sue ragioni con la Verità : abbi dunque pazienza se uso un tuo\nreplay...\n\"Così la fede vien dall’udire e l’udire si ha per mezzo della parola\ndi Cristo.\" (Romani 10 : 17).\nspiegagli che la parola di Cristo e' l' unico mezzo attraverso il\nquale sia possibile la fede...\nse lui cerca una fede lontano dalla Verita' che e' la parola di\nCristo,non la trovera' e continuera' a brancolare nel buio dell'\nincertezza e del relativismo (che e' purtroppo suicidio\nfilosofico...).\n15 Ma a chi assomiglierò io questa generazione? \n16 Ella è simile ai fanciulli seduti nelle piazze che gridano ai loro\ncompagni e dicono: \n17 Vi abbiam sonato il flauto, e voi non avete ballato; abbiam cantato\nde’ lamenti, e voi non avete fatto cordoglio. \n18 Difatti è venuto Giovanni non mangiando né bevendo, e dicono: Ha un\ndemonio! \n19 E’ venuto il Figliuol dell’uomo mangiando e bevendo, e dicono: Ecco\nun mangiatore ed un beone, un amico dei pubblicani e de’ peccatori! Ma\nla sapienza è stata giustificata dalle opere sue. \n20 Allora egli prese a rimproverare le città nelle quali era stata\nfatta la maggior parte delle sue opere potenti, perché non si erano\nravvedute. \n21 Guai a te, Corazin! Guai a te, Betsaida! Perché se in Tiro e Sidone\nfossero state fatte le opere potenti compiute fra voi, già da gran\ntempo si sarebbero pentite, con cilicio e cenere. \n22 E però vi dichiaro che nel giorno del giudizio la sorte di Tiro e\ndi Sidone sarà più tollerabile della vostra. \n23 E tu, o Capernaum, sarai tu forse innalzata fino al cielo? No, tu\nscenderai fino nell’Ades. Perché se in Sodoma fossero state fatte le\nopere potenti compiute in te, ella sarebbe durata fino ad oggi. \n24 E però, io lo dichiaro, nel giorno del giudizio la sorte del paese\ndi Sodoma sarà più tollerabile della tua. \n25 In quel tempo Gesù prese a dire: Io ti rendo lode, o Padre, Signor\ndel cielo e della terra, perché hai nascoste queste cose ai savi e\nagli intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli fanciulli. \n26 Sì, Padre, perché così t’è piaciuto. \n27 Ogni cosa m’è stata data in mano dal Padre mio; e niuno conosce\nappieno il Figliuolo, se non il Padre, e niuno conosce appieno il\nPadre, se non il Figliuolo e colui al quale il Figliuolo avrà voluto\nrivelarlo. \n28 Venite a me, voi tutti che siete travagliati ed aggravati, e io vi\ndarò riposo. \n29 Prendete su voi il mio giogo ed imparate da me, perch’io son\nmansueto ed umile di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre; \n30 poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero. \n (Matteo 11).\n11 Dio ha fatto ogni cosa bella al suo tempo; egli ha perfino messo\nnei loro cuori il pensiero della eternità, quantunque l’uomo non possa\ncomprendere dal principio alla fine l’opera che Dio ha fatta. \n \n (Ecclesiaste 3).\n", "role": "assistant" }, { "content": "(Ecclesiaste 3).\nLa cosa non mi fa certo infuriare, cosa si puo' desiderare di piu'\ndi un antagonista che con le sue stesse mani mette mattoni sulla\ncostruzione della confutazione a lui stesso?\nHai una sola ragione che sia esterna alla tua comprensione dei passi\ndella Bibbia (non tautologica), per affermare che la tua comprensione\ne' migliore della mia?\n", "role": "user" }, { "content": " wrote:\n[->>Forse vi potrebbe interessare la seguente pagina sulla Storia del Cristianesimo:\n[->>\nhttp://www.dada.it/donnini/history.htm\n[->>Ciao,\n[->>David\n[->si' David,forse la cosa potrebbe interessare a Marco...\n[->lui non conosce affatto il suo Dio ed insulta chi dice di conoscerlo\n[->personalmente e di avere un rapporto con lui.\nHo paura di essermi perso un po' di articoli di questo thread e non so\nse il Marco a cui ti riferisci sono io (\nthe...@galactica.it\n) o Marco\nVoli (l'interesse per la storia sembra riferirsi a me, l'insulto forse\na Voli ... la non conoscenza a tutti e due :-) ). \nComunque se e' per me, ho gia' visitato il sito di David... bel lavoro\nper una persona sola, solo che mi sembra (e' una mia impressione) che\nnon sappia che l'argomento e' gia' stato affrontato, in tempi recenti\ne anche meno recenti. Forse una bibliografia sugli studi migliori gli\nsarebbe utile (almeno gli eviterrebbe tante fatiche: a un certo punto,\nparlando di un versetto dei vangeli, dice che ha trovato quella\nvariante su un codice di una biblioteca di Firenze, ma la stessa\nvariante la puo' trovare sulla usatissima Nestle-Aland, pure nella\nversione economica).Purtroppo non posso aiutarlo: ne so troppo poco.\n... Comunque se qualcosa di cio' che ti ho detto in passato ti ha\noffeso, scusami, non era nelle mie intenzioni.\n...\n[-> (Matteo 11).\n[->11 Dio ha fatto ogni cosa bella al suo tempo; egli ha perfino messo\n[->nei loro cuori il pensiero della eternità, quantunque l’uomo non possa\n[->comprendere dal principio alla fine l’opera che Dio ha fatta. \n[-> \n[-> (Ecclesiaste 3).\nBei passi, ieri ero su Sap 9, un assaggio:\n\"A stento ci raffiguriamo le cose terrestri,\n scopriamo con fatica quelle a portata di mano;\n ma chi puo' rintracciare le cose del cielo?\n Chi ha conosciuto il tuo pensiero,\n se tu non gli hai concesso la sapienza\n e non gli hai inviato il tuo santo spirito dall'alto?\" (Sap 9,16-17)\n", "role": "assistant" } ]
gestore documentale gratuito
33
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/XsUuiFQ2bJQ/m/qcuJoQ8YTAAJ
it.cultura
[ { "content": "sul sito \nhttp://web.tiscalint.it/datasoftware\n potete scaricare un software\nper gestire l'archivio documentale di un'associazione benefica. Grazie", "role": "user" }, { "content": "sul sito \nhttp://web.tiscalinet.it/datasoftware\n potete scaricare un software\n", "role": "assistant" } ]
la musica e' inutile?
39
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/ieXEKfg5hBw/m/zBt04SLDb9IJ
it.cultura
[ { "content": "In questi giorni in cui la musica di Sanremo realizza livelli di\naudience altissimi, e' inevitabile interrogarsi con rammarico sui\nmotivi per cui la scuola rappresenta un'occasione mancata in fatto di\neducazione musicale.\nForse che lo studio di questa modalita' espressiva, la musica, e' meno\nimportante delo studio di altre modalita' espressive, come ad esempio\nquella logico-verbale?\nProbabilmente chi ha impostato i programmi scolastici la pensa proprio\ncosi': ha giudicato che pensare-leggere-scrivere-pronunciare parole (o\nnumeri) sia piu' UTILE che pensare-leggere-scrivere-eseguire musica.\nUtile per farci vivere meglio, voglio dire, e forse anche piu' a\nlungo. Non posso dargli torto.\nEppure forse, proprio in questa \"apparente\" inutilita' della musica,\nin questa sua leggerezza, sta la sua importanza e irrinunciabilita'.\nUna sorta di antidoto allo schiavizzante desiderio di oggetti,\noggetti, e ancora oggetti, sempre piu' raffinati e tecnologicamente\nperfetti, magari anche molto costosi, ma cosi' dannatamente \"UTILI\" da\ngiustificare la vendita dei nostri giorni al miglior offerente pur di\npossederli.\nMi domando come sarebbe la nostra societa' se la gente avesse meno\ndesideri materiali e piu' bisogni non materiali, ad esempio la\nconoscenza.\nForse sarebbe una societa' meno violenta, mancando le frustrazioni che\nderivano dal non poter comprare questa e quell'altra cosa, di certo\nsarebbe molto diversa.\nVe lo immaginate un mondo in cui a nessuno gliene importa un'accidente\ndi cambiare l'automobile ogni anno? O di tutte le mode passeggere?\nSarebbe la fine di tutto il nostro sistema economico, che si basa\nsull'invenzione di bisogni fittizzi per soddisfarli coi suoi prodotti.\nSi', decisamente uno scenario incerto e post-apocalittico.\nBen venga quindi la scelta di non fornire a scuola una vera educazione\nmusicale, al massimo concedendo alla musica il ruolo di Cenerentola\ndelle materie insegnate. \nCerti rischi e' meglio non correrli.\nMauro Montanari --- email: \nMauro.M...@spiderlink.it\n-------------------------------------------------------------\nGood musicians never die, they just modulate away", "role": "user" }, { "content": "\nBravo al signor Montanari. In America, c'e' la stessa problema, l'amor\ndi cose materiale, e il credo che educazione dev'essere utile. Un'altro\npensier: nella scola studiam di capire e contare unita' degli numeri,\ncolori, forme, ecc; negli primi anni, studiam par giocare. Come possiam\nstudiare unita' di tempo? Colla musica.\nMitchell Krieger", "role": "assistant" }, { "content": "di cose materiale, e il credo che educazione dev'essere utile.\nJudging from the fact that nobody answered me from Italy, I am\ninclined to think that here in Italy nobody feels this problem.\nBye,\nMauro Montanari\nP.S.: Your Italian language has a strange ancient flavour. Maybe you\nlearnt it from the music theorists of the past, such as Zarlino & c.?\n:-)", "role": "user" } ]
cosa ne sapete?
43
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/Xyxrd0kIBos/m/2k-uJlDgFxMJ
it.cultura
[ { "content": " \nhttp://tinyurl.com/3fudd7", "role": "user" }, { "content": "\nhttp://tinyurl\n. com/3fudd7", "role": "assistant" }, { "content": "", "role": "user" }, { "content": " Prima risposta al riguardo\nScusami: Non riesco a visualizzare a cosa rispondi:\nCiao\nAd'I", "role": "assistant" }, { "content": " \nhttp://tinyurl.com/3fudd7\n\"Dia Christou o goistais\"\nDubito *fortemente* che la scritta fosse proprio così come viene riportata\nnell'articolo.\nQuesto perché le incisioni o le scritte sui vasi erano generalmente\ntracciate in lettere *tutte* maiuscole.\nOra è evidente che è abbastanza diverso per noi leggere \"Christou\" oppure\nleggere \"KRISTOU\"; nel primo caso si è subito portati ad immaginere *il*\nCristo del Nuovo Testamento, nel secondo si comprende che si sta\nsemplicemente parlandi un \"unto\", un consacrato: re, sacerdote o profeta o\nqualunque altra funzione che preveda una consacrazione.\nIl termine deriva dal verbo \"crìo\" (Chi, Ro, Iota, Omega) che significa\nungere o anche tingere.\nTutto il resto è semplice speculazione giornalistica o tentativo di Frank\nGoddio di farsi un po' di propaganda: le sedicenti prove della storicità di\nGesù, come le elucubrazioni fantascientifiche sulle piramidi, tirano sempre\ne ciò che tira fa cassetta.\nAggiungi a questo che il sito \"Franckgoddio.org\", citato nell'articolo, non\nsi apre:\n______________\n The page cannot be displayed\n There is a problem with the page you are trying to reach and it cannot\nbe displayed.\n______________\nma può essere raggiunto attraverso un link del Corriere.\nTuttavia non presenta alcun accenno al vaso di cui sopra... o almeno io non\nsono riuscito a trovarlo.\nInoltre:\n\"Il vaso da mercoledì si trova nella Capitale spagnola, dove sarà esposto\nfino al 26 novembre nella mostra \"Tesori sommersi d'Egitto\" allestita al\nMatadero Legazpi. \"\nPerò il sito in oggetto riguarda solo una mostra di arte grafica moderna.\nInsomma ci sono parecchie cose poco chiare.\nPS: Raffaele, per piacere, non effettuare X-post con FISA se non è \nstrettamente necessario.\nGrazie,\n-- \nRighel\n________________________\nhttp://digilander.libero.it/FRRU/", "role": "user" } ]
Cantico dei Cantici cap. 4
45
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/9DCJXDf4Jf8/m/ARLcJijN1JoJ
it.cultura
[ { "content": "www.taozen.it\nappuntamenti: Cantico dei Cantici \nCap. 4 - Interpretazione cabalistica (secondo la Kabbalah).\nCordiali saluti.\n-- \nPosted via Mailgate.ORG Server - \nhttp://www.Mailgate.ORG", "role": "user" }, { "content": " Cap. 4 - Interpretazione cabalistica (secondo la Kabbalah).\nMa non era Qabbalah con la Q?\nLev\n-- \n##############################Lev's'ICQ#50817865########################\nMy Homepage: \nhttp://www.wolfstep.cc\n Lev's Coven \nhttp://www.streghe.cc\n Yes, i'm trendy too, i got my blog: \nhttp://wolfstep.splinder.it\n Milioni di uomini oggi stanno aspettando soltanto un profeta virale\n\t\tche insegni loro la gioia di battersi.", "role": "assistant" }, { "content": " Ma non era Qabbalah con la Q?\n ke li abbia influenzati io?\n;-)) drk", "role": "user" } ]
Busco libros de A. Skármeta y A. Roa Bastos en Espanol
50
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/X-nCAir4hEA/m/_tPNJ696QqEJ
it.cultura
[ { "content": "Cerco, in lingua originale:\n- Ardiente paciencia di Antonio Skármeta;\n- Hijo de hombre di Augusto Roa Bastos;\nin libreria o in biblioteca.\ndove posso trovarli a Milano?\nGrazie,\nMichele\nrispondere sul N.G. o all'email \nmic...@digibank.it", "role": "user" }, { "content": "\n\nMi scuso se rispondo senza fornire un contributo rispetto al quesito,\nma avendo da poco terminato la lettura di \"Sone que la nieve ardia\"\n(\"Sognai che la neve bruciava\" dell'edizione >Feltrinelli )di questo\nincredibile scrittore, ed essendone rimasto profondamente avvinto, non\nho resistito alla tentazione di chiederti un parere circa questo\nromanzo in comparazione con il resto della produzione dell'autore. \nAd es. : l'opera che cerchi in originale e' paragonabile per ricchezza\ndi contenuto e di invenzione stilistica a cio' che ho letto?\nGrazie se avrai voglia di rispondere due parole.\nsaluti\nemilio l.", "role": "assistant" } ]
Chi è l'aviatrice morta tanto tempo fa nel deserto
55
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/_8vpK3V5z3s/m/aP95RQScHyEJ
it.cultura
[ { "content": "Chi è l'aviatrice morta tanto tempo addietro\nper incidente di volo nel deserto?\nPensavo fosse Amelia Earhart, quella del\nfilm con Hilary Swank e Richard Gere in\nquesti giorni sui grandi schermi, ma questa\nperì nell'Oceano Pacifico.\nScusate se eventualmente non è questo il\nnewsgroup appropriato per porre questa tipo\ndi domanda ed eventualmente indicatemi\nquello giusto, per gentilezza.", "role": "user" }, { "content": " per incidente di volo nel deserto?\nTi riferisci a Kitty Mannock?\nper�, se non mi sbaglio, � solo personaggio di un romanzo.\nCiao\nAd'I ", "role": "assistant" }, { "content": " ha scritto nel messaggio \nnews:4b934493-a104-4e01...@26g2000yqo.googlegroups.com...\nChi � l'aviatrice morta tanto tempo addietro\nper incidente di volo nel deserto?\nPensavo fosse Amelia Earhart, quella del\nfilm con Hilary Swank e Richard Gere in\nquesti giorni sui grandi schermi, ma questa\nper� nell'Oceano Pacifico.\nScusate se eventualmente non � questo il\nnewsgroup appropriato per porre questa tipo\ndi domanda ed eventualmente indicatemi\nquello giusto, per gentilezza.\nGaby Angelini? \nhttp://it.wikipedia.org/wiki/Gabriella_Angelini\n ", "role": "user" }, { "content": " Gaby Angelini? \nhttp://it.wikipedia.org/wiki/Gabriella_Angelini\nSe � quella, ricordo di avere anni fa notato una tomba con l'elica.\nCiao\nAd'I ", "role": "assistant" } ]
Stretto di Messina
69
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/8_vXhjI5zGA/m/sDRhOmIwEAsJ
it.cultura
[ { "content": "Il Governo ha detto che per evitare infiltrazioni mafiose nella costruzione\ndel ponte sullo stretto di Messina verrà attivata una Task force di\nmagistrati. Però, siccome notoriamente i magistrati fanno parte di un\ncomplotto giacobino per scredtitare (anzi distruggere politicamente) la\ndestra, se dovessero toccare gli interessi di qualche esponente\npolitico-imprenditoriale legato as essa (e la sicilia è un feudo della\ndestra) un loro eventuale provvedimento non avrebbe lo scopo di arrestare i\nmafiosi che, chiaramente, se sono di destra sono dei perseguitati politici,\nma solo di fare politica con le armi della giustizia.\nPropongo pertanto di eliminare la Task force e di lasciae mano libera alla\nmafia.", "role": "user" }, { "content": " magistrati.\nnon credo che la soluzione logica che ha im mente il pagliaccissimo sia\nquesta: la magistratura non ha nessun credito da quelle parti e pertanto è\nsolo demagogia.\ncredo invece che le infiltrazioni mafiose verranno semplicemente\neliminate....assumendo solo mafiosi: in tal modo non si potrà parlare di\ninfiltrazioni in quanto essa è un sistema omogeneo con il quale occorre\nconvivere: non dimentichiamo tra l'altro che tale sistema è stato ampiamente\ngià sperimentato qualche anno addietro in un piccolo casolare di arcore: un\nnoto imprenditore ha convissuto felicemente con un mafioso in casa: il\nmafioso è morto ma lui è diventato presidente del consiglio ( non è\npossibile stabilire, visto la idiosincrasia del soggetto a farsi analizzare,\nse a sua volta è diventato anche mafioso...ma credo che sia purtroppo\ncosì)!!!!!\nquindi con lo stretto di messina e con lo stretto abbraccio tra l'italia e\nla mafia il vantaggio è duplice: la costruzione del ponte ( quindi dopo lo\nsoganamento dei fascisti il pagliaccio BLUE CLOWN si appresta a sdoganare la\nmafia) e la sparizione della mafia dall'italia: saremo un sistema mafioso e\nquindi non più un fenomeno isolato e quindi identificabile...non si può fare\ndi ogni erba un fascio!!!!!!\n--\n silverluck\nsilve...@libero.it", "role": "assistant" }, { "content": " ha scritto nel messaggio\nnews:iUXU7.349335$sq5.16...@news.infostrada.it...\n\nCerto che sarà dura per le coop rosse avere appalti, se vengono esclusi i\nmafiosi, se fosse cosi sarebbe la fine dei compagni, non avendo appalti, con\nmille miliardi di debiti sarebbe la fine per banco rotta, quei benedetti\nrubli!!!\nsaluti gianc", "role": "user" }, { "content": "magistrati. \nBasta una sola sezione dedita a mafia, 'handragheta, camora, sante\ncoroni ed estorsioni, con processi per direttissima entro 90 giorni\ncon la totale confisca dei beni e di quanto sopra, non se ne sentira'\npiu' parlare come fossero peste, vaiolo, colera o Aids.\n- Origin: A mali estremi rimedi estremi \nCiao\nLuigino Ferrari\nluf...@tin.it", "role": "assistant" }, { "content": " ha scritto nel messaggio\nnews:ac_U7.26870$o9.8...@news1.tin.it...\n\ngianc sei proprio patetico.....\n--\n silverluck\nsilve...@libero.it", "role": "user" } ]
biografie 18 marzo - biographies march, 18
73
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/aM60zcEhoy8/m/UqP_KsLpgyAJ
it.cultura
[ { "content": "(all biographies in Italian language)\n---\n[Born today]\nLuisa Ferida 03/18/1914 - 04/30/1945\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=2005&biografia=Luisa+Ferida\nChrista Wolf 03/18/1929\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1552&biografia=Christa+Wolf\nEdgar Cayce 03/18/1877 - 01/03/1945\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1493&biografia=Edgar+Cayce\nElisa Triani 03/18/1976\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=824&biografia=Elisa+Triani\nBobby Solo 03/18/1945\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=468&biografia=Bobby+Solo\nWalter Tobagi 03/18/1947 - 05/28/1980\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=94&biografia=Walter+Tobagi\n[Also remember]\nErich Fromm 03/23/1900 - 03/18/1980\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=2016&biografia=Erich+Fromm\nWilliam C. Durant 12/08/1861 - 03/18/1947\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1139&biografia=William+C.+Durant\nTamara De Lempicka 05/16/1898 - 03/18/1980\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=153&biografia=Tamara+De+Lempicka\n---\n[Nati oggi]\nLuisa Ferida 18/03/1914 - 30/04/1945\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=2005&biografia=Luisa+Ferida\nChrista Wolf 18/03/1929\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1552&biografia=Christa+Wolf\nEdgar Cayce 18/03/1877 - 03/01/1945\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1493&biografia=Edgar+Cayce\nElisa Triani 18/03/1976\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=824&biografia=Elisa+Triani\nBobby Solo 18/03/1945\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=468&biografia=Bobby+Solo\nWalter Tobagi 18/03/1947 - 28/05/1980\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=94&biografia=Walter+Tobagi\n[Si ricordano inoltre]\nErich Fromm 23/03/1900 - 18/03/1980\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=2016&biografia=Erich+Fromm\nWilliam C. Durant 08/12/1861 - 18/03/1947\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1139&biografia=William+C.+Durant\nTamara De Lempicka 16/05/1898 - 18/03/1980\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=153&biografia=Tamara+De+Lempicka\n---\nAll updates on web site - Tutti gli aggiornamenti sul sito\nhttp://biografieonline.it", "role": "user" }, { "content": " Bobby Solo 03/18/1945\nquesti due al governo anche se son morti ", "role": "assistant" } ]
Public Enemy... La Milano che fa bene e la Milano che fa meglio
93
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/lgg4JCiwQSw/m/qibj8ckA3GkJ
it.cultura
[ { "content": "Milano, 25 novembre 1999\nIl Centro Sociale Leoncavallo è lieto di presentare:\nSabato 04 dicembre 1999\nPublic Enemy\nArsionist\nDj Gruf\n.\nLa Milano che fa bene e la Milano che fa meglio.\nSiamo tutti Public Enemy . e non importa se il Sindaco sia Albertini o\nGiuliani, per gli amministratori delle cities siamo tutti nemici pubblici da\nallontanare, rinchiudere, colpire, sgomberare, nascondere, emarginare,\npunire.\nIl laboratorio politico più \"avanzato\" del centro destra italiano alza il\nlivello dello scontro. Migranti, antiproibizionisti, occupanti e animatori\ndi spazi sociali, senza lavoro, studenti, tutti nel mirino dell'uzi\nelettorale della giunta comunale.\nTolleranza zero e sceriffi/sindaci ci portano in una scena newyorkese, l'\namministrazione Giuliani e la fallimentare campagna sulla sicurezza, i\nghetti neri e l'hip hop. \"da New York a Quarto Oggiaro\". si prepara un'altra\nstrana notte per Milano.\nE' proprio dalla Grande Mela arrivano Public Enemy e Arsonists a\nrappresentare un particolare modo di fare hip-hop e a dirci che Mumia Abu\nJamal deve essere un uomo libero; i primi, che non hanno bisogno di nessuna\npresentazione, verranno all'interno del loro tour mondiale Theres a poison\ngoing on tour , i secondi a presentare il loro ottimo esordio su Matador \"As\nthe world burns\"\nCi saranno anche Horizontal Krù e Dj Gruf nello spazio Hip on (Foresta delle\nidee), dedicato interamente ai b-boys . a disposizione linoleum e microfono\nrotante.\nMa soprattutto ci saranno coloro che alle politiche repressive e di facciata\nsulla sicurezza e criminalità dei nostri stolti amministratori rispondono\nche non esiste una reale sicurezza senza una diversa legislazione in materia\ndi stupefacenti e senza una diversa politica dell'accoglienza dei migranti.\nLa Milano che fa meglio risponde che l'unica sicurezza è la libertà, l'unica\nsicurezza è l'antiproibizionismo.\nFreeMumiaAbuJamall\nC.S.Leoncavallo", "role": "user" }, { "content": " Il Centro Sociale Leoncavallo č lieto di presentare:\nPresentate una bella cosa:\nLa pulitura di tutti i muri della citta' che avete indisturbatamente\nimbrattato\nGrazie anche alla complicita' dei sindaci sceriffi che vi hanno fatto sempre\nfare quel cazzo che avete voluto.", "role": "assistant" }, { "content": " ", "role": "user" } ]
biografie 5 giugno - biographies june, 5
99
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/lPFwdUBJ-7Y/m/jXoJaeo4HzYJ
it.cultura
[ { "content": "(all biographies in Italian language)\n---\n[Born today]\nPat Garrett 06/05/1850 - 02/29/1908\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1837&biografia=Pat+Garrett\nAdam Smith 06/05/1723 - 07/17/1790\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1502&biografia=Adam+Smith\nJohn Maynard Keynes 06/05/1883 - 04/21/1946\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1370&biografia=John+Maynard+Keynes\nKen Follett 06/05/1949\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1200&biografia=Ken+Follett\nEnrico Ruggeri 06/05/1957\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=908&biografia=Enrico+Ruggeri\nFederico Garcia Lorca 06/05/1898 - 08/19/1936\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=543&biografia=Federico+Garcia+Lorca\nPancho Villa 06/05/1878 - 07/20/1923\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=173&biografia=Pancho+Villa\n---\n[Nati oggi]\nPat Garrett 05/06/1850 - 29/02/1908\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1837&biografia=Pat+Garrett\nAdam Smith 05/06/1723 - 17/07/1790\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1502&biografia=Adam+Smith\nJohn Maynard Keynes 05/06/1883 - 21/04/1946\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1370&biografia=John+Maynard+Keynes\nKen Follett 05/06/1949\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1200&biografia=Ken+Follett\nEnrico Ruggeri 05/06/1957\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=908&biografia=Enrico+Ruggeri\nFederico Garcia Lorca 05/06/1898 - 19/08/1936\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=543&biografia=Federico+Garcia+Lorca\nPancho Villa 05/06/1878 - 20/07/1923\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=173&biografia=Pancho+Villa\n---\nAll updates on web site - Tutti gli aggiornamenti sul sito\nhttp://biografieonline.it", "role": "user" }, { "content": "> Pancho Villa 05/06/1878 - 20/07/1923\nsarebbe ora si presentasse dalle nostre parti ", "role": "assistant" } ]
(aiuto) Arlecchino...di Carlo Goldoni
105
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/xfuA71Vzc4c/m/qfl_Auq-6AEJ
it.cultura
[ { "content": "Professoressa francese che insegna l'Italiano al Liceo Camille\nClaudel di Digoin cerca commenti scolastici in Italiano di una o due\nscene della commedia di Goldoni, Arlecchino Servitore di due Padroni.\n(scene con Arlecchino preferibilmente.)\ncon ringraziamenti\njpe...@club-internet.fr\nhttp://ecole.wanadoo.fr/lycee.camilleclaudel", "role": "user" }, { "content": "cosa vuol dire commenti scolastici?", "role": "assistant" }, { "content": "...\n", "role": "user" } ]
Razzismo padano
116
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/_4I3XS2-fAw/m/JV4UI0XqjTEJ
it.cultura
[ { "content": "\"Se vengo a sapere che dio e' un negro, mi faccio subito ateo\".\n[Umberto Bossi - in un'intervista delle 15.35 proposta poco fa su ITALIA 7]\nRaccolto dal NG it.politica (alle mie 11.51, ore 5.51 italiane, ancora non\nappare in alcun\nwebsite di informazione).\nCHE SCHIFO!\nCiao a tutti,\nMario b.", "role": "user" }, { "content": " wrote in message\nnews:ah82ff$rd9$1...@atlantis.cu.mi.it...\n", "role": "assistant" }, { "content": "Sulle \"smargiassate\" di bossi ho trovato su Internet questo sito:\nhttp://www.geocities.com/maxrealus/bossi.htm\nMa credo che ce ne siano solo una minima parte.\nPurtroppo dobbiamo ammettere che questo personaggio, con la sua volgarità,\nimpersona l'homo italicus così come se lo immaginano all'estero...", "role": "user" } ]
Per Chi vuole studiare cinese a Pechino
128
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/ZJqRjJ9aHvw/m/rxV6DUi3-4YJ
it.cultura
[ { "content": "Ho trovato un post su Google dove vengono indicati vari posti dove poter\nstudiare cinese a Pechino...\nSembra interessante.\nQualcuno ha avuto esperienza diretta con una di queste scuole ? Potrebbe\nfornire maggiori info ?\n-----------------------------------------\n Mandarin language schools in Beijing\nBEIJING LANGUAGE AND CULTURE UNIVERSITY\nBLCU (formerly BLI, Beijing Language Institute) has the reputation\nof being the best place to study Chinese in Beijing. The problem\nthis creates, of course, is that it attracts swarms of foreigners.\n\"It's sort of like not being in China,\" said Damon Brennen, a recent\nUniversity of Colorado graduate who plans to seek a job here once\nhis Mandarin is good enough. But he says the school does not\nemphasize repetition and rote learning as much as some other\nschools: \"I think they have a much better handle on how to teach\nWesterners.\"\nThe steady stream of students attracted by BLCU's reputation appears\nto have made its waiban (foreign office) considerably less\nservice-oriented than those at some other schools. A foreigner who\nrecently asked if he could observe a class was basically laughed at\nand told, in essence, that he could fork over some money first.\n(Other schools graciously complied with the request.) With the\nexalted reputation come slightly higher- than-average fees: $2,500\nfor a year's tuition, compared with $1,800-$2,000 for most other\nschools. Rates for housing are on a sliding scale ranging from\n$3.00-$4.00 a day for a double with a shared bath and few amenities\nto $17 a day for a single with A/C, bathroom and a phone.\nThe Bridge School\nHolds evening Chinese classes for groups of foreign students Monday,\nWednesday and Friday 7-9 PM. Located near Yabao Lu Road,\nJianguomenwai.\nDay classes every day of the week 9 am -12 noon and Friday 1 - 4 PM\nat the 21st-Century Hotel, the Bridge School offers classes for\nstudents of all ages and levels of Chinese. The word-of-mouth on the\nBridge School is good. The teachers are supposed to be quite adept\nat diagnosing your linguistic problems, whether it's tones or\nsentence structure or whatever. Unless you know absolutely no\nMandarin, they speak to you in Chinese and concentrate, for the\nfirst three months at least, on conversation. Classes average around\nfive students, according to the admissions office, with a maximum of\n10. Extra class time is available free of charge from 6:30-7pm for\nthose who can arrive early.\nFees: US$ 350 or 3010 RMB for 80 hours of class with schedules\naccording to skill and preference. Tuition includes tapes and course\nmaterial provided by the school with special 'catch-up? classes for\nstudents needing extra help.\nAccommodation is available at the 21st Century student apartments.\nNew clean rooms costing 100rmb per day, 2 per room, shared bathroom,\nshower, satellite TV, AC, tennis, swimming and laundry facilities.\nTel: 6494-0243\nBeijing Institute of Economic Management\nBIEM's various Chinese language programs cater to: foreign students;\nbusiness people; and all those who are interested in Chinese. Over\nthe past ten years more than one thousand foreigners from 29\ncountries, have successfully completed their studies in the Chinese\nlanguage. In addition to individual applicants, BIEM is receiving\nmore and more interest from foreign universities, companies,\nexchange institutions and government organizations.\nApartment style accommodation includes: living room, bedrooms,\nkitchen equipped with natural gas stove, bathroom, air-conditioning,\ntelephone, TV, and furniture.\nCommunication: Tel: \n+86-10-64361897\n \n+86-10-64362233 ext.2002\n Fax:\n+86-10-64361897\n E-mail: \nzhi...@ihw.com.cn\n Program coordinator: Ms.\nZuo Fenglan Located near the Holiday Inn Lido and Hua Jia Di.\nBeijing Institute of Foreign Languages (Beijing Wai Yu Da Xue)\nBei Wai has about 800 foreign students, which some say makes it a\nchallenge to practice your Chinese. \"English is pervasive on\ncampus,\" says one American student. \"The only time I speak Chinese\nis when I get into a cab.\"\nThe average class size is about 16-18. Tuition is $1,050 per\nsemester. Dormitory rooms are $4.50 per day for a double and $8.00\nper day for a single; a single with a private bathroom costs $12 a\nday. Address: 2 North Xisanhuan Avenue, Haidian District. Tel.\n6842-2587.\nForeign Affairs College\nThe Foreign Affairs College was founded in September 1955 at the\ninitiative of the late Premier Zhou Enlai. . Scores of students from\nthe former Soviet Union and Eastern European countries studied at\nthe College in the 1950's and many of them went on to hold senior\ndiplomatic posts in their respective countries. The College began to\noffer a training program for young diplomats from foreign countries\nin 1994.\nExpenses: a.)Application fee :$40.the fee must be paid in advance .\nb.)Tuition:$1,100 for one term c.)Accommodation:Two persons share\none room .$3per bed per day.\nAddress: Overseas Students Office Foreign Affairs College 24,\nZhanlan Road, Beijing 100037 PR China. Tel: 86-10-68323894 fax:\n86-10-68348684\nThe Second Foreign Language Institute\nCost: $3,000 a year, including housing. Unlike some universities,\nall teaching is conducted in Chinese, even at beginning levels.\nClasses are large, averaging around 25 students, and emphasize\nwriting, usually requiring memorization of 30-50 characters a week.\nThe campus is located in a remote area of Chaoyang District several\nkilometers due west of Jianguomenwai; on a weekday morning, it can\ntake more than an hour and 15 minutes to get there, even from within\nthe district. Some might consider the location might deter some\npeople; others might view the seclusion as good for serious\nstudents. Tel. 6576-7722, Ext. 940 or 941.\nBEIJING LANGUAGE AND CULTURE UNIVERSITY\nBLCU (formerly BLI, Beijing Language Institute) has the reputation\nof being the best place to study Chinese in Beijing. The problem\nthis creates, of course, is that it attracts swarms of foreigners.\n\"It's sort of like not being in China,\" said Damon Brennen, a recent\nUniversity of Colorado graduate who plans to seek a job here once\nhis Mandarin is good enough. But he says the school does not\nemphasize repetition and rote learning as much as some other\nschools: \"I think they have a much better handle on how to teach\nWesterners.\"\nThe steady stream of students attracted by BLCU's reputation appears\nto have made its waiban (foreign office) considerably less\nservice-oriented than those at some other schools. A foreigner who\nrecently asked if he could observe a class was basically laughed at\nand told, in essence, that he could fork over some money first.\n(Other schools graciously complied with the request.) With the\nexalted reputation come slightly higher- than-average fees: $2,500\nfor a year's tuition, compared with $1,800-$2,000 for most other\nschools. Rates for housing are on a sliding scale ranging from\n$3.00-$4.00 a day for a double with a shared bath and few amenities\nto $17 a day for a single with A/C, bathroom and a phone.\nNORTHERN JIAOTONG UNIVERSITY\nLocated near Xizhimen north of the Beijing Zoo, this is one of five\nschools run by the Ministry of Railways to churn out the engineers\nwho run the country's rail and highway systems. The campus is modern\nand well-landscaped; the Ministry has clearly put some money into\nthe facilities here.\nMany of the foreigners at NJU are African or Middle Eastern students\nsponsored by the Chinese government to study engineering or computer\nscience. Some have been here five years or more. Although it suffers\nfrom the same general lack of experience in teaching foreigners\nprevalent at other local schools, Jiaotong's classes are fairly\nsmall, at least at beginning levels (six to eight students per\nclass). Teachers are friendly and willing to stay after class to\nanswer questions. And the housing is cheap: the foreign students\ndorm costs $2.50 a day for a double or $5.00 for a single. The rooms\nare spare and chilly, with fluorescent lights and cement floors.\nThese Spartan accommodations are offset by a foreign experts'\nbuilding which until recently served as a hotel. Carpeting and\ncurtains help insulate the rooms, and for $10 a day you get your own\nphone line, plus a TV and a private bath. (It's $5.00 if you share,\nbut you may find these rooms uncomfortably small unless you're on\nvery friendly terms with your roommate.) An added plus: because\nJiaotong is under the Ministry of the Railway Ministry, the foreign\noffice can help students book train tickets.\nBEIJING INSTITUTE OF TECHNOLOGY (Li Gong Da Xue)\nRight across the street from Bei Wei, and built in the same drab\ngrey-brick style. Again, the translation of the school's name may\ncause some confusion: Li Gong Da Xue is usually translated as\nBeijing Polytechnic, but the school is now officially called the\nBeijing Institute of Technology. Beijing Polytechnic University\nactually refers to Gong Ye Da Xue (literally, Beijing Industrial\nUniversity), which is down in southeastern Beijing.\nStudents here say the focus is overwhelmingly on learning\ncharacters, with a little conversational practice thrown in as an\nafterthought. The school separates Asian and non-Asian students, but\nsome Westerners enrolled there said the pace was uncomfortably fast\neven so. At $900 a semester, tuition is less expensive than most\nschools in Beijing. Housing is also cheaper than average: A\ntwo-student dorm room with no bathroom is $4.50 a day; a share with\na bathroom is $8.00. All rooms have telephones. The school has about\n80 foreign students.\nBEIJING CALEDONIAN INTERNATIONAL LANGUAGE SCHOOL\nThe advantage to this place appears to be that you can study for as\nlittle as a month at a time. The downside is that one month costs\n$1,240, putting the annual cost at $14,880. Considerably cheaper\npart-time courses meet two nights a week and once on Saturday\nafternoon; a three-month part-time course costs $300. Tel.\n6392-1840, fax 6292-1837.\nCET\nThe initials stand for China Educational Tours, the organization\nwhich formerly ran the program. Now it's run out of Washington D.C.\nby an organization called CET Academic Programs. There are two\nprograms, one in Harbin, and one in Beijing at Capitol Normal\nUniversity. The program costs $6,920, which includes tuition,\nhousing, and \"a meal stipend,\" according to the brochure. Shorter\nintensive or summer programs cost between $2,700-$3,900. About 800\nChinese students are studying foreign languages there; CET has about\n60 foreign students. There are two \"language pledge\" dorms, where\nyou sign an agreement to speak only Chinese. Some students actually\nget Chinese roommates, which is an unusual plus. In Beijing, contact\nSarah Smith, tel. 6846-6219, or e-mail: \nce...@sun.ihep.ac.cn\nPRINCETON IN BEIJING\nThis prestigious program costs $3,500 and lasts two months (June\n27-August 23 this year). Application materials describe the course\nas being the equivalent of one full year of college-level Chinese,\nand from the way people talk about it, it may be. One American\ngraduate of the program now living in Beijing said the pressure was\nso intense that he \"hated almost every minute of it.\" He quickly\nadded, however, that it helped his Chinese enormously. Others\ncomplain that teachers try to create a pressured atmosphere in which\nfear of academic failure is supposed to motivate students.This\ntechnique works well for undergraduates who need a passing grade,\nbut does little for adults who aren't getting college credit for the\ncourse. The course is held at Beijing Normal University, Tel.\n6220-7986. E-mail: p...@princeton.edu@\n--\n--------------\n\" Fedeli alla linea, anche quando non c'è\nQuando l'imperatore è malato, quando muore o è dubbioso o è perplesso \"\n\" voglio odorare il sapore celeste del ferro, voglio vedere il profumo\nsanguigno del fuoco...ESISTE LO SO!!!\na ja ljublju sssr....!!! \" \"conforme a chi, conforme a cosa, conforme a\nquale, strana, cosa...\"\n(CCCP Fedeli Alla Linea punk filosovietico)\nCe n'est qu'un debut, continuon le combat!", "role": "user" }, { "content": " Sembra interessante.\nMolto interessante ... sembra quasi che qualcuno si sia preso la briga\ndi parlare con gli studenti di alcune scuole (altre invece sono forse\nfatte solo da \"brochure\").\nPurtroppo nessun contributo, i miei amici hanno esperienze troppo\n\"datate\" :-(\nAf\n-- \nPosted via Mailgate.ORG Server - \nhttp://www.Mailgate.ORG", "role": "assistant" } ]
Marcos, il Che Guevara del 2000
144
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/iou9nRe-3tU/m/cQR694w4aNAJ
it.cultura
[ { "content": "Su \nhttp://www.mondadori.com/libri/marcos\n , il Subcomandante Marcos, il\nChe Guevara del Chiapas in rivolta, rivela IL SOGNO ZAPATISTA. Come è\nnato, come si difende e come si realizza l'ultimo fronte della libertà.", "role": "user" }, { "content": "Su \nhttp://www.mondadori.com/libri/marcos\n , il Subcomandante Marcos, il\nChe Guevara del Chiapas in rivolta, rivela IL SOGNO ZAPATISTA. Come \nnato, come si difende e come si realizza l'ultimo fronte della libert.", "role": "assistant" } ]
s.c.italian FAQ (MISC) [8/8]
170
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/nK8MTUtM9sc/m/HRUhY6f4wAIJ
it.cultura
[ { "content": " writes:\nLa risposta che ha dato Alberto Lousiani mi sembra molto parziale,\ne mi pacerebbe che fosse aggiunta anche la mia, per rendere il tutto\npiu` democratico. Secondo me cattocomunismo significa:\n* La volonta` di regolamentare\n* La negazione del profitto come fine\n* La presenza forte dello Stato e della Politica nelle attivita` economiche\n* Essere contro la meritocrazia che spinge verso il basso\n* L'assistenzialismo responsabilizzante\n--\n_________________________________________________________________________\n Gianluigi Sartori tel. :+39 461 316 138\n Sodalia S.p.A. mailto:\ng...@sodalia.it\n Via V. Zambra,1 \nhttp://durango.sodalia.it:8080/ggWWW/ggPage\n I-38100 Trento - ITALY\n_________________________________________________________________________", "role": "user" }, { "content": "", "role": "assistant" } ]
studiare libri...
172
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/N3EcBCgZtCo/m/G_-doJ27jRgJ
it.cultura
[ { "content": "IL CENTRO PAIDEIA DI AGORA' SATURNIA ORGANIZZA\nsu Second LIfe\n  \n    LIBRINSIEME\n    \nLibrINsieme è un progetto \"didattico\" pensato e fortemente voluto al fine\ndi  \"Conoscere/Commentare\" libri e/o Manuali direttamente proposti  da voi.\nLa lettura viene fatta  personalmente cioè per proprio conto:\nnon è previsto un reading colletivo e specifico.\nInsieme  vengono fatte invece l'analisi delle cose lette, lo studio e l'\neventuale parte pratica.\n    Al link seguente troverete l' elenco dei libri proposti. \nhttp://www.centro-paideia.org/slo\nSe non trovate quello che vi interessa, proponetelo!  Altri potranno  cosí\ncondividere  la vostra proposta.\n \nIl partecipante diventa soggetto attivo con la propria proposta di lettura e\nnel dibattito ci sarà una libertà di confronto e trasmissione di idee\ndiverse che daranno spazio ad un apprendimento senza vincoli.\nAl tempo stesso c'è bisogno di una coordinazione dei temi trattati, che si\nrealizza con 1) una \"netiquette\"  e 2) un sistema omogeneo e strutturato\nper le attivitá didattiche.\n1) \"NETIQUETTE\".\n  ===================================\n  Al raggiungimento di un numero di partecipanti adeguato\nsi  indice un primo incontro per la presentazione del libro e dell' attivitá\ndidattica proposta  e per stabilire quanto segue:\n- La cadenza settimanale o bisettimanale delle riunioni in world \n- chi dovrá far da relatore/portavoce/moderatore, a turno, ad ogni\nincontro :\n   fermo restando il fatto che tutti concorreranno a preparare \n   le serate. \nLa relazione sull' argomento tattato, potrá essere fatta in  chat o in voice\no comunque con il mezzo ritenuto piú idoneo.\nLa  comunicazione  tra i partecipanti sará attiva sia sul web che su sl.\nUn forum rimarrá aperto  al gruppo per qualsiasi proposta, suggerimenti di\nmateriali didattici aggiuntivi o richieste, tutti  inerenti  alle\niniziative di studio.\nCiascuna presentazione degli argomenti, naturalmente, é in base alle proprie\ncapacitá e possibilitá dei singoli e dei gruppi ed esula da gare di\nperformance intellettuali.\nNel primo incontro  ( a cura di Paidos Woodall) si farà in modo di:\n    *spiegare le cose  sopra descritte\n    *conoscersi\n    *fare una scaletta dei partecipanti in ordine alfabetico e quindi\nl'elenco dei referenti\n    *fissare l'ora, il giorno e la periodicità delle sedute\n    *andare a ballare subito dopo :-)\n \n 2) UN SISTEMA OMOGENEO PER LE ATTIVITÁ DIDATTICHE \n===================================\nSeguendo e condividendo la sua filosofia visibile a questo link\nhttp://cvs.moodle.org/lang/it_utf8/docs/philosophy.html?view=co\nutilizzeremo, per tutte le attività, la piattaforma FaD (Formazione a\nDistanza)  \"MOODLE\" con l'integrazione di \" SLOODLE\" \nSITO DI RIFERIMENTO \nhttp://www.centro-paideia.org\nNATURALMENTE SENZA PUBBLICITA' SENZA FINI DI LUCRO E TUTTO GRATUITO", "role": "user" }, { "content": "", "role": "assistant" } ]
Il simbolismo, l'universo e la filosofia
188
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/7I51OEV7-QU/m/Eagvs58Ijl0J
it.cultura
[ { "content": "Sto' cercando di realizzare una tesina per l'esame di maturita' che \nincluda:\nPascoli ed il simbolismo in letteratura italiana\nL'universo e la fisica moderna in scienze\nIl simbolismo nella storia dell'arte\nSolo che ho bisogno di un aspetto particolare del simpbolismo da \napprofondire che offra forti agganci con l'universo, per esempio con il \ntema della sua nascita o morte. Per adesso mi e' venuto in mente solo \n\"L'universo e' una foresta di simboli\" di Baudelaire se cito bene...\nIn piu' sono alla ricerca di collegamenti anche con le altre materie \n(soprattutto filosofia) ed in particolare inglese in cui pur avendo una \nprofessoressa che mi odia me la cavo abbastanza bene.\nMichele\n-- \nMuzzle, Flatline, Zero on IRC; ICQ# 36124438\nwww.internations.net/it/muzzle\n[to mail me cut off \"22\"; per scrivermi togliete il \"22\"]\nGrazie per essere arrivati fino all'ultima riga di questa messaggio.\n-- \nMuzzle, Flatline, Zero on IRC; ICQ# 36124438\nwww.internations.net/it/muzzle\n[to mail me cut off \"22\"; per scrivermi togliete il \"22\"]\nGrazie per essere arrivati fino all'ultima riga di questa messaggio.", "role": "user" }, { "content": " \nAnch'io ho la maturità quest'anno, ma non ti pare di essere OT?????", "role": "assistant" }, { "content": "> Sto' cercando di realizzare una tesina per l'esame di maturita' che\nsto' ?", "role": "user" }, { "content": " Il simbolismo nella storia dell'arte\n[snip]\nE cosa centra con questo NG?\n-- \n 再 见\nZai Jian\n Sephiroth\n______________________________________________________________________\nE-Mail:sephi...@infinito.it\n IRC:Sephiroth,Gotenks ICQ: 20857755\n======================================================================\n Confucio 551-479 a.C.:\nSo bene che la \"norma\" non viene praticata. Coloro che la conoscono\nproseguono oltre e gli stupidi giungono a praticarla.", "role": "assistant" } ]
SOGNI LUCIDI
190
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/7YtjlEF1m5w/m/RyPU37X22EoJ
it.cultura
[ { "content": "cerco testi sui \"sogni lucidi\", , prego rispondermi direttamente in quanto\nnon sono un assiduo frequentatore delle news.\nringrazio anticipatamente.", "role": "user" }, { "content": " wrote:\n\neccone un paio:\nCelia Green \"Sogni lucidi\" ed. Mediterranee\nStephen LaBerge \"Sogni Coscienti\" ed. Armenia\n-- \n--------------------------------------------\nMassimiliano Viel \nmax....@planet.it\n \nhttp://www.planet.it/freewww/max.viel\n--------------------------------------------", "role": "assistant" } ]
se non tu, chi per te?
193
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/crjolKZV59Q/m/Z2GSjoJKGDUJ
it.cultura
[ { "content": "Stiamo allestendo in Padova incontri per giovani diplomati e neolaureati\nsulle tematiche di:\ncomunicazione\nrilassamento\nparlare in pubblico\nnegoziazione\nParticolarmente adattti per giovani che debbano sostenere colloqui di\nselezione\nPer informazioni \nan...@libero.it", "role": "user" }, { "content": "", "role": "assistant" }, { "content": "", "role": "user" } ]
biografie 18 settembre - biographies september, 18
206
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/ihWpPPIkhB8/m/zTCuvkFsbzwJ
it.cultura
[ { "content": "(all biographies in Italian language)\n---\n[Born today]\nMarco Masini 09/18/1964\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1975&biografia=Marco+Masini\nKeeley Hazell 09/18/1986\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1850&biografia=Keeley+Hazell\nSamuel Johnson 09/18/1709 - 12/13/1784\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1416&biografia=Samuel+Johnson\nLance Armstrong 09/18/1971\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=970&biografia=Lance+Armstrong\nFranco Franchi 09/18/1928 - 12/09/1992\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=649&biografia=Franco+Franchi\nGreta Garbo 09/18/1905 - 04/15/1990\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=280&biografia=Greta+Garbo\n[Also remember]\nWilliam Hazlitt 04/10/1778 - 09/18/1830\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=2147&biografia=William+Hazlitt\nSan Giuseppe da Copertino 06/17/1603 - 09/18/1663\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1780&biografia=San+Giuseppe+da+Copertino\nLeo Valiani 02/09/1909 - 09/18/1999\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=430&biografia=Leo+Valiani\nJimi Hendrix 11/27/1942 - 09/18/1970\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=353&biografia=Jimi+Hendrix\n---\n[Nati oggi]\nMarco Masini 18/09/1964\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1975&biografia=Marco+Masini\nKeeley Hazell 18/09/1986\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1850&biografia=Keeley+Hazell\nSamuel Johnson 18/09/1709 - 13/12/1784\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1416&biografia=Samuel+Johnson\nLance Armstrong 18/09/1971\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=970&biografia=Lance+Armstrong\nFranco Franchi 18/09/1928 - 09/12/1992\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=649&biografia=Franco+Franchi\nGreta Garbo 18/09/1905 - 15/04/1990\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=280&biografia=Greta+Garbo\n[Si ricordano inoltre]\nWilliam Hazlitt 10/04/1778 - 18/09/1830\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=2147&biografia=William+Hazlitt\nSan Giuseppe da Copertino 17/06/1603 - 18/09/1663\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1780&biografia=San+Giuseppe+da+Copertino\nLeo Valiani 09/02/1909 - 18/09/1999\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=430&biografia=Leo+Valiani\nJimi Hendrix 27/11/1942 - 18/09/1970\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=353&biografia=Jimi+Hendrix\n---\nAll updates on web site - Tutti gli aggiornamenti sul sito\nhttp://biografieonline.it", "role": "user" }, { "content": " Greta Garbo MASSIMO", "role": "assistant" } ]
Etica dell'ambiente e degli animali nonumani
209
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/qQ0xb6vceus/m/zf7NxD22VisJ
it.cultura
[ { "content": "Le Edizioni Cosmopolis nascono nel 1997 dal desiderio di pubblicare le voci\nspesso sommerse di chi cerca di trasformare una polis antropocentrica e\nchiusa alle diversità in una vera e propria cosmo-polis, una casa comune\nnella quale il diritto all’esistenza, alla non-sofferenza e al rispetto di\ntutti i viventi possa diventare un prezioso contributo d’arricchimento per\ntutti. L'Animalismo è naturalmente parte integrante di questo progetto\neditoriale, sia sotto il profilo dei Classici (John Oswald, Henry Salt e\naltri), sia sotto quello di testi recenti ed attuali, senza dimenticare i\nbambini, con degli opuscoli da colorare. La nostra attenzione per gli\nanimali, o per le problematiche ambientali, non è frutto di un semplice\nsentimentalismo, ma della volontà di indagare alle radici stesse dell'essere\numano, per questo abbiamo deciso di dare spazio a tutte quelle discipline\ninnovative, come la bioetica, nella collana denominata Minotauro - teorie\nnel labirinto.\nPer quel che concerne il futuro, vorremmo riuscire a portare avanti i\nprogetti già in corso, ampliando le collane esistenti, soprattutto con testi\nprovenienti dagli Stati Uniti, dove autori come Carol Adams, Frank Ascione,\nTom Regan stanno portando avanti la loro battaglia culturale a favore del\nriconoscimento dell'inconsistenza del pensiero che nega i diritti\nfondamentali rispettivamente alle donne, ai bambini e agli animali\nnon-umani.\nCon questa iniziativa editoriale vorremmo rendere maggiormente visibile quel\nprocesso di responsabilizzazione verso gli animali e l'ambiente al quale\nmolti, singoli ed associazioni, stanno già prendendo parte, offrendo a tutti\ncoloro che lo riterranno opportuno, un nuovo spazio di riflessione e di\nconfronto.\nEdizioni Cosmopolis\nVia Arvier 2, 10144 TORINO\nTel./Fax. 011-7792197\nhttp://www.publispace.com/cosmopolis\nE-mail \ncosmo...@publispace.com", "role": "user" }, { "content": "...\n", "role": "assistant" }, { "content": "confidavo nella vostra compressione\n", "role": "user" } ]
Ragioni laiche per dire "No Pacs"
213
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/uTTysKyb-X0/m/zV4DTPNy4BwJ
it.cultura
[ { "content": "Ragioni laiche per dire \"No Pacs\"\ndi Giacomo Samek Lodovici\nNon bisogna essere credenti per rifiutare i Pacs. Basta la ragione. \nIl riconoscimento pubblico delle unioni di fatto è inutile e dannoso. \nSpecialmente per i bambini. Lo dicono studi specialistici, che non \nvengono pubblicizzati.\nMolti credono che opporsi al riconoscimento giuridico delle coppie di \nfatto sia dovuto a motivi legati alla fede cattolica. È un errore. Ci\nsono ottime ragioni, dettate dal buon senso e dall’esperienza, valide \nanche per chi non crede, per giudicare negativamente i Pacs. Vediamone \nalcune.\nUn danno enorme per i bambini\nPerché lo Stato deve privilegiare il matrimonio rispetto ad altri tipi\ndi unione e di convivenza? Perché deve incentivare le forme di vita che\nconcorrono al bene comune e che tutelano i deboli e gli indifesi. Qui,\nil bene comune è in primo luogo la procreazione, la cura e l’educazione\ndei figli, che assicurano la sopravvivenza della società. E la tutela \ndi deboli e indifesi fa pensare innanzitutto ai bambini.\nPochi considerano il vero bene di questi ultimi. È chiaro che il \ncontesto più propizio per la loro nascita, cura ed educazione è una \nforma di relazione caratterizzata dall’amore, dalla stabilità e dalla\ncoesione. Ma ciò è l’esatto contrario delle convivenze, connotate (con\nrare eccezioni) da provvisorietà e breve durata, perché i conviventi\nnon si impegnano con alcun vincolo a rimanere insieme. I dati parlano \nchiaro: gli uomini che convivono sono 4 volte più infedeli dei mariti,\ne le donne conviventi tradiscono 8 volte di più delle mogli \n(cfr. Gallagher - Waite, 2000).\nNon solo. Un gruppo di ricercatori della Rutgers University (USA) ha \ndimostrato che su 4 bambini nati da coppie di fatto, 3 soffrono per la\nrottura dell’unione dei loro genitori prima dei 16 anni di età, e \nrimangono a vivere con un solo genitore. S. Brown, della Bowling Green\nState University (Usa), ha documentato che i figli delle coppie di \nfatto subiscono disordini psicologici (asocialità, depressione, \ndifficoltà di concentrazione) più frequentemente rispetto a quelli \ndegli sposati. In più, il tasso di violenza domestica è molto più alto\ntra le coppie di fatto che tra quelle coniugate e la depressione è 3\nvolte maggiore tra i conviventi che tra gli sposati.\nSono dati impressionanti, purtroppo sconosciuti ai più, ma \nsignificativi per motivare un giudizio negativo sui Pacs.\nI bambini e le coppie gay\nQuanto alle coppie omosessuali, è ovvio che esse non possono \ncontribuire mediante la procreazione alla continuazione della società.\nSi obbietta che potrebbero farlo adottando dei bambini. Ma dare loro \nbambini in adozione significa, quanto meno, privarli della figura \nmaterna/paterna, che non può essere surrogata da chi è uomo/donna. \nI dati a nostra disposizione mostrano che i bambini affidati a queste\ncoppie hanno alta probabilità di soffrire di gravi disturbi psicologici\n, di avere bassa autostima, maggiore propensione alla tossicodipendenza\ne ad autolesionarsi (cfr. Deevy, 1989, p. 34), per almeno i seguenti 5\nmotivi.\na) L’assenza della figura materna/paterna. È vero che ci sono casi in\ncui i bambini trovano le figure di riferimento femminile/maschile fuori\ndalla coppia genitoriale; ma ciò non si verifica sempre e non intacca \nl’inaccettabilità della privazione iniziale. Esistono situazioni \nspeciali (per es. in tempo di guerra) in cui alcuni bambini vengono \nallevati da due donne; ma una situazione eccezionale richiede soluzioni\neccezionali che non possono diventare norma, né essere considerate un \nbene.\nb) La brevità dei legami omosessuali, che si infrangono molto più \nfrequentemente di quelli delle coppie coniugate, con o senza figli. \nDue ricercatori gay non sospettabili di parzialità, D. McWirther e \nA. Mattison, hanno esaminato 156 coppie omosessuali e ne hanno ricavato\nrisultati scioccanti. Solo 7 di queste avevano avuto una relazione \nesclusiva, ma nessuna era durata più di 5 anni. Le relazioni \nomosessuali durano in media un anno e mezzo e i maschi gay hanno \nmediamente 8 partner in un anno fuori dal rapporto principale \n(Xiridou, 2003). E un’indagine su 150 uomini omosessuali di età tra i\n30 e i 40 anni ha mostrato che già a quell’età il 65% aveva avuto più\ndi 100 (cento) partner sessuali (cfr. Goode - Troiden, 1980). \nCi sono rare coppie omosessuali che coabitano per più anni, ma tra loro\nnon c’è quasi mai esclusività nei rapporti.\nc) Gli omosessuali hanno alta probabilità di avere salute peggiore e \nproblemi psicologici (cfr. Rothblum, 1990, p. 76; Welch, 2000, pp. \n256-263), che si ripercuotono sui bambini. In Olanda, dove il clima \nculturale è molto tollerante, uno studio su 7.076 soggetti ha mostrato\nche i disturbi psicologici degli omosessuali sono molto frequenti \n(cfr. Sandfort, 2001, pp. 85-91). Forse è anche per questo motivo che \nin quell’ambiente la percentuale di suicidi è superiore alla media e \nil tasso di violenza è assai alto (Cameron, 1996, pp. 383-404).\nd) I bambini che vengono adottati hanno alle spalle già una storia di \nsofferenze e/o di violenza: così, alla differenza tra i genitori\nnaturali e quelli adottivi «che già di per sé costituisce una \ndifficoltà si viene ad aggiungere il fatto che la coppia dei secondi\nnon è analoga alla coppia dei primi» (Lacroix, p. 56).\ne) Ancora, «è insito nel bambino un bisogno di divisione dei ruoli, di\nsapere \"chi fa che cosa\" e \"da chi mi posso aspettare questo \natteggiamento e da chi mi posso aspettare quell’altro» \n(Lobbia - Trasforini, p. 89).\nSi sa che anche un matrimonio può naufragare. Però è l’istituto \ngiuridico che dà maggiori garanzie di durata perché, se nel matrimonio \nla fragilità è una forma di patologia, nelle altre unioni è la norma,\nvisto che esse non si impegnano a restare unite, come dicono i dati \nsopra riportati. Se dunque il matrimonio è come una casa costruita per\nabitarci per tutta la vita e che può crollare, gli altri tipi di unione\nsono come delle case costruite per stare in piedi solo per un certo \nperiodo, dopo il quale crollano quasi sempre.\nQuel che è certo è che in generale il matrimonio tra un uomo e una\ndonna è, in forza della sua maggiore stabilità, l’ambito più adatto per\nl’educazione e la crescita dei bambini e, dunque, chiunque si sposa \nrappresenta un esempio per le giovani generazioni, perlomeno per la \nvolontà di dare al rapporto una dimensione di durata e stabilità: \nperciò è giusto che lo Stato incentivi comunque il matrimonio.\nI Pacs discriminano\nI sostenitori dei Pacs dicono che i conviventi sono discriminati. È\nfalso. La vera discriminazione viene dai Pacs e colpisce i coniugi\nregolarmente sposati, perché questi si sono formalmente assunti degli\nobblighi (per es., di coabitazione, di aiuto reciproco, di educare i\nfigli, anche adottati, di contribuire ai bisogni della famiglia, di\nversare gli alimenti in caso di separazione o divorzio). Riconoscendo le\nunioni di fatto, lo Stato si assume delle obbligazioni verso i\nconviventi, mentre questi non ne assumono alcuna, riconosce loro\nfacilitazioni ed incentivi (per es. per comprare la casa, o la pensione\ndi reversibilità, o l’accesso all’edilizia popolare, ecc.) senza esigere\nin cambio quei doveri che invece esige dai coniugi.\nAlcune proposte di legge menzionano dei doveri dei conviventi, ma finché\nquesti non saranno in tutto e per tutto esattamente equivalenti a quelli\ndei coniugi, non c’è alcun motivo di riconoscere loro i medesimi diritti\ndei coniugi.\nSe i membri di queste forme di convivenza si trovano in stato di\nnecessità si possono attuare, dove non esistano già, politiche di aiuto\nai singoli in quanto singoli, ma non alle relazioni, senza equiparare\ngiuridicamente i conviventi ai coniugati e purché tali aiuti restino\nsempre diversi da quelli concessi ai coniugi.\nInoltre, se lo Stato vorrà dare incentivi alla coppie di fatto, allora\ndovrà concederli anche ai membri di altre relazioni\naffettivo-solidaristiche, di aiuto reciproco, come quelle tra amici, tra\nun anziano e un parente, tra anziani o religiosi che vivono insieme,\naltrimenti si creerebbe una discriminazione. Perché mai privilegiare i\nconviventi? Forse perché le loro relazioni hanno alla base un’unione\nsessuale? Ma, se conta solo questa, allora bisognerebbe incentivare\neconomicamente anche la poligamia e l’incesto.\nDavvero, il riconoscimento giuridico dei Pacs susciterebbe molte\ndiscriminazioni ingiuste.\nE se fanno i furbi?\nCome si può controllare se la relazione sessuale dei conviventi è \neffettiva o dichiarata soltanto per ottenere il godimento dei diritti \nche deriverebbero dai Pacs? Equiparando giuridicamente il matrimonio e \nle altre unioni, lo Stato si espone agli abusi e alle truffe di chi \nvuole avere benefici e diritti senza alcun dovere. È vero, anche chi \nsi sposa può avere questa intenzione, ma i doveri implicati dal \nmatrimonio rendono meno allettanti tali diritti ed incentivi.\nNaturalmente, quanto detto fin qui non significa che ai conviventi e\nagli omosessuali debbano essere negati i diritti fondamentali: essi \ndevono poter usufruire dei diritti di tutti gli altri uomini in quanto\nsingoli, ma non dei diritti che lo Stato riconosce alle coppie sposate\nper il loro contributo alla continuazione della società.\nDel resto, come ha dimostrato la rivista «Sì alla vita» (novembre 2005)\n, i diritti reclamati per i conviventi dai sostenitori dei Pacs sono\ngià garantiti dal diritto privato (cfr. box in questo dossier a p. 39).\nQuesto spiega perché nei comuni italiani dove sono stati istituiti i\nregistri delle unioni di fatto, e nei paesi europei dove già esistono\ni Pacs, la richiesta di iscriversi è stata davvero irrisoria e \ninteressa pochissimo ai conviventi.\nMa, allora, perché presentare i Pacs come un’urgenza improrogabile?\nIn realtà, uno dei veri obiettivi è consentire agli omosessuali di \nadottare bambini: se i conviventi vengono parificati ai coniugi \nbisognerà concedere loro, prima o poi, questa possibilità.\nMa si può ipotizzare che un altro obiettivo sia anche svuotare di \nsignificato il matrimonio, togliergli ogni attrattiva e farlo \nscomparire.\nUn’ultima ragione\nInfine, i Pacs non devono essere istituiti perché sono una forma di\napprovazione pubblica di comportamenti (come le convivenze more uxorio\ne l’omosessualità) che non debbono essere proibiti, ma che sono \nmoralmente biasimabili, come si può dimostrare, ancora una volta, \nlaicamente (cfr. il Timone, n. 50, pp. 36-38 e n. 55, p. 32), senza \nfar alcun riferimento alla fede cristiana.\nBibliografia\n«Sì alla vita», novembre 2005, Famiglia o famiglie? Dieci tesi su \nunioni di fatto, Pacs, gay, \nwww.mpv.org/a_281_IT_12261_1.html\n.\nX. Lacroix, In principio la differenza. Omosessualità, matrimonio,\nadozione, Vita e Pensiero, 2006. \nG. Lobbia - L. Trasforini, Voglio una mamma e un papà. Coppie \nomosessuali, famiglie atipiche e adozione, Ancora, 2006.\nPontificio Consiglio per la Famiglia, Lexicon. Termini ambigui e \ndiscussi su famiglia, vita e questioni bioetiche, EDB, 2003, \npp. 421-430, 455-470, 587-598, 635-640, 835-852.\nIdem, Famiglia, matrimonio e \"unioni di fatto\", varie edizioni, 2000.\nG. van den Aardweg, Un motivato no al «Matrimonio» omosessuale, \n«Studi cattolici», 517 (2004), pp. 164-172.\nM. Gallagher - L. Waite, The Case for Marriage, Doubleday, 2000.\nS. Deevy, When mom or dad comes out, «Journal of Psycological Nursing»,\n27 (1989), p. 34.\nD. McWirther - A. Mattison, The male couple, Reward Books, 1984.\nE. Goode R. Troiden, Correlates and Accompaniments of Promiscuos \nSex Among Male Homosexuals, «Psychiatry», 43 (1980), pp. 51-59.\nE. Rothblum, Depression Among Lesbians, «Journal of Gay & Lesbians \nPsycoterapy», 1, 3 (1990), p. 76.\nS. Welch, Lesbians in New Zealand, «N.Z.J. Psychiatry», 34 (2000),\npp. 256-263.\nT. Sandfort, Same-Sex Sexual Behaviours and Psychiatric Disorders, \n«Archives of General Psychiatry», 58 (2001), pp. 85-91.\nP. Cameron, Errors by the American Psychiatric Association,\n«Psycological Reports», 79 (1996) pp. 383-404.\nM. Xiridou, The contribution of steady and casual partnerships to the\nincidence of HIV infection among homosexual men in Amsterdam, «Aids»,\n17 (2003), pp. 1029-1038.\n \n[Da «il Timone», n. 60 febbraio 2007]\n(xpost)\n-- \nPosted via Mailgate.ORG Server - \nhttp://www.Mailgate.ORG", "role": "user" }, { "content": "Per MM, mi raccomando quando hai finito ricordati\ndi togliere il crosspost\n", "role": "assistant" }, { "content": " Ragioni laiche per dire \"No Pacs\"\nTu sei in stato confusionale. Si evince dal mischiare religione e\nquesto discorso, nel subject.\nIn risposta a Minardi sostieni invece che la religione non c'entra\nnulla.\nStessa cosa per l'indagine scientifica. Te ne appropri quando ti fa\ncomodo, mentre se sostiene qualcosa che non ti aggrada sei il primo a\nsputare su tutto e tutti (me lo ricordo il nostro thread su Veronesi e\ni malati di cancro, dei quali tu, in sostanza, te ne infischiavi,\nridendoci sopra).\nIn merito alle cose che posti, innanzitutto, i bambini non sono così\nstupidi come li si dipinge, sono molto più onesti e accolgono la\ndiversità in modo molto più \"naturale\" - cioè come un puro dato di\nfatto - di quanto non facciano molti di quegli adulti che vorrebbero\ninvece proteggerli dallo \"scandalo\" dell'omosessualità, pensando che\nil solo vedere altre forme di famiglia creerebbe in loro chissà quali\nscompensi.\nI bambini, casomai, andrebbero sì protetti, ma dall'omofobia di tanti\nadulti che vorrebbero imporre loro i propri pregiudizi e seminare\nquell'odio che prelude alla violenza.\nneurino", "role": "user" }, { "content": " Ragioni laiche per dire \"No Pacs\"\nPeccato che i DiCo non sono i Pacs e tutto il discorso sui bambini va\na farsi benedire", "role": "assistant" }, { "content": "fatto sia dovuto a motivi legati alla fede cattolica.\nChe sia dovuto a motivi legati alla \"fede\" cattolica penso proprio che\nnon lo creda nessuno. Nemmeno chi la fede cattolica ce l'ha davvero\n(cosa ben diversa dal dire di averla, beninteso).\nCiao, maomao", "role": "user" }, { "content": " \"FF68\"\n\nCome mai secondo te allora ha intitolato il post \"Ragioni laiche\nper...\"?\nneurino", "role": "assistant" }, { "content": " quell'odio che prelude alla violenza.\ncapisco , grazie per la lezione , ossequi\n", "role": "user" }, { "content": " a farsi benedire\nGeniale! Nessuno ci aveva pensato\n", "role": "assistant" }, { "content": " non lo creda nessuno. \nAh no? Stai mettendo in discussione uno dei paradigmi\npiù saldi del cosidetto progressismo, basta vedere\nil campionario di reazioni qui\n", "role": "user" }, { "content": " capisco , grazie per la lezione , ossequi\nPrego, vai pure. Quando vuoi lezioni di tolleranza e civlitá sai a chi\nrivolgerti.\nneurino", "role": "assistant" }, { "content": " \nah ecco\nvabbuo' va.", "role": "user" }, { "content": "\nMa dici continuamente che \"si puè dimostrare\", \"come è dimostrato\",\n\"come dimostrano gli studi\". MA DIMOSTRACELO. FACCI CAPIRE. SVELA\nQUESTE DIMOSTRAZIONI.\nA mio avviso l'unica dimostrazione VERA che hai fatto con questo\narticolo è che sei un VERO COGLIONE AL 100%. E lo dimostrano sondaggi\ne studi di tutto il mondo.\n\nVoglio solo pensare che il tuo sia stato uno stupido tentativo di\nriportare un articolo ancora più stupido di te. Nonostante ciò\ncontinuo a sperare nella tua morte ed in quella di tutti i DINOSAURI\ndi questo stramaledetto paese razzista, omofobico, cattolico e pieno\ndi ignoranti come te.\nP.S.:\nARCI-COGLIONE!!!", "role": "assistant" }, { "content": " ARCI-COGLIONE!!!\nAH AHH AH \nRaccontaci di quando volevi far inquisire Zidane\nper tentato omicidio... \nhttp://tinyurl.com/ypto9s\n", "role": "user" }, { "content": "Mi auguro - per il tuo bene, e non sono ironica - che tu abbia un\nfiglio o una figlia gay.\nPerchè tu possa capire quanto sei piccolino, quanto sei ristretto e -\nattraverso la sofferenza - capire cosa sia la tolleranza.\nInterrogati, integerrimo cattolico integralista, e chiediti se è\nmeglio molestatori di bambini e pedofili (come i sacerdoti) o gay con\nadulti consenzienti e felici.\nRileggi il troppo spesso dimenticato \"chi è senza peccato ...\", e\npensa all'agire delgi uomnini della chiesa.\nE possibilmente taci.\nLa tutela dei bamnini è altra cosa dal proporre loro esempi di purezza\nintollerante. E' rispettarli davvero.", "role": "assistant" } ]
biografie 1 maggio - biographies may, 1
223
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/tL78v3IHDo4/m/nb5ujyApqiMJ
it.cultura
[ { "content": "(all biographies in Italian language)\n---\n[Born today]\nRoby Facchinetti 05/01/1944\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=880&biografia=Roby+Facchinetti\nIgnazio Silone 05/01/1900 - 08/22/1978\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=512&biografia=Ignazio+Silone\nGiovanni Guareschi 05/01/1908 - 07/22/1968\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=138&biografia=Giovanni+Guareschi\n[Also remember]\nAyrton Senna 03/21/1960 - 05/01/1994\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=878&biografia=Ayrton+Senna\n---\n[Nati oggi]\nRoby Facchinetti 01/05/1944\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=880&biografia=Roby+Facchinetti\nIgnazio Silone 01/05/1900 - 22/08/1978\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=512&biografia=Ignazio+Silone\nGiovanni Guareschi 01/05/1908 - 22/07/1968\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=138&biografia=Giovanni+Guareschi\n[Si ricordano inoltre]\nAyrton Senna 21/03/1960 - 01/05/1994\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=878&biografia=Ayrton+Senna\n---\nAll updates on web site - Tutti gli aggiornamenti sul sito\nhttp://biografieonline.it/home.htm\nhttp://aforismi.meglio.it\nMany thanx to \nhttp://urlin.it", "role": "user" }, { "content": " \nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=138&biografia=Giovanni+Guareschi\nBiografia fitta di errori. Tanto per cominciare, Gureschi NON si chiamava \nGiovanni, ma \"GIOVANNINO\"e ci teneva, perchč si chiamva cosě in onore di un \nsanto martire conosciuto dalle sue parti. Mi riprometto, quanto prima, di \nfare un'analisi piů approfondita di tutto il testo.", "role": "assistant" } ]
Simbologia e Intuizione
226
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/K51pEIrWw6w/m/vwaKMPxRAioJ
it.cultura
[ { "content": "In ogni terra, nel corso del tempo gli uomini hanno cercato risposte\nguardandosi attorno, perché l'Universo era visto un tutto organico, Terra e\nCielo rispecchiavano una medesima realtà. Nella nostra cultura (quella\noccidentale) l'astrologia, come l'interpretazione degli Arcani, sono partiti\ndal presupposto che eventi apparentemente scollegati ed estranei fra loro\navevano in realtà dei sincronismi precisi.\nL'astrologia considera la posizione dei pianeti al momento della nascita\ncome un riflesso della personalità, i Tarocchi vedono nella configurazione\nche si crea nel momento in cui vengono scoperti la risposta alla domanda\nformulata.\nAl di là delle controversie che hanno contrassegnato per anni l'origine e la\ndiffusione dei tarocchi, posso affermare che essi sono solo uno strumento e\ncome tali vanno considerati. Preciso che preferisco leggerli con il metodo\nintuitivo, piuttosto che quello pratico, perché l'intuizione non è\nconoscenza eppure ci permette di sapere ciò che è contemporaneamente\nnascosto e rivelato nel presente. L'intuizione si rafforza lavorando sui\nsimboli; i simboli sono le vere antenne che l'intuizione usa per ricevere\nvibrazioni più sottili di quelle su cui la mente è normalmente sintonizzata.\nI simboli, tramite l'intuizione funzionano in modo diverso da persona a\npersona, da momento a momento. I Tarocchi sono i simboli più adatti per\nquesto processo.\nSe ti interessa vieni a trovare Anais:\nhttp://web.tiscalinet.it/anais/anais.htm", "role": "user" }, { "content": " nascosto e rivelato nel presente.\nSe l'intuizione, pur permettendoci di conoscere, non è conoscenza, allora\ncos'è?\nScusa la raffica di domande, ma evidentemente hai generato più dubbi di\nquanti ne hai risolti.\nA meno che non sia intenzionale.\nCordiali saluti\nFrancesco G.", "role": "assistant" } ]
A PROPOSITO DI PRIEBKE...
227
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/Dpn7bhSQxlU/m/mtHffVXNoxoJ
it.cultura
[ { "content": " Gentilissimi,\nVorrei segnalarVi l'intervista realizzata da Gian Antonio Stella al \nPresidente della Corte Militare di Roma, Quistelli, sulla vicenda \nPriebke.\nVi posso assicurare che ci sono delle sfumature, che cambiano tutti i \ncolori di quel processo ed, in particolare, del comportamento di Rutelli, \nche ha perso occasione, per tacere.\nSinceramente\nAndrea M. Michelozzi", "role": "user" }, { "content": "", "role": "assistant" } ]
oggi mi ammazzo
228
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/sacu1Z9KS-I/m/YI6P175fRa4J
it.cultura
[ { "content": "ciao sono irene lo so non ti conosco però dal profondo del mio immenso\ncuore ti dico:\nnon ti ammazzare ", "role": "user" }, { "content": "Valeria Catelli wrote:\n\nCosa Cavolo stai dicendo?E poi se ti ammazzi lo devi scrivere in un\nNewsgroup?", "role": "assistant" } ]
TALKIN' MILANO - FOLK BEAT N^1- F. Guccini.
233
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/sqT53zNSgos/m/NT9JJH3kNhAJ
it.cultura
[ { "content": "Salve, dopo aver visitato un certo numero di siti\nweb __NON__ mi e' riuscito di trovare il testo della\ncanzone Talkin' Milano cantata da Francesco Guccini\ne altri. C'e' qualcuno che mi dare qualche utile\ninformazione su dove trovare il testo. O se qualcuno\nha gia' percorso il mio tragitto mi dica cosa devo\nfare... grazie per qualsiasi contatto, rinaldo.\nra...@gpnet.it\nvenezia-mestre", "role": "user" }, { "content": "e altri.\nVista l'introvabilitą del suddetto testo propongo una cooperativa per la\ntrascrizione del suddetto. Se ognuno sente una frase possiamo fare la media\ne avere il testo corretto.\nChi ci sta?\n_____ _____ ____ ____\n | | | \\ / I | \\\n | | |____/ / I |____/\n | | | / | |\n | |_____ | / | |\nConp...@tin.it", "role": "assistant" }, { "content": "e altri. \nEppure avevo visto un sito che sosteneva di avere tutti i testi del\nG., ma non ti so dire l'URL perchè l'ho cancellata dai bookmarks.\nBye st@nz", "role": "user" }, { "content": "Il sito in questione è il mio. Effettivamente mento spudoratamente,\nperché mi mancano, oltre a \"Talkin' Milano\", anche \"Di mamme ce n'è\nuna sola\", \"La fiera di San Lazzaro\" e \"I fichi\". Troppo\nindecifrabili...\n\n-- \n***Le opinioni espresse nelle righe soprastanti non rispecchiano\nnecessariamente quelle dell'intera umanità***\nBerny B \"Red Golpe\"\nAddress: 2, Via Don Bosco, 20092 Cinisello Balsamo (MI), Italy\nTel.: +39 2 2424436 (home)\n +39 2 45877701 (work)\nE-mail: \nRedG...@scientist.com\nURL: \nhttp://www.geocities.com/SoHo/3888\n (La capovolta Ambiguità di Orione)", "role": "assistant" } ]
biografie 12 aprile - biographies april, 12
235
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/UlnSrYL6V-g/m/mCW4tvGZ7NwJ
it.cultura
[ { "content": "(all biographies in Italian language)\n---\n[Born today]\nLuca Argentero 04/12/1978\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=2136&biografia=Luca+Argentero\nJelena Dokic 04/12/1983\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=2051&biografia=Jelena+Dokic\nIoannis Metaxas 04/12/1871 - 01/29/1941\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1682&biografia=Ioannis+Metaxas\nMontserrat Caballé 04/12/1933\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1469&biografia=Montserrat+Caball%E9\nAndy Garcia 04/12/1956\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=890&biografia=Andy+Garcia\nFlavio Briatore 04/12/1950\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=851&biografia=Flavio+Briatore\nTom Clancy 04/12/1947\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=493&biografia=Tom+Clancy\nMarcello Lippi 04/12/1948\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=492&biografia=Marcello+Lippi\nLa Televisione 04/12/1936\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=119&biografia=La+Televisione\n[Also remember]\nGiuseppe Moscati 05/25/1880 - 04/12/1927\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1540&biografia=Giuseppe+Moscati\nFranklin Delano Roosevelt 01/30/1882 - 04/12/1945\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=41&biografia=Franklin+Delano+Roosevelt\n---\n[Nati oggi]\nLuca Argentero 12/04/1978\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=2136&biografia=Luca+Argentero\nJelena Dokic 12/04/1983\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=2051&biografia=Jelena+Dokic\nIoannis Metaxas 12/04/1871 - 29/01/1941\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1682&biografia=Ioannis+Metaxas\nMontserrat Caballé 12/04/1933\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1469&biografia=Montserrat+Caball%E9\nAndy Garcia 12/04/1956\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=890&biografia=Andy+Garcia\nFlavio Briatore 12/04/1950\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=851&biografia=Flavio+Briatore\nTom Clancy 12/04/1947\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=493&biografia=Tom+Clancy\nMarcello Lippi 12/04/1948\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=492&biografia=Marcello+Lippi\nLa Televisione 12/04/1936\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=119&biografia=La+Televisione\n[Si ricordano inoltre]\nGiuseppe Moscati 25/05/1880 - 12/04/1927\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=1540&biografia=Giuseppe+Moscati\nFranklin Delano Roosevelt 30/01/1882 - 12/04/1945\nhttp://biografieonline.it/biografia.htm?BioID=41&biografia=Franklin+Delano+Roosevelt\n---\nAll updates on web site - Tutti gli aggiornamenti sul sito\nhttp://biografieonline.it", "role": "user" }, { "content": "\nalmeno lo sport sarą legale in italia\noltre l'ora legale ", "role": "assistant" } ]
Spiritologi, vi siete dimenticati di questa mia mail a voi?
236
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/XnrAM6Egc60/m/I0fa480MpQUJ
it.cultura
[ { "content": " wrote in message\n 7vu5f7$877$1...@nslave2.tin.it...\n > Forse da richiarire che Spiritologia non fa spiritismo, ma anzi lo\n condanna\n Forse da richiarire invece un'altra cosa, che voi non volete\ncapire,\n allora ora la diro' in maniera chiarissima.\n [.......]\n Voi scrivete:\n [.......]\n > La Spiritologia e' di fondamento Cattolico\n > benche' in versione Laico-Spirituale\n Prima cosa da chiarire:\n la spiritologia e' assolutamente FUORI della Chiesa Cattolica.\n L'eresia in cui permangono volontariamente gli spiritologi, li\ntiene\n fuori della Chiesa.\n E seconda cosa: voi scrivete:\n [.......]\n > \nhttp://www.freeweb.org/freeweb/spiritologia/angelo.htm\n > Stralci di: Rivelazioni Psicografiche dell'Angelo Azaria\n > alla Mistica Maria Valtorta.\n >\n > \nhttp://www.freeweb.org/freeweb/spiritologia/valit.htm\n > Stralci da: 'Il Vangelo come Gesu' me lo ha rivelato' - attualmente\n > tradotto, in inglese, francese, tedesco, spagnolo e altre lingue - benché\n > ancora\n > nel cassetto - e' senz'altro da indicare quale piu' importante\n > completa Opera Sacra in trascrizione Psicografica della Mistica Maria\n > Valtorta.\n e qui, su preciso personale mandato dell'Avvocato Bruno Forte, che\n ho sentito per telefono poche ore fa, dott. Bruno Forte che e'\n Rappresentante legale del Centro Editoriale Valtortiano (CEV), pubblico\n quanto segue:\n Mittente: Ufficio legale del\n Centro Editoriale Valtortiano\n Isola del Liri, **22 Ottobre** 1999\n Egregi signori,\n abbiamo avuto modo di consultare, attraverso la rete internet, le\n Vostre pagine web riguardanti Maria Valtorta e le sue opere.\n Innanzitutto, Vi informiamo che il CEV, in virtù di regolari\n contratti, e' titolare di tutti i diritti in esclusiva sulle opere di Maria\n Valtorta, in Italia e nel mondo intero e si occupa direttamente, o\n avvalendosi di collaboratori, della pubblicazione e diffusione di tali\n opere.\n Il CEV, pertanto, e' l'unico in grado di poter esercitare i\npredetti\n diritti e di poter decidere di concedere l'autorizzazione ad altri per la\n pubblicazione e diffusione, in qualsiasi modo e forma, delle opere suddette\n o di loro elaborazioni.\n In secondo luogo, ci corre l'obbligo di precisare che, se e' vero\n che Maria Valtorta era dotata di \"eccezionale carisma spirituale\" e la\n stessa puo', a ragione, essere definita \"mistica\", e' altrettanto inesatto\ne\n fuorviante, tanto da essere lesivo dell'immagine della persona e dell'Opera\n valtortiana, la qualificazione della stessa come \"scritta in Transfert\n Psicografico o Psicografia\".\n E' la stessa scrittrice a chiarire questo aspetto in diverse parti\n della Sua Opera.\n Tuttavia, al fine di contribuire a detto chiarimento, Vi inviamo le\n informazioni da Voi richieste sia per e-mnail che per posta.\n Vi invitiamo, inoltre, a dare adeguato spazio sul vostro sito a\n questa nostra lettera di precisazione.\n Cordiali saluti.\n -Ufficio\nlegale-\n Avv. Bruno Forte\n Fin qui la lettera del Dott. Bruno Forte, Avvocato Rappresentante\n delle Edizioni Valtortiane.\n Questa lettera a breve dovrebbe essere disponibile sul sito\n ufficiale delle Edizioni Valtortiane:\n \nhttp://www.arcmedia.it/cev/\n e comunque dell'autenticita' di questa lettera potete chiedere alle\nEdizioni\n Valtortiane gia' da ora, alla loro e-mail, che come appare sul sito, e':\n \nc...@arcmedia.it\n Io prendo atto, e invito gli altri a fare altrettanto, che AD OGGI,\n 5 Novembre 1999 (la data della raccomandata e' del 22 Ottobre e c'e' stata\n anche una mail spedita dal CEV) invece di conformarvi alle giuste richieste\n del legale delle Edizioni Valtortiane, avete continuato (intanto in spregio\n alla Chiesa Cattolica a volervi dire cattolici) in spregio alle Edizioni\n Valtortiane ed alla stessa Valtorta, a dire che si e' trattato di transfert\n psicografico e spiritologia, cio' che riguarda l'opera della Valtorta.\n Vi bastava chiarire sui ng, se ci vuole troppo tempo per farlo\nsulla\n pagina web, in attesa di farlo anche li'.\n Aspettiamo gli eventi............\n [.......]\n > PER SPIRITOLOGIA\n > Angelo e Manuel\n [.........]\n Su mandato delle Edizioni Valtortiane\n Antonio Casini\n ----------------------------------------------------------------------\n Messaggio spedito ai seguenti ng da voi frequentati ultimamente (fa fede la\n rilevazione su \nwww.deja.com\n ):\n alt.society.civil-liberty\n tin.it.diritto\n tin.it.psicologia\n it.reticiviche.bologna.cultura\n alt.society.futures\n alt.religion.christian\n alt.meditation.transcendental\n alt.meditation\n alt.journalism.criticism\n alt.italia\n alt.feminism.individualism\n alt.education.distance\n alt.destroy.the.earth\n soc.culture.intercultural\n it.discussioni.varie\n alt.religion.all-worlds\n alt.religion.christian\n it.arti.scrivere\n it.arti.poesia\n it.media.internet.disinformare\n it.diritto.internet\n it.diritto\n tin.it.cityforum.milano\n it.news.net-abuse\n it.cultura.single\n it.cultura.religioni\n it.cultura.filosofia\n it.cultura.antagonista\n it.cultura\n it.cultura.antagonista\n it.cultura.newage\n Per correttezza mando degli indirizzi copia di tutte le immissioni\n fatte da me, sui ng frequentati da voi ultimamente.\n Non rispondero pero' a vostri attaccchi personali, ne' compete a me\n rispondere, ma ora e' l'Editrice Valtortiana la principale Attrice di\nquesta\n ultima vicenda, e con Lei vi dovete confrontare, non con me.\n Mando copia della lettera all'Avv. Bruno Forte, Legale delle\nEdizioni Valtortiane.\n Ave Maria.\n Antonio Casini", "role": "user" }, { "content": " wrote in message\n80mpq7$m7g$1...@diesel.cu.mi.it...\n[........]", "role": "assistant" }, { "content": "(Messaggio scritto alle 18.55)\n Intanto il messaggio che e' sui ng it. ora ho scoperto gia' compare\nsu alt.italia, e con l'altro lo ro indirizzo, cioe' \nspirit...@freeweb.org\ned il messaggio che ho postato io con due appendici su vari ng che loro\navevano\nmandato in mail a me, l'avevano pubblicato su alt.anonymous, naturalmente\nsenza\ndirmi niente.\n Poi si parla di correttezza, due mosse, due scorrettezze. Una voglia\ndi\nnascondersi, pubblicando con un altra e-mail cosi' magari da sfuggire ad una\nricerca su deja, ed un postare un messaggio che viene dato in mail a me da\nparti dove non mi conoscono e cosi' magari avere solidarieta'.\n Informo che in considerazione della loro scorrettezza, del tempo che\nho perso oggi\ne che perdo sempre per \"andare appresso\" ai loro msg, evitero' QUALSIASI\nRISPOSTA\nFUTURA (sento gli applausi e le grida di gioia di molti di voi dei ng) agli\nSpiritologi,\nCANCELLERO' IN ENTRATA AL SERVER STESSO (MCLINK LO CONSENTE) I\nMESSAGGI DEGLI SPIRITOLOGI SPEDITI ALLA MIA E-MAIL, per evitare diatribe\n", "role": "user" } ]
[NAPOLI] Cappella San Severo
245
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/FjsBrlfPCNc/m/6FDSyf0QJw8J
it.cultura
[ { "content": "CAPPELLA SANSEVERO\nRistrutturata da Raimondo di Sangro, la cappella da piccolo museo della\nfamiglia divenne una sorta di tempio ricco di statue simboliche alludenti\nalla massoneria.Tra le sculture spicca il Cristo Velato di Giuseppe\nSanmartino. Fra le curiosita' lasciateci dal pricipe di Sangro vi sono le\ndue macchine anatomiche rinvenute nella caverna sotterranea della cappella,\nche hanno contribuito ad aumentare la fama di stregone di cui godeva il\nprincipe.", "role": "user" }, { "content": " Giuseppe Sammartino.\n-cut-\nOpera di superba bellezza dell'artista napoletano Giuseppe Sammartino, \ndatata 1753.La presenza del velo anche in questa opera, come nella \nPudicizia del Corradini, fa nascere spontaneo un confronto fra le due \nsculture. A tal proposito c'è da dire che, mentre il velo della Pudicizia \nfa trasparire molto chiaramente il corpo sottostante, quello del Cristo si \nconfonde con il cadavere che ricopre, dando un effetto molto più espressivo \ne drammatico. Siamo di fronte a due tecniche e due stili diversi di \nscultura: il primo di matrice più classicista, il secondo di ispirazione \nprettamente napoletana, alimentata dal grande naturalismo della scultura \nbarocca locale ed arricchita dalle raffinatezze tecniche della produzione \nmanierista del '500. Su questa opera vi è stato un fiorire di stravaganti \ndicerie, tra cui quella secondo la quale la statua sarebbe in realtà \nfrutto dei misteriosi esperimenti del Principe, ottenuta ricoprendo un vero \ncadavere con un velo \"marmorizzato\" con degli improbabili procedimenti \nchimici. L'assurdità di questa teoria non meriterebbe alcun commento, in \nogni caso ci è parso opportuno sottolineare che un'attenta lettura mette in \nluce, in alcuni punti delle pieghe del velo, la presenza dei colpi di \nscalpello lasciati dall'autore . ", "role": "assistant" }, { "content": " chimici.\nMagari ha usatolo stesso sistema di quello usatoper la mano pietrificata!", "role": "user" }, { "content": " ha scritto nel messaggio\nsono anni che l'hanno restaurata e non sonoancora riuscita a vederla.\né ancora aperta al pubblicovero??", "role": "assistant" }, { "content": " é ancora aperta al pubblicovero??\nCertoooooooooooo\nLory...Lory...mi sa che ti devi fare un bel giro per le nostre bellezze \nculturali!\nSe vuoi saperne di più sulla cappella visita \nhttp://members.xoom.it/rosverr/index.htm\nsezione musei napoletani.", "role": "user" }, { "content": " culturali!\nCi vado subito.\nPoi però giuro che recuperoanche il giro in rl!\nEppure da piccola ho girato ovunque....credo di essere stat l'unica bimba a\nvisitare tre volte gli scavi di pompei e quattro quelli di ercolano!\nper nonparlare dei giri nella napoli sotterranea...che professore che\navevamo!", "role": "assistant" }, { "content": " principe.\nNon so se le hai mai viste, ma sono impressionanti...\nLa tecnica di fissazione/inclusione usata è ancora sconosciuta.", "role": "user" }, { "content": " sezione musei napoletani.\nOrganizziamo qualche giro? Chi fa da cicerone?", "role": "assistant" }, { "content": " Organizziamo qualche giro? Chi fa da cicerone?\nIndovina???\nIndovinato??\nMa braaaavoooo!!!\n(credi che poi voglia anche essere pagata??)", "role": "user" }, { "content": " professore che avevamo!\nNapoli sotterranea mi manca.\nNon ne ho il coraggio, a causa della claustrofobia.", "role": "assistant" }, { "content": " Organizziamo qualche giro? Chi fa da cicerone?\nSarei felicissima di accompagnarvi.\nMa dovrei spiegarvi tutto prima di entrare nella Cappella, è contro la \nlegge fare la guida turistica senza avere il brevetto e all'interno della \ncappella ci sono delle brave guide, ma si fanno pagare bene.\nLa Cappella è gestita da un ente privato, quindi non è statale.\nComunque rosverr è a disposizione. ", "role": "user" }, { "content": " Non ne ho il coraggio, a causa della claustrofobia.\nMarò, mo pure claustrofobica?\n:-P", "role": "assistant" }, { "content": " (credi che poi voglia anche essere pagata??)\nNo, ma se vuole posso farle un buono per un linciaggio :-P", "role": "user" }, { "content": " Non ne ho il coraggio, a causa della claustrofobia.\nIo ho scoperto di essere diventata clustrofobica alle grotte di frasassi\nquest'estate....dio che malessere...\nnon so a che livelo sei tu, ma a me il giro sotterraneo non ha dato\nfastidio... non a livello considerevole, in compenso è affascinante davvero\nda non perdere....quandol'ho fatto io era visitabile la gran parte delle\nzone recuperate, però poi ho saputo che un terzo di queste era stato chiuso\nal pubblico, soprattutto perchè mancava la dovuta guardiania e mancavano le\nguide!\nQuest'estate hanno fatto il pienone, consiederando anche che fanno entrare\ndieci persone per volta a turni di un'ora.\nHano lavorato quattro mesi incessantemente tanto che la notizia è stata\nriportata anche dai tg.\nE queste sono cose che fanno piacere, soprattutto perchè molti visitatori\nerano napoletani :-))", "role": "assistant" } ]
IL RAPPORTO TRA CRISTO E DIOLa prova storica dell'esistenza di Cristo
252
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/EYF07rjPVHg/m/wwDUICPvcBEJ
it.cultura
[ { "content": "Gesu' di Nazaret e' il Figlio di Dio?\nDando per scontata la Sua esistenza storica, la prova decisiva della\ndivinita' del Galileo e' la Sua Resurrezione da morte.\nSi dira' : il Risorto e' stato visto solo da testimoni scelti, in\nparticolare dagli apostoli, pertanto la loro testimonianza e'\nassolutamente non valida.\nImmaginiamo quindi che abbiano mentito.\nEcco allora che, per la prima ed unica volta, un gruppo di discepoli\ndi un \"maestro\" sopravvive alla morte del fondatore, morto peraltro\nnel modo piu' ignominioso che a quel tempo fosse possibile (credo sia\nopportuno far notare che il crocifisso perdeva persino la dignita' di\nessere umano e la stessa Bibbia chiama l'appeso \"maledetto\").\nQuesti straordinari personaggi, invece di disperdersi, come era logico\npensare, iniziano con grande forza ad annunciarne la resurrezione; non\nsolo, ma arrivano a dichiare, che quell'uomo, morto come uno schiavo,\nabbandonato da tutti, e' nientemeno che il Figlio del Dio di Israele! \nTenendo conto che gli apostoli erano tutti ebrei, si puo' comprendere\nl'enormita' di questa affermazione! Per un ebreo, al quale la Torah\nimpediva di farsi immagine di qualsiasi creatura, affermare che un\nuomo fosse Dio era cosa assolutamente impensabile, la peggiore delle\nbestemmie (vedi l'esclamazione di Caifa al Sinedrio (Marco 14,\n63-64)).\nQuesti ebrei, quindi iniziano a predicare la resurrezione del Galileo,\nannunciandone la divinita' e arrivano a versare il proprio sangue a\ntestimoniare la verita' delle loro strabilianti affermazioni.\nCome diceva Pascal, Dio ha fatto in modo che ci fosse nel mondo\nabbastanza luce per chi crede e abbastanza buio per coloro che non\ncredono; e questo a tutela della nostra liberta'.\nPer conto mio credo con tutto il cuore cio' che gli apostoli hanno\nannunciato duemila anni fa e che la Chiesa continuamente testimonia.\nLa mia fede nasce dall'esperienza fatta di Gesu' Vivente, dall'averLo\nincontrato. Egli stesso l'aveva promesso:Ssono con voi tutti i giorni,\nfino alla fine del mondo (Matteo 28, 20).\nForsa la domanda che dobbiamo porci e': cosa posso fare per incontrare\nquest'Uomo?\nE' l'augurio che faccio a tutti e la preghiera che rivolgo al Signore.\nNicola", "role": "user" }, { "content": "Zuliani Nicola (\npro...@mbox.vol.it\n) wrote:\n: Gesu' di Nazaret e' il Figlio di Dio?\n: Dando per scontata la Sua esistenza storica, la prova decisiva della\n: divinita' del Galileo e' la Sua Resurrezione da morte.\n: Si dira' : il Risorto e' stato visto solo da testimoni scelti, in\n: particolare dagli apostoli, pertanto la loro testimonianza e'\n: assolutamente non valida.\n: Immaginiamo quindi che abbiano mentito.\nManca proprio il primo presupposto: la sua esistenza storica. Come si \npuo' parlare del resto se non c'e' ombra di una prova che Cristo sia \nesistito realmente?\n: \n: Ecco allora che, per la prima ed unica volta, un gruppo di discepoli\n: di un \"maestro\" sopravvive alla morte del fondatore, morto peraltro\n: nel modo piu' ignominioso che a quel tempo fosse possibile (credo sia\n: opportuno far notare che il crocifisso perdeva persino la dignita' di\n: essere umano e la stessa Bibbia chiama l'appeso \"maledetto\").\nNon significa nulla. Lo hanno fatto anche gli arancioni. Il loro capo \nspirituale era stato arrestato e messo sotto processo dagli USA e \nesiliato, ma lui continua e esistere nelle sue opere che i suoi allievi \ncontinuano dopo la sua morte.\nAnche il fondatore dei dianetici ha seguito la stessa sorte e i suoi \ndisceopoli non si sono affatto dispersi e hanno continuato il suo lavoro.\n: \n: Questi straordinari personaggi, invece di disperdersi, come era logico\n: pensare, iniziano con grande forza ad annunciarne la resurrezione; non\n: solo, ma arrivano a dichiare, che quell'uomo, morto come uno schiavo,\n: abbandonato da tutti, e' nientemeno che il Figlio del Dio di Israele! \n: \nHai mai sentito parlare dei bambini di Dio e del Reverendo Moon? Se una \npersona si esalta puo' fare di tutto.\nPensa agli integralisti islamici che si fanno saltare per aria con una \nbomba o a quei monaci che in nome di Budda si danno fuoco.....\nNon vuol dire nulla anche questo. Altrimenti potrei chiederti se e' piu' \nDio, tra i due, Allah o Cristo...\n: Tenendo conto che gli apostoli erano tutti ebrei, si puo' comprendere\n: l'enormita' di questa affermazione! Per un ebreo, al quale la Torah\n: impediva di farsi immagine di qualsiasi creatura, affermare che un\n: uomo fosse Dio era cosa assolutamente impensabile, la peggiore delle\n: bestemmie (vedi l'esclamazione di Caifa al Sinedrio (Marco 14,\n: 63-64)).\nErano ebrei che si ribellavano al dominio della religione ebraica \nconsiderata troppo opprimente. Mai sentito parlare di esseni e dei papiri \ndel mar morto?\n: \n: Questi ebrei, quindi iniziano a predicare la resurrezione del Galileo,\n: annunciandone la divinita' e arrivano a versare il proprio sangue a\n: testimoniare la verita' delle loro strabilianti affermazioni.\nPensa agli integralisti islamici che si uccidono in nome di Allah.\nChi e' piu' divino, Cristo o Allah?\n: \n: Come diceva Pascal, Dio ha fatto in modo che ci fosse nel mondo\n: abbastanza luce per chi crede e abbastanza buio per coloro che non\n: credono; e questo a tutela della nostra liberta'.\nUn islamico e un buddista la pensano allo stesso modo. Dovete picchiarvi \ndi santa ragione per vedere chi ha il Dio piu' Dio dell'altro?\n: \n: Per conto mio credo con tutto il cuore cio' che gli apostoli hanno\n: annunciato duemila anni fa e che la Chiesa continuamente testimonia.\nOgnuno cerca e trova la strada che piu' gli e' congeniale. Ma tra questo \ne' l'avere trovato la verita' ce ne vuole... \nPensa a cosa possono pensare degli islamici o dei buddisti \ndella *loro* verita'.\nTi vedranno come un non credente ....\n: : La mia fede nasce dall'esperienza fatta di Gesu' Vivente, dall'averLo\n: incontrato. Egli stesso l'aveva promesso:Ssono con voi tutti i giorni,\n: fino alla fine del mondo (Matteo 28, 20).\nNon esageriamo. Ci sono induisti che incontrano Shiva & C.\n: \n: Forsa la domanda che dobbiamo porci e': cosa posso fare per incontrare\n: quest'Uomo?\nMorire. Andare al creatore e guardarlo in faccia al di la' delle \nsuperstizioni e delle favole che *uomini* hanno raccontato.\n: \n: E' l'augurio che faccio a tutti e la preghiera che rivolgo al Signore.\nLo dici anche per i buddisti e per gli islamici?\n: \n: Nicola\n: \nCiao.\nGiancarlo", "role": "assistant" }, { "content": " Nicola\nCaro Nicola, la crocifissione era una pena comune in quel luogo e a quei\ntempi. Era una specie di sedia elettrica. Rispettava un rituale preciso =\nil\nquale includeva la rottura degli stinchi a suon di mazzate, onde far =\nmorire rapidamente per asfissia. Tutto ci=F2 non =E8 successo con il Cristo=\n =\nche quindi correva il rischio di vivere pi=F9 di quanto gli esecutori =\ndesiderassero. Inimmaginabile che ci=F2 possa essere accaduto anche perch=E9=\n =\nla legge romana non permetteva che un \"appeso\" passasse da un giorno =\nall'altro e guarda che loro erano precisi e prendevano le dovute =\nprecauzioni.\nC'=E8 un'aggravante, l'indomani sarebbe stato un giorno festivo ebreo e gli=\n =\nebrei erano ancor pi=F9 rigidi nei loro regolamenti. Qualche cosa non =\nquadra in questa esecuzione. Alcuni testi apocrifi (pi=F9 degnamente detti =\n\"vangeli gnostici\", incontrati a Nag Hammadi, Egitto) datati +/- attorno =\nal 100/150 d.c., quindi contemporanei ai loro illustri vangeli canonici, =\naffermano a chiare lettere che il Cristo fu sostituito nel suo supplizio =\nsulla croce. Tutto ci=F2 =E8 scioccante per chi ci ha creduto. Altri testi =\ngnostici (sempre incontrati a Nag Hammadi) vanno oltre ed affermano che =\nil Cristo se n'=E8 andato assieme a Maria Maddalena. Qui la \"tradizione\" =\n(che l'ortodossia chiama di eresia) si divide, perch=E9 alcuni affermano =\nsia andato in oriente ed altri dicono sia andato a finire in una regione =\nnon meglio identificata fra Spagna e Francia. Sempre quest'ultima =\n\"tradizione\" afferma che il vero significato delle peregrinazioni a =\nSantiago di Compostella sia il ripercorrere la fuga del Cristo. Pensa che =\nalcuni hanno identificato la vera tomba di Ges=F9 nel dipinto \"Arcadia\" di =\nNicolas Poussin (grafia scusata). E qui si viaggia in alto mare, ma in un =\ncerto senso ci si pu=F2 anche credere, piuttosto che dire che =E8 risorto =\nperch=E9 figlio di Dio, ovvero Dio stesso, perch=E9 trino.\nGuarda che poi, tra gli evangelisti (i testimoni della resurrezione) e =\npi=F9 precisamente Giovanni (quello particolarmente amato da Ges=F9, perch=E9=\n =\npi=F9 giovane) ha anche scritto l'\"apocalisse\". Il testo =E8 un sacro matto=\nne =\ndi disgrazie e vaneggiamenti, fatto di trombette che suonano, numeri =\ncabalistici (666), bestie e folclorismi vari. La letteratura del brivido =\ne del patos ha radici profonde. Quest'uomo sarebbe colui il quale fa =\nparte della compagine che ha testimoniato la resurrezione? Chiss=E0 se =\nall'epoca gi=E0 andavano di moda gli allucinogeni?\n Non =E8 nemmeno una novit=E0 che qualche essere umano si autoproclamasse =\ndivino. A parte i lunatici imperatori romani (lunatici per la sferzante =\nstoriografia cattolico/cristiana) ed i misteriosi faraoni, si =\nautoproclamarono figli di dio altri tre interessanti personaggi che =\ns'innestano pi=F9 o meno nello stesso quadrante storico: Simone detto \"il =\nmago\", Manes (Manete/Manion...?) l'idealizzatore del manicheismo ed un =\ncerto Hermes Trismegisto (tre volte grande). Ognuno ha una sua storia =\ninteressante.\nAlla conclusione di tutto questo, una domanda mi angoscia: ma quei poveri =\ne disgraziati popoli delle Americhe che hanno potuto conoscere la vera =\nparola del Dio fatto uomo solo 1.500 anni dopo, che cosa hanno fatto di =\nsbagliato per aver ricevuto l'illuminazione tanto tardi? Loro il Cristo =\ncome l'incontravano se non hanno avuto il privilegio che hai avuto tu, =\nnato e vivente nel mondo dell' Internet ?\nUn affettuoso saluto e scusami.\nP.S. Lascia stare la testimonianza della \"chiesa\" perch=E8 ogni commento =E8=\n =\nvano e sinceramente credo pi=F9 alla tua che alla loro.", "role": "user" }, { "content": " > Nicola", "role": "assistant" }, { "content": "Giancarlo\nCaro Nicola,\ndiceva mia nonna ( ed aveva ragione ) : e' inutile parlare con le\npareti se pensi di avere risposta !)\nE qualc'un altro prima di lei, assai piu' importante, disse : Non c'e'\npeggior sordo di chi non vuole intendere !\nMi compiaccio comunque per il tuo post. Finalmente un afflato di\nspirutualita' in mezzo a tanta spazzatura intellettuale.\nCiao\n Giampaolo\n ============================================\n Pensa e ripensa, che mai pensa l'oca ? \n Che l'esser cucinato non e' triste \n Triste e' il sapere d'esser cucinato. \n \n ( Guido Gozzano) \n \n \n===============================================", "role": "user" }, { "content": "Nel 1955, nella grotta 7 di Qumran vennero scoperti alcuni frammenti\ndi papiro, il piu' grande dei quali venne denominato 7Q5. In questo\nframmento erano riconoscibili solo venti lettere greche. Nel 1972\npadre Jose' O'Callaghan s.j. pubblico' un articolo nel quale affermava\nche il suddetto frammento corrispondeva a Marco 6, 52-54. In seguito\naltri biblisti fra cui l'attuale Arcivescovo di Milano Card. C.M.\nMartini appoggiarono le conclusioni dello studioso gesuita. Se le sue\nconclusioni sono vere, allora il frammento 7Q5 appartine al piu'\nantico manoscritto neotestamentario mai ritrovato, scritto sicuramente\nprima del 70 (probabilmente, riporta l'autore, nel 58 d.C.) data della\ndistruzione di Gerusalemme.\nPertanto i Vangeli gnostici non possono dirsi contemporanei ai Vangeli\ncanonici.\nNel libro \"la nascita dei vangeli sinottici\" l'Abbe' Carmignac riporta\nle conclusioni tratte dal tentativo compiuto di tradurre il Vangelo di\nMarco in lingua semitica. L'operazione fu cosi' semplice che l'autore\narrivo' ad affermare che Marco fu scritto originariamente in lingua\nebraica, non piu' tardi del 42-45 (probabilmente dallo stesso\nPietro). Se le sue argometazioni risultassero valide, il primo\nVangelo, identico a quello che ancora oggi leggiamo, sarebbe stato\nscritto appena dodici-quindici anni dopo la Pasqua di Resurrezione,\nquando tutti i nemici di Gesu' (compresi Anna e Caifa) erano ancora\nben vivi e attenti a cio' che avveniva in Giudea. L'attenzione\nriservata dal Sinedrio alla nascente Chiesa e' testimoniato nei primi\ncapitoli degli Atti degli Apostoli.\nPer quanto riguarda l'Apocalisse di S, Giovanni Apostolo, e' stato\ngiustamente fatto notare che lo stile in cui e' stato redatto e'\nquello apocalittico (un piccolo consiglio: leggete il libro \"il\npadrone del mondo\" di Robert Benson, ed. Jaca Book).\nInfine la Chiesa; posso sentirmi lusingato che alla mia testimonianza\nvenga dato maggior credito rispetto a quella della Chiesa, ma ahime',\nnon faccio altro che riferire cio' che dall'insegnamento ho tratto; e\nquando parlo di Chiesa non intendo l'Istituzione ecclesiale, ma il\nCorpo stesso di Cristo: la Chiesa quindi e' Cristo che testimonia se\nstesso; guardando il volto della Chiesa si puo' scorgere il Volto di\nCristo. Ma per questo ci vuole grande fede, secondo la logica del Dio\nnascosto di Pascal.\nCiao. Nicola", "role": "assistant" }, { "content": "> Nicola\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\n\nRicordato cumunque Z=2 che era molto importante A=4XZ3 e se non si\nfosse fatto cosi' E=10, H321, tutto sarebbe andato a,PX2-Z8=04.\nCon questi elementi inconfutabili (H18=D69) non ci puo' essere piu'\nalcun dubbio.\nComunque vi devo confessare Z21, che sarebbe meglio H14X34XZ71,\naltrimenti rimarreste confusi.\nOra che ho spiegato il mio punto di vista E12, Z54=H8 vi prego di non\nrivelarlo a nessuno.\nBuona notte\nGiamp (H78X54)aolo\n", "role": "user" }, { "content": "Giamp (H78X54)aolo\n\tQuesto e' quello che chiamo \"sarcasmo esemplare\". Grande, grande!\n==== Carlo Izzo = \nhttp://www.rosat.mpe-garching.mpg.de/~izzo/italian.html\n ====\nTime flies like an arrow. Fruit flies like a banana. (Groucho Marx)", "role": "assistant" }, { "content": " \nLe affermazioni riportate nel precedente post sono state tratte da\n\"Pati' sotto Ponzio Pilato? Vittorio Messori, ed. SEI\nCiao. Nicola", "role": "user" }, { "content": "Gianpaolo, non ti spiace se me li gioco al lotto tutti i numeri \nche hai dato? A parte gli scherzi guarda che su Netscape si legge \nqualcosa del tipo \"Gian4x98uiopaolo\" ed il tuo messaggio e` pieno \ndi =E9 e roba simile piu` altri numeri alla rinfusa. Forse e ` \nmeglio che provvedi ad eliminare il problema, sempre che non sia \ncolpa del mio server, comunque (non so`, non me ne intendo molto \ndi internet).\nCiao, Andrea", "role": "assistant" }, { "content": "Ciao, Andrea\nCaro Andrea,\nI numeri che hai trovato nel mio post sono stati messi da me\nvolutamente per sfottere qualcuno che scriveva con questo sitema che\npensavo fosse un atteggiamonto snob di qualche internauta\nmolto...avanzato che voleva far vedere che ne sapeva piu' degli altri.\nPero' l'autore mi ha scritto dispiaciuto dicendo che non era colpa\nsua.\nAllora penso che la colpa sia dei providers, nuova genia di \" body\nsnatcher\" che si fanno strapagare per un servizio che non sono in\ngrado di fornire come hanno promesso quando si firma il contratto. E\nsiccome sono tutti uguali, almeno in Italia, credo che non si possa\nlottare contro di loro. Non esiste una legislazione che protegga gli\nutenti di Internet che hanno pagato un canone che poi non viene\nrispettato. Per cio' siamo nelle loro mani. Come diceva sempre mia\nnonna : \" o mangiare questa minestra, o saltare quella finestra\"\nCiao - Giampaolo\n", "role": "user" }, { "content": "\n\tMa che cavolo dici? Le lettere accentate non sono capite da\n\talcuni interpreter, tutto qui... Guarda, \n\t\t=E8 \t=> e accentata\n\t\t=EC\t=> i accentata\n\t\t=E0\t=> a accentata\n\t\t=20\t=> return\n \n\t...eccetera. Basta chiedere alla gente che scrive con tastiere\n\titaliane di evitare le lettere accentate, e scrivere \n\t\te' a' i'\n\te cosi' via.\n\tCiao, Carlo\n==== Carlo Izzo = \nhttp://www.rosat.mpe-garching.mpg.de/~izzo/italian.html\n ====\nIt has been my experience that people who have no vices have very few\nvirtues. (Abraham Lincoln)", "role": "assistant" }, { "content": " Ciao. Nicola\nCaro Nicola, seguendo lo stesso ragionamento, i seguaci dei riti =\nafro-americani (condomble'/umbande/wudu...ed assimilati in America+Africa) =\nsono anch'essi alcune centinaia di milioni di seguaci, per cui avranno pure=\n =\ndelle buone e razionali ragioni di dimenarsi tanto. Anche loro lo fanno da =\ntempi immemori se si pensa che l'umanita' e' probabilmente nata in Africa.\nMadre Teresa di Calcutta e' una grande persona e non ci sono dubbi. Anche t=\nra =\ni nazisti c'erano delle brave persone. Per quanto riguarda la \"chiesa\" ti =\nriporto quanto ho gia' scritto. E' ovviamente polemico :\n7-La chiesa invece non m=92ispira molta fiducia ed alcune cose mi hanno =\nlasciato impressionato: la (farsa) della donazione di Costantino, alcuni =\nsacramenti, i papi in duplice o triplice versione, il trucidamento degli =\neretici, Avignone (e poi i Templari), la papessa Giovanna, le guerre sante,=\n =\nil =93Malleus Maleficarum=94, i racconti di Pietro l=92Aretino, l=92aver co=\nnsiderato =\ngli indios come animali (ovvero senz=92anima) fino al 1.700, i Borgia, la =\ncastrazione per fare voci bianche, lo scisma d=92oriente e quelli d=92occid=\nente, =\nla forzatura antinatura del celibato, essere i papi infallibili solo dal =\nconcilio di Trento (+/-1800 e qualche cosa), lo scarso impegno per la =\nfaccenda ebrea durante la persecuzione nazista, l=92aver scomunicato i =\ncomunisti prima e poi averli riammessi, non comunicarci invece la terza =\nrivelazione di Fatima, mandare sciolto per il mondo quel vescovo africano c=\nhe =\nfa gli esorcismi durante la messa, gli indemoniati, l=92aver declassato San=\nGennaro. Sono esausto e ci sarebbero ancora una cinquantina di cose. La lis=\nta =\ne=92cronologicamente arbitraria. Forse varrebbe la pena di sistematizzarla =\nmeglio, ma rende bene l=92idea. (Ma perche=92 m' hanno declassato San Genna=\nro ?)\nScusami di cuore. Un saluto.", "role": "user" }, { "content": " Caro Siro, non ti arrabbiare. Seguono alcune considerazioni.\n1-Scusami se alcune mie lettere risultano incomprensibili. Manovro =\nquest=92arnese solo da 15 giorni.\n2-I vangeli gnostici di Nag Hammadi sono stati scritti in copto che e=92 un=\na =\nlingua non erudita, da cui si capisce quanta celebrita=92 godessero se meri=\ntori =\ndi traduzione . Sono la trasposizione linguistica di testi che erano =\nconosciutissimi, al punto che Irineo di Lione (140/180) si senti=92 in obbl=\nigo\ndi scrivere la sua =93Adversus Haereses=94 (opera quasi enciclopedica) =\ncontestandoli . Tutto questo li situa storicamente in una data anteriore.\nAnche l=92ortodossia ne e=92 d=92accordo e non fa una piega. L=92importanza=\n sta nel\nfatto che finoa Nag Hammadi la loro storia ci veniva raccontata solo dagli =\navversari =93cristiani=94 . Ma eccoli ricomparire in prima persona con grav=\ne =\ndisturbo dell=92ortodossia. (Copia degli originali, circa 80, sono a =\ndisposizione per gli interessati presso l=92UNESCO, gia=92 tradotti\nalmeno in inglese). Nella storia ufficiale furono condannati definitivament=\ne =\ndal concilio di Nicea (325 d.c.), presieduto non dal papa ma dall=92imperat=\nore =\nCostantino, perche=92 a quei tempi le cose andavano un po=92 diversamente d=\n=92oggi. =\nInvece le piu=92 vecchie copie dei vangeli sinottici, sopravvissute =\nfisicamente, rimontano al III secolo. L=92ortodossia stessa ammette che =\noriginariamente siano stati compilati tra il 60 e 120 d.c.. (Ma ripeto che =\nnon esistono prove fisiche sopravvissute.)Fino all=92anno 135 d.c. non si =\nconosce alcuno scritto (cristiano o no) che ad essi si riferisca. Si parla=\n =\nsempre del =93vecchio testamento=94 . L=92unico riferimento che si conosca =\ne=92\nquello di Papias il quale (verso il 135 d.c. ? Opinione quasi unanime) parl=\na =\ndi un certo =93Giovanni il Vecchio=94 il quale affermava che Marco aveva co=\nmposto =\nun vangelo sulla base di cio=92 che Pietro gli aveva raccontato. Francament=\ne =\nnon capisco perche=92 ritieni abbia una definizione interessante di =\ncontemporaneo. Se Irineo di Lione nel 140-180 d.c. s=92infuriava contro di =\nloro =\nperche=92 imperversavano nella Roma Imperiale (ad oriente e occidente) e se=\n =\nPapias fa un vago accenno ad un Giovanni il Vecchio attorno al 135 d.c.,\nle conclusioni di contemporaneita=92 mi sembrano plausibili. Guarda che ti =\nsto =\ncitando solo fonti cristianamente accettate e lo stesso Vaticano non ci tie=\nne =\npiu=92, almeno ufficialmente, a dimostrare la storicita=92 e l=92antichita=92=\n dei =\nvangeli sinottici perche=92 s=92impegolerebbe in una discussione da cui non=\n ne =\nverrebbe fuori indenne, cosi=92 come non ne e=92 venuto fuori dall=92impiet=\nosa =\nanalisi dell=92Alta Critica.\n3-Anche sulla localizzazione di Santiago di Compostella non ci piove sopra.=\n =\nMi dispiace che tu voglia volutamente frainterdere. La =93tradizione=94 a c=\nui mi =\nriferisco lega il pellegrinaggio a Santiago con il ripercorre la fuga del =\nCristo. Cristo non e=92 morto a Santiago come mi vorresti far dire. Il =\npellegrinaggio (in senso generale) non si fa andando in elicottero sul post=\no =\nma significa fare un viaggio lungo le strade, sentieri e luoghi che portano=\n =\nappunto alla destinazione. Lungo il percorso le persone (i fedeli)\nmeditano, pregano e s=92incontrano, se non con l=92essere supremo, almeno c=\non se =\nstessi. Il percorso tradizionale del pellegrinaggio a Santiago di Compostel=\nla =\n(ovvero uno dei percorsi) passava e passa per la Provenza (terra di Catari:=\n =\ngnostici trucidati dalla chiesa ufficiale nella crociata albigenese), Lourd=\nes =\n(posto esoterico e miracoloso, inserito dopo che la pastorella Bernadette =\nebbe le visioni), attraversa i Pirenei dalle parti di Roncisvalle (altro =\nposto almeno noto) e seguendo ora la costa e ora l=92interno, sempre\nverso occidente, arriva a Santiago. Chi e=92 seppellito a Santiago, si dice=\n, =\nsia uno degli otto(dico 8) fratelli di Gesu=92. (Vedere su quest=92argoment=\no le =\ntra loro discordanti interpretazioni: =93elvidiana=94, =93epifanica=94 e =\n=93gerominiana=94). Tutta questa bella e romantica storia mi sembra non ti =\nsia =\ncalata bene. Essa e=92 tanto fantasiosa, ne=92 piu=92 ne=92 meno, di quella=\n =\nufficiale. Attorno allo stesso tema te ne ho accennate anche altre due =\n(quella di Maddalena e quella di =93Arcadia=94), ma ovviamente non ci hai f=\natto =\ncaso. Perche=92 quest=92argomento? Perche=92 oltre ad esserci il dubbio =\nsull=92esistenza nonche=92 resurrezione della seconda persona della trinita=\n=92, si =\ngettano ombre lunghe su come abbia veramente vissuto e cosa abbia veramente=\n =\ndetto, caso fosse esistito. A me sembra che ognuno abbia lavorato di fantas=\nia =\ncon i mezzi, le necessita=92 ed i desideri che aveva a disposizione.\n4-Non ho intenzione di stare qui a polemizzare sulle figure dei lunatici =\nimperatori romani ma molto mi meraviglia che tu ancora creda nella versione=\n =\nufficiale per cui la mitica, organizzata, giuridica ed imperialista Roma =\nstesse veramente in mano a dei matti duranti tanti decenni. Lascia perdere.=\n5-L=92uso di parole forti non e=92 solito apparire in Internet. Comunque, s=\nai che =\nla definizione che hai dato (argomento Poussin) potrebbe anche essere vera?=\n =\n(sorriso....per favore).\n6-Per quanto riguarda la crudelta=92 di Dio con i popoli delle Americhe, i =\nquali lo hanno potuto conoscere solo dopo 1.500 anni, la tua risposta e=92 =\na =\ndir poco sconcertante. Mi hai detto di chiederlo a Dio. Per favore, fallo t=\nu =\nper me. (Scusami ma non ho resistito)\n7-La chiesa invece non m=92ispira molta fiducia ed alcune cose mi hanno =\nlasciato impaurito: la (farsa) della donazione di Costantino, alcuni =\nsacramenti, i papi in duplice o triplice versione, il trucidamento degli =\neretici, Avignone (e poi i Templari), la papessa Giovanna, le guerre sante,=\n =\nil =93Malleus Maleficarum=94, i racconti di Pietro l=92Aretino, l=92aver co=\nnsiderato =\ngli indios come animali (ovvero senz=92anima) fino al 1.700, i Borgia, la =\ncastrazione per fare voci bianche, lo scisma d=92oriente e quelli d=92occid=\nente, =\nla forzatura antinatura del celibato, essere i papi infallibili solo dal =\nconcilio di Trento (+/-1800 e qualche cosa), lo scarso impegno per la =\nfaccenda ebrea durante la persecuzione nazista, l=92aver scomunicato i =\ncomunisti prima e poi averli riammessi, non comunicarci invece la terza =\nrivelazione di Fatima, lasciare sciolto per il mondo quel vescovo africano =\nche fa gli esorcismi durante la messa, gli indemoniati, l=92aver declassato=\n San\nGennaro. Sono esausto e ci sarebbero ancora una cinquantina di cose. La lis=\nta =\ne=92 cronologicamente arbitraria. Forse varrebbe la pena di sistematizzarla=\n =\nmeglio, ma rende bene l=92idea. (Ma perche=92 m' hanno declassato San Genna=\nro ?)\n8-Bene, se l=92apocalisse (quella ritenuta ispirata divinamente, secondo lo=\n =\nstesso concilio di Nicea del 325 d.c.) non e=92 di Giovanni l=92evangelista=\n, =\npotresti cercare di convincere gli ambienti ecclesiastici della stessa cosa=\n=2E =\n(Non c=92e=92 bisogno degli ebrei e dei mussulmani, dato che loro gia=92 ci=\n ridono =\nsopra). La cosa mi e=92 piaciuta e mi trovi completamente vergine. Se ti va=\n, =\nparlamene un po=92. Hai aperto un orizzonte nuovo alla discussione perche=92=\n se =\ngli autori sono stati degli altri significa che ci sono stati piu=92 illumi=\nnati =\nod altri eventi illuminatori. Una cosa del genere merita d=92essere raccont=\nata =\nnei minimi dettagli. Non temere, tanto anch=92io mi sono allargato molto (e=\n =\ncoraggiosamente) con la storia del pellegrinaggio, fratelli di Gesu=92 e =\ncosucce varie. (sorriso)\nInfine, rispondimi e placa l=92ansia delle mie angosce. Sollevami e fammi =\nstrada davanti a questo corpo sferoide e multisfaccettato che e=92 la realt=\na=92, =\nla quale spara illuminazioni e verita=92 ad un ritmo incalzante.\nSaro=92 in viaggio per i prossimi 5 giorni, spero di non perdere niente. Un=\n =\ncaro saluto. Non ti arrabbiare. (Certo che se ripenso al declassamento di S=\nan\nGennaro mi ribolle il sangue nelle vene.)", "role": "assistant" }, { "content": "Salve ragazzi posso partecipare al vostro dialogo ?", "role": "user" }, { "content": "nonna : \" o mangiare questa minestra, o saltare quella finestra\"\nCredo che la realta' sia diversa e la colpa non sia (solo) dei\nproviders.\nSemplicemente, molta gente che approda su Usenet per la prima volta\nnon sa che il formato caratteri nei messaggi trasmessi e' l'ASCII\npuro, ovverosia solo 7 bit di informazione, ovversia niente lettere\naccentate (visto che la lettera A, in ASCII, sta ad indicare American,\ne in America le accentate non si usano).\nOramai pero' molti si collegano da casa, coi Personal Computer su cui\nsono abituati ad utilizzare le accentate. Queste, una volta trasmesse,\nvengono visualizzate dalla maggior parte dei lettori di news con\nquegli strani codici esadecimali che ogni tanto appaiono. Di solito\nbasata spiegare una volta a queste persone (come ho fatto io per\nErnesto Bonaca) di utlizzare l'apostrofo come accento dopo una\nlettera, per risolvere questo problema.\nI providers, quindi, non hanno colpe direttamente, se non quella che\ndovrebbero spiegare per bene ai loro nuovi utenti come funzionano le\ncose per Usenet. Ma quanti di noi, con sincerita', si mettono a\nleggere tutti gli avvisi sui manuali dei prodotti che utilizziamo ?\nSaluti\n--\nDavide Dente\t\t\nmc5306.mclink.it\n\tMilano,Italia\nQuasi tutte le buone idee sono idee semplici.\nQuasi tutte le idee semplici sono idee sbagliate.", "role": "assistant" }, { "content": "---------------------------------13884199744721--\nAltrettanto cordialmente.Nicola :-)", "role": "user" }, { "content": "=20", "role": "assistant" }, { "content": "Salve ragazzi posso partecipare al vostro dialogo ?\n\tSei molto gentile a chiederlo, ma non e' necessario farlo:\n\tpartecipa, e basta! :-)\n\tBenvenuto, \n\tCarlo\n==== Carlo Izzo = \nhttp://www.rosat.mpe-garching.mpg.de/~izzo/italian.html\n ====\nResponsibility *cannot* be shared. (Robert A. Heinlein)", "role": "user" }, { "content": "---------------------------------108132095526959--\nIl problema e' che l'argomento del thread, se non erro, resta: Il\nrapporto tra Cristo e Dio...La prova storica dell'esistenza di Cristo.\nSe questo e' vero, allora gli unici testi ai quali poter fare\nriferimento restano i Vangeli e, piu' in generale il Nuovo Testamento.\nLe citazioni riportate servono a chi voglia andare a controllare\nquello che su questo argomento e' stato scritto duemila anni fa, da\npersone che hanno conosciuto gesu' di Nazaret. Nel bagaglio a mano\npersonale dovremmo cercare di riservare un angolino alla Bibbia: le\nedizioni tascabili in fondo non occupano poi molto posto....\nCiao.Nicola", "role": "assistant" }, { "content": "Scusami di cuore. Un saluto.\nNon c'e' davvero bisogno di scusarsi! Le magagne, passate e presenti,\ndella Chiesa sono sotto gli occhi di tutti. Penso sia importante\nimparare ad esercitare il supremo segno dell'amore, che e' la\nmisericordia, soprattutto in questo caso, visto che \"Chiesa\", in\nfondo, siamo noi battezzati... Per cui si tratta primariamente di\nperdonare se stessi!\nA proposito di alcune tue affermazioni:\nil terzo segreto di Fatima e' segreto per volonta' precisa di 4 Papi;\nqualunque cosa dica, e' una buona occasione di esercitare la virtu'\ndella pazienza e della fiducia...\nMons. Milingo esercita un PRECISO DOVERE, che e' quello di scacciare,\nnel Nome di Cristo, i demoni; tale compito spetta infatti\nESCLUSIVAMENTE ai Vescovi ed ai sacerdoti espressamente incaricati; il\nproblema non sta tanto nel fatto che vi sia un Vescovo esorcista, ma\nche ve ne sia uno solo!\nPer favore, spiegami la storia del declassamento di S. Gennaro.\nCiao. Nicola", "role": "user" }, { "content": "cosucce varie. (sorriso)\n\n\n\n\nSe volete che i vostri post siano capiti da chi li legge, cercate\npossibilmente di scrivere spezzettandoli il meno possibile. E' piu'\nfacile per chi legge e non ha seguito il thread precedente, leggere un\nmessaggio unitario nella forma.\nInoltre non dovete usare le lettere accentate come sono nella tastiera\nitaliana. Internet conosce solo la tastiera inglese dove gli accenti\nnon esistono. Per accentare una lettera usate l'apostrofo ( e') (i')\netc.\nUsando le lettere accentate otterrete una scrittura piu' o meno cosi'\n( =E2, =E4) etc. e nessuno capisce piu' nulla.\ngrazie e ciao - Giampaolo\n", "role": "assistant" } ]
Libro sulla destra fondamentalista americana
253
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/JlbD03V2zbw/m/gakaeJDIJscJ
it.cultura
[ { "content": "Neonazifascisti. Suprematisti bianchi. Miliziani. Anarchici di destra.\nGang giovanili e criminali superrazziste. Il pluriverso della destra\nradicale americana si distingue per una inquietante caratteristica\ncomune. Sono tutti\nconvinti di agire per conto di un Dio. A volte è il Signore degli\nEserciti, il Dio che atterra di certe pagine truculente dell'Antico\nTestamento. Talaltra è Wotan, il violento Zeus del pantheon del\npaganesimo nordico. Per\nqualcuno infine è l'intera razza ariana, messia collettivo impegnato\ndall'inizio dei tempi in una disperata battaglia di Armageddon contro\ni discendenti di Satana, negri, ebrei e altri coloured. Un arcipelago\n\"nero\" da visitare con particolare attenzione dopo l'attacco\nall'America dell'11 settembre, anche per i crescenti sospetti\nsull'estrema destra per la campagna dell'antrace. I terroristi\namericani, che uccidono in nome di Dio - un delitto imperdonabile -\nsono in realtà dei rivoluzionari. Come definire altrimenti un\nmovimento che contesta radicalmente il monopolio legittimo dello Stato\nsull'uso della forza, sull'amministrazione della giustizia,\nsull'esazione fiscale? Prodotti un po' degeneri, a volte scapocchioni,\na volte abietti della terribile macchineria del sistema. Come bin\nLaden.\nUgo Maria Tassinari, dopo il successo di \"Fascisteria\", il più\ncompleto studio disponibile sulla destra radicale italiana, ha\ndedicato a questo tema la sua ultima fatica saggistica, \"In god we\nkill - America tra terrorismo e rivoluzione\".\nPoiché la Casa editrice, Jamm Edizioni di Napoli è piccola e giovane,\nchi avesse difficoltà a trovare il libro può ordinarlo direttamente\nvia e-mail a: \njosem...@immaginapoli.net\n, al prezzo di 15 euro (il\nprezzo di copertina è 18) +le spese di spedizione postale (circa 1,50\neuro) o contattare la Casa editrice, via S.Giovanni Maggiore\nPignatelli 1A, 80134 Napoli, tel 0815526399, fax 0815529782", "role": "user" }, { "content": " paganesimo nordico.\nUn violento un corno: Odino era il protettore dei commercianti, ed\naveva dato un occhio per la sapienza.\nChe poi sapesse combattere, č normale, dato che ogni nordico doveva\nsaperlo fare.", "role": "assistant" } ]
GIOVANI SCRITTORI, SCRITTRICI E ASPIRANTI GIORNALISTI......
259
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/hGy0CHyNyoA/m/PhfuZj4BziQJ
it.cultura
[ { "content": "Se avete scritto un libro, un racconto, una poesia... è nato un sito\npazzesco!!!\n \nWWW.EDITORONLINE.ORG\nProvare per credere!!!\n Ciao a tutti!!!", "role": "user" }, { "content": "", "role": "assistant" } ]
Sanremo '97 si avvicina...parliamone!
264
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/yNtyQjet0u4/m/3CkgGxU0gCIJ
it.cultura
[ { "content": "Grazie per l'attenzione!\nVoglio segnalarvi che il newsgroup \"vol.it.spettacoli.sanremo\" č aperto\nverso tutti coloro che vogliano discutere del festival che č una delle piů\nimportanti manifestazioni canore italiane, nonche' culturale.\nPerciň collegatevi e parliamone insieme!\nAncora Grazie.\n-- \nRaffaele Costantino\nTrust No One", "role": "user" }, { "content": " wrote:\n\nVorrei far notare che non tutti quelli collegati a questo newswgroups\nsono abbonati VOL e quindi non potranno seguire il tuo gruppo che una\npiccola parte.\nE' una cosa che odio i gruppi di VOL e di IOL.\nNon c'č l' ho con te, ma con chi ha creato quei gruppi.\nCiao sammi bene\n^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^\n( Lucky E. Whitemountains Powder-snow )\n ) Principato di Schio is a (\n( e-mail: \nslu...@schio.net\n state of mind )\n^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^", "role": "assistant" }, { "content": "Ciao sammi bene\nDoverose precisazioni: \n- il gruppo vol.it.spettacoli.sanremo e' liberamente accessibile a\nchiunque voglia usare il server \nnntpserver.vol.it\n per consultarlo. E'\ncosi' per tutta la gerarchia vol.*\n- i feed della suddetta gerarchia sono disponibili ed esportabili a\nqualunque server. E' sufficiente richiederli.\nChissa' perche' tanto odio...\n... Antonio Saponaro\n... Video On Line\n... Italy\n... E-mail: \ns...@vol.vol.it", "role": "user" }, { "content": "Trust No One\nDa non credere!\nChe Sanremo sia una \"delle piu' importanti manifestazioni canore\nitaliane\" lo dici tu e i mass media, che sono riusciti a farlo\ncredere anche a chi si ritiene intelligente ed \"immune da\ncondizionamenti\".Per conto mio, qualunche concertino rock o di altro\ntipo, fatto da gente sinceramente appassionata e' ben piu' importante\ndi Sanremo.Che sia un evento culturale poi, mi viene da ridere.\nDov'e' la cultura a sanremo?Pippo Baudo?Beh...sicuramente e' il piu'\ncolto tra tutti quelli che in qualche modo vi hanno a che fare.\nDiscutere di Sanremo poi...che ipocrisia.Proprio come fa la stampa\nanno per anno,titoloni e intere pagine,e le solite lacrime di\ncoccodrillo sulla scarsa qualita' delle canzoni, ecc....\nScarsa qualita'? C'e' da rabbrividire;\nMi dispiace apparire insultante, ma Sanremo puo' piacere solo a\nchi a veramente cattivo gusto in fatto di musica.\nUn evento \"culturale\" (tra virgolette) dovrebbe avere invece il\ncompito di innalzare il buon gusto della gente,senza per questo dover\nessere pesante o d' 'elite'.\nMi fermo qui perche' man mano che scrivo mi vengono in mente le varie\ncanzoni di Sanremo nel corso di questi anni ( e si ...purtroppo e'\nimpossibile non sentirle affatto:ecco in che modo sono riusciti a\nfarlo diventare un \"evento culturale\",sigh..) poi comincio ad\ninsultare veramente ; e per favore, non venitemi a dire come al\nsolito: si pero' grazie a Sanremo e venuto fuori tizio ( e qui\nnormalmente si cita Zucchero o nonmiricordochi),oppure :ah..., ma la\ncolpa e' dei vari Dalla ,De gregori,ecc.. che disertano il festival.\nFateci caso e queste due scuse le risentirete anche quest'anno.\nUn'altra cosa che mi fa ridere:quella dei miliardi che girano\nnell'affare:ma questa non e' una colpa, e' un'attenuante!Levati ai\nxxxxxxx che comprano quei dischi, parte di quei soldi finiranno pure\nnelle tasche di chi lavora nell'industria discografica.\nRaffaele, spero che tu abbia i tuoi buoni motivi per pubblicizzare\nquest'\"evento\".\nAndrea S.\nan....@mail.tau.it\n \nPS: scusate lo sfogo,ma il fatto e' che sono veramente appassionato di\nmusica.", "role": "assistant" }, { "content": "musica.\nSe veramente sei un appassionato di musica, perche' te la prendi con\nSanremo? Mica e' musica quella! :-)\nMauro Montanari --- email: \nMauro.M...@spiderlink.it\n-------------------------------------------------------------\nGood musicians never die, they just modulate away", "role": "user" } ]
G.Mozzi
265
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/POgTL8jazCE/m/4FIXXjI07JQJ
it.cultura
[ { "content": "06/04 New entry in Palestra per la mente: 'La felicità terrena'di Giulio\nMozzi su \nwww.edizioniclandestine.com", "role": "user" }, { "content": "", "role": "assistant" } ]
Se condividi, fai circolare questo messaggio
268
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/yAN9ffjDKUw/m/i6oxtrk2IQ8J
it.cultura
[ { "content": "Non so voi, ma io mi VERGOGNO di essere italiano a causa di Silvio\nBerlusconi,\n \n FEDERICO DEGNI\n ", "role": "user" }, { "content": "\n\nIo no, anche se una volta, dopo aver ascoltato Pecoraro Scanio, stavo\nx decidermi a chiedere la cittadinanza americana. \nSaluti e fatti FORZA; oppure, fai come me, appena appare in TV, cambio\ncanale, ", "role": "assistant" }, { "content": " ha scritto nel messaggio\nnews:aakpbvktfvlnmfrmc...@4ax.com...\n", "role": "user" }, { "content": "allora che può vergognarsi.\nessendo l'italiano un popolo corrotto e corruttore e un po'\nladruncolo, allora dobbiamo veramente vergognarci!", "role": "assistant" }, { "content": "", "role": "user" }, { "content": "che i governi passano e i popoli restano\".\nricordati che ogni popolo ha i governanti che si merita", "role": "assistant" }, { "content": " ricordati che ogni popolo ha i governanti che si merita\nE tu ricordati di andare a fare in culo, fascista di merda!\n", "role": "user" }, { "content": "Segnalato all'abuse, perchč dovevi falsificare il mio account???\nSaluti\nFabio", "role": "assistant" }, { "content": "E tu ricordati di andare a fare in culo, fascista di merda!\ncomplimenti per l'eleganza intellettuale!", "role": "user" }, { "content": " FEDERICO DEGNI\n*********************\nmi vergogno di Te\n(prendi nota)", "role": "assistant" }, { "content": "\nwrote:\n\nargomenta", "role": "user" }, { "content": " ha scritto nel messaggio\nnews:9n30cv09v9trf3m9c...@4ax.com...\n\nGoogle news sotto vari nick", "role": "assistant" }, { "content": " Fabio\n=Francamente sono rimasto molto \"sorpreso\" nel sentire citazioni\ndi Nello Rosselli da chi si è appena espresso :\n*Questo post lo trovo ottimo e lo condivido in pieno* con chi\ninvece raccontava kach-ette propagandistiche di questo tipo:\n*Anche la palestina non è mai esistita, ne come stato indipendente, e\nneppure\ncome denominazione locale, infatti Philestine, era il nome che gli europei\ndavano a quella specifica terra in cui era vissuto Gesù. Ma gli abitanti\nlocali, non sapevano di essere palestinesi.\nPertanto, i curdi hanno lo stesso identico, e semmai maggiore diritto dei\npalestinesi, anche se realisticamente, hanno molte mono possibilità infatti\nhanno molti meno appoggi e come occupanti non hanno un piccolo stato, ma\ncinque grosse potenze.*\nE meno male che questo glorioso personaggio (e famiglia) non\nsia stato citato all'interno di quel thread vergognoso e stupido:\nScolaro di Salvemini che, anziano, volle da volontario partecipare alla\nguerra patriottica, avrebbe sempre condiviso gli ideali di patriottismo e di\nantifascismo del suo grande maestro.\nI componenti di questa famiglia di patrioti vissero quindi in prima persona\nl'esperienza della prima guerra mondiale, un'esperienza, che per l'ebraismo\nitaliano fu di enorme importanza, come ci è stato ricordato recentemente\ndagli scritti di Mario Toscano e soprattutto di Ester Capuzzo. Fu quella\nveramente \"l'ora della prova\" in quanto la prima guerra mondiale venne\nsentita dagli ebrei italiani come momento totale della loro identificazione\nnazionale e come suprema testimonianza del loro riscatto dopo secoli di\nabiezione.\nTorniamo comunque alla giovinezza dei Rosselli, a quell'anno 1917 tanto\nrilevante nella storia del primo conflitto mondiale ed anche dell'umanità,\nnon soltanto per la rivoluzione russa e per l'intervento americano nel\nconflitto.\nNel 1917, infatti, Aldo è morto da un anno quando si verifica un fatto\nimportante non soltanto dal punto di vista militare ma destinato ad\nesercitare un'influenza notevole nelle vicende successive: l'armata inglese\ndel Medio Oriente guidata dal generale Allenby occupa Gerusalemme ponendo\nfine all'occupazione turca della Palestina. Alla liberazione dell'antica\npatria degli ebrei dal giogo ottomano segue la dichiarazione Balfour che\npone le premesse per un programma di azione politica completamente nuovo con\nla possibilità di creare un focolare nazionale ebraico, home-land, nella\nterra d'Israele.\nÈ un fatto che ha un certo impatto anche sugli ebrei italiani, anche se non\nsconvolge la loro vita e il loro modo di pensare, fortemente legati e l'una\ne l'altro alle vicende della patria che li ha emancipati nel Risorgimento e\nli ha fatti eguali agli altri suoi figli. L'ipotesi sionista non è ancora\nsufficientemente diffusa in Italia, anche se vi è qualche personaggio che,\nper motivi religiosi o per ragioni diverse, guarda alla terra d'Israele come\nalla patria futura degli ebrei, ove già si erano recati e si recavano\nprofughi e pionieri soprattutto dall'est europeo, area del tutto ostile agli\nisraeliti che vi risiedevano.\nEra fin troppo ovvio che dopo il cataclisma rappresentato dalla prima guerra\nmondiale questo tema cominciasse ad interessare anche l'ebraismo italiano,\nfino allora tra i meno sensibili alle tematiche sioniste considerate lontane\ndal modo di vivere e di pensare degli ebrei della penisola del tutto\nintegrati nella società italiana.\nDi questo iniziale interesse comunque è prova, come è noto, il congresso di\nLivorno del 1924 in cui si confrontarono i primi assertori di una soluzione\nsionista per le comunità ebraiche dell'occidente europeo (quelle\ndell'oriente europeo già molto erano impegnate in questo senso) e coloro che\nsi dichiaravano ad essa contrari. Tra questi si schierava Nello Rosselli che\npartecipando al congresso mostrava di non essere insensibile al problema\naperto dalla Dichiarazione Balfour e dai dibattiti sul ritorno a Sion ma\nribadiva la sua posizione di italiano legato al proprio paese\nNello prende però una posizione netta, assai precisa, di grande significato\nche ci rivela quella che era e sarà fino alla fine la sua collocazione\nideale. Si dichiara non sionista ed afferma di rifiutare l'opzione offerta\ndal sionismo. La rifiuta perché dice di sentirsi italiano, di essere\nitaliano, di essere legato indissolubilmente alla sua patria. Lo può fare\nnella consapevolezza che questo suo essere italiano significava appartenere\nad un paese liberale e laico, nel quale il credo o il sentimento religioso\nallora non costituiva né mai avrebbe dovuto costituire una condizione di\ndiscriminazione.\nDichiarare di essere legato alla patria italiana nel 1924, per un\ndemocratico come Nello, doveva apparire comunque un atto di grande fede e di\nsperanza verso il destino del paese che, a causa dell'ascesa del fascismo,\nsi avviava alla dittatura e al regime autoritario il cui agire avrebbe\nduramente travolto anche le condizioni di vita degli ebrei italiani. Non\naccettando, anzi respingendo l'opzione sionista, e dichiarando di essere\nitaliano e di voler vivere in Italia non negava, però, il suo ebraismo.\nDiceva infatti di essere ebreo, ebreo ed insieme italiano, e spiegava ciò\nche significava il suo ebraismo. Questo per lui era fondamentalmente una\nscelta di vita, un fatto di consapevolezza intima, legato alle sue radici e\nmotivato dal suo sentimento religioso: \"Sono ebreo di coscienza, sono ebreo\nperché credo nelle memorie ebraiche, sono ebreo perché credo nella\ntradizione ebraica, sono ebreo perché credo nei valori e negli ideali\ndell'ebraismo\" dichiarava pubblicamente.\nIl suo era quindi un credo di carattere religioso; non si rifletteva\nimmediatamente sul piano delle scelte politiche, ovvero sulla scelta di Erez\nIsrael che ad altri sin da allora appariva necessaria e coerente. Il suo\npensare ed il suo dire decisamente rifiutavano tale ipotesi perché Nello\nsapeva come il suo posto fosse qui, in Italia, per combattere una battaglia\ntutta culturale contro l'irrazionalità dilagante.\nÈ ebraica la famiglia di origine di Nello e Carlo, da cui proveniva anche\nAldo, il primo dei tre fratelli Rosselli che giovanissimo, non aveva ancora\nventi anni, morì nella quinta battaglia dell'Isonzo nel 1916 combattendo\ncontro gli imperi centrali la grande guerra patriottica del popolo italiano,\nquella guerra che troppo spesso si vuole ignorare nel suo più autentico\nsignificato ma che è stata veramente un cemento unificante della società\nitaliana ed un momento di grande valore etico-politico nella nostra storia\nnazionale.\nI Rosselli erano stati allevati anche nel culto della memoria\nrisorgimentale, di quel Risorgimento nazionale che aveva visto\nl'unificazione italiana ed anche l'emancipazione ebraica, culto che in loro\ndoveva essere fortissimo se solo si pensa che in casa Rosselli era morto\nGiuseppe Mazzini.\nSalus\nBis vincit se vincit in victoria\nDente Blu", "role": "user" }, { "content": " argomenta\nTi sembra che simili affermazioni richiedano argomentazioni\nla risposta deve essere a livello (infimo) dell'affermazione", "role": "assistant" } ]
Nobel
276
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/GqvqspR2Jus/m/cnfUWJph-yIJ
it.cultura
[ { "content": "Di commenti ce ne sono tanti, cerca bene!", "role": "user" }, { "content": "Nessun commento al Nobel dato a Dario Fo?", "role": "assistant" } ]
Amenità Terribili
278
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/XRR4Vgd_Mc4/m/38cVhiX_nLoJ
it.cultura
[ { "content": "Un prodotto di menti ultracreative.\nUn insieme promiscuo di facezie.\nUna realtà senza scopo di lucro.\nBasta cliccare qua -> \nhttp://atowl.cjb.net/\n\"Art for art's sake\" (Walter Peter)", "role": "user" }, { "content": "", "role": "assistant" } ]
poesia
284
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/BdCCqw6JC2k/m/oi5Ym9NqdBQJ
it.cultura
[ { "content": "qualcuno mi sa dire di chi č la poesia con questo verso..... settembre č\ntempo di migrare\ngrazie", "role": "user" }, { "content": " ha scritto nel messaggio\nnews:snfcb.111827$hE5.3...@news1.tin.it...\n\nUn poeta albanese?", "role": "assistant" }, { "content": " tempo di migrare\nG. d'Annunzio (detto il Water): I miei pastori.\nciao\n-- \nDanilo Giacomelli\n----------------------------------\nSignùr varda 'n zó, se no arde 'n sö mé e Te ède le gambe\n----------------------------------", "role": "user" } ]
Aforisma di oggi venerdì 21 ottobre 2011
287
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/VkSi8Pwj0LI/m/Q4VoReRx0AkJ
it.cultura
[ { "content": "L'uomo coltiva la propria infelicità per avere il gusto di combatterla a piccole dosi.\r\n \nEugenio Montale\r\n \n--\r\nhttp://aforismi.meglio.it/aforisma-del-giorno.htm?d=2011-10-21\n \nhttp://aforismi.meglio.it/aforismi-di.htm?n=Eugenio+Montale\n \nhttp://aforismi.meglio.it\n ", "role": "user" }, { "content": " piccole dosi.\r\n \n alcuni studiosi hanno sottolineato che per molti è più importante un \r\npercorso che il discorso. Si procede sulla base di impulsi e non di \r\nmotivazioni, a imperare è il fare prima del pensare. Nonostante l'apparente \r\nfacilità di tale impostazione di vita, la seconda voce, quella del nostro \r\nLeopardi nel suo prezioso Zibaldone, ci avverte che alla fine un agire \r\ndisordinato senza uno scopo netto e fondato risulta alienante e deludente. \r\n \n ", "role": "assistant" } ]
CRISTOFORO COLOMBO LA SUA VITA
291
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/i3BT9yRiWeU/m/SYuh1B6hjiwJ
it.cultura
[ { "content": "Che mi dite?\nMio giovane amico,\nauguro anche a te un buon anno. Anzi te ne auguro tanti di anni buoni.\nLa tua freschezza e la tua arguzia meritano di essere incoraggiati.\nIo sono un 54enne che non riesce proprio ad invecchiare. Non dico\nnell'aspetto quanto piuttosto nella caratteristica, tipica dei\ngiovani, di porsi domande. Proprio come fai tu in questo simpatico\nmessaggio.\nSai, anch'io come te m'interrogavo sempre su tante cose. Avessi mai\navuto una risposta!!! Mai niente.\nUna delle domande che mi sono posto ultimamente, per esempio, e'\nproprio questa: ma l'America, aveva proprio bisogno di essere\n\"scoperta\"? O non era forse gia' bell'e scoperta dai suoi legittimi\nabitanti che vi risiedevano da sempre!?\nIo, la risposta a questa domanda, non l'avevo mai trovata scritta da\nnessuna parte quando studiavo sui libri di scuola. Poi, da grande, mi\nsono imbattuto in un bel film con Kevin Kostner, \"Balla coi lupi\", e\nfinalmente, in una versione totalmente diversa da quella scolastica,\nho avuto la risposta alla mia domanda.\nOra auguro anche a te, mio giovane amico, di vedere tanti bei film.\nChissa' che anche tu, come me, non riesca a trovare risposte alle tue\ntante domande!\nCiao, un affetto,\nMario.\nMario Trovarelli\npu...@hotmail.com", "role": "user" }, { "content": " Carissimo Mario,\nLa Tua lettera e' una straordinaria lezione di vita, come essa debba \nessere interpretata con intelligenza ed umilta', senza chiederLe troppo, \nse non quello che ci spetta.\nQuesto anno iniziato con un miracolo (mio figlio di 10 mesi e' caduto \ndalle scale e non si e' fatto niente) continua in un altro momento davvero \nmirabile, che e' la grande umanita' di un \"ragazzo\" dal nome Mario.\nGrazie per aver risposto alle domande su Colombo, con una riflessione che \nha fatto il giro del mondo chissa' quante volte.\nCon te, molta gente, ha volato alto, senza appendere al muro, ali e \nfantasia.\nBuon anno dal cuore\nAndrea M. Michelozzi\nResponsabile Redazione RETEMIA", "role": "assistant" }, { "content": " abitanti che vi risiedevano da sempre!?\nScusate l'intromissione. Credo che qui bisognerebbe fare una precisazione.\nIl significato di SCOPERTA, nel caso dell'America, non è quello di\n\"scoprire qualcosa di cui nessuno era a conoscenza\". Questa è una\ninterpretazione semplicistica che fa il paio con l'affermazione che\npurtroppo si trova ancora su tanti libri di scuola che \"Colombo dimostrò\nche la Terra è tonda\". Che la Terra fosse tonda, oltre a saperlo fin\ndall'epoca degli antichi Greci (e forse anche degli Egizi), era cosa\nrisaputa da qualunque marinaio che fosse salito sulla coffa di una nave.\nLa \"scoperta\" di Colombo è una scoperta \"culturale\" ed \"economica\".\nProbabilmente in America c'erano arrivati prima i vichinghi, ma la cosa non\naveva avuto nessuna conseguenza. E gli stessi nativi americani avevano\nraggiunto l'America dallo stretto di Bering, dopo aver attraversato la\nSiberia. Da questo punto di vista, il primo ad avere scoperto l'America è\nstato quell'uomo preistorico, il cui nome non sapremo mai, che tocco per\nprimo il suolo nord-americano.\nQuello che si riconosce a Colombo è stato quello di aver voluto fortemente\nun viaggio che ha portato a termine contro tutte le avversità e le\nperplessità. Se fosse realmente arrivato nelle Indie, sarebbe diventato\nfamoso lo stesso. In quanto alla scoperta, si tratta di una scoperta PER\nGLI EUROPEI, cioè per quello che, a torto o raglione, veniva considerato il\nMondo di allora. La Storia è sempre scritta da una delle parti,\npurtroppo... ;-)\n-- \nDr.Dario de Judicibus, Rome, Italy --- Measure twice, cut once! ---\nInternet addresses : \nddejud...@tecnet.it\n, \ndejud...@geocities.com\nWorld Wide Web pages : \nhttp://www.geocities.com/SiliconValley/Pines/8961/", "role": "user" }, { "content": " risaputa da qualunque marinaio che fosse salito sulla coffa di una nave.\nAggiungeri che non solo lo sapeva, ma intenzionalmente diede ad\nintendere che \nfosse molto più piccola in modo da essere sponsorizzato per le Indie ed\nin \nrealtà sperare di trovare qualche isola \"prima\". Sospetterei che magari\naveva \nqualche elemento certo. I suoi strumenti gia' gli permettevano una\nmisura della\ncirconferenza terrestre piuttosto precisa...\n-- \n____________________________________\nGiancarlo Pillan - Ivrea - Italy\n____________________________________", "role": "assistant" } ]
Aforisma di oggi 30 giugno 2010
297
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/aCHeTCapF_4/m/9Dc1k2-XKT8J
it.cultura
[ { "content": "Agisci in modo da considerare l'umanità, sia nella tua persona, sia nella persona di ogni altro, sempre anche come scopo, e mai come semplice mezzo.\nImmanuel Kant\n--\nhttp://aforismi.meglio.it/aforisma-del-giorno.htm?d=2010-06-30\nhttp://aforismi.meglio.it/aforismi-di.htm?n=Immanuel+Kant\nhttp://aforismi.meglio.it", "role": "user" }, { "content": "", "role": "assistant" } ]
Accademia degli Artoctoni
298
https://groups.google.com/g/it.cultura/c/lqsYdJn9E3I/m/AcdHWZjTkycJ
it.cultura
[ { "content": "L'Accademia degli Artòctoni, nuova scuola letteraria di stampo libero, cerca\nnuovi autori da pubblicizzare, esprimendone il pensiero sulla rete ed oltre.\nMandate qualsiasi vostra composizione (poesie, racconti, saggi, articoli,\nsceneggiature, soggetti) a \narto...@lycosmail.com\n o \naur...@etna.it\nSiamo aperti ad ogni tipo di opera.\nAiutaci a combattere la censura.", "role": "user" }, { "content": "", "role": "assistant" } ]

Conversational Usenet Archive IT Dataset 🇮🇹

Description

Dataset Content

This dataset is a filtered version from the Usenet dataset that contains posts from Italian language newsgroups belonging to the it and italia hierarchies. The data has been archived and converted to the Parquet format for easy processing. All posts with more the one message has been grouped in conversations

This dataset contributes to the mii-community project, aimed at advancing the creation of Italian open-source Language Models (LLMs).🇮🇹 🤖

Descriptive Statistics

This dataset contains 9,161,482 conversations of about 539 newsgroups, in about 18GB

Languages

The dataset should contain only Italian language posts, but it is possible that some posts are in other languages. The dataset has not been language filtered, as post were expected to be in Italian.

Dataset Structure

Features

Each record in the dataset has the following fields:

  • title: The title of the post.
  • id: The unique identifier of the post.
  • original_url: The URL of the original post on Google Groups.
  • newsgroup: The name of the newsgroup the post belongs to.
  • messages: An array of messages in the form of [ { 'role': user, 'content' : '.....' }, { 'role' : 'assistant' , 'content' : '.......' ].

This repo contains the dataset in the Parquet format.

Additional Information

Dataset Curators

This dataset was curated by Hugging Face user giux78 but is only a filter and grouped version of Usenet dataset released by manalog and ruggsea, as part of the mii-community dataset creation effort.

Dataset rationale

The dataset was created as part of a bigger effort to create various high-quality datasets of native Italian text, with the aim of aiding the development of Italian open-source LLMs.

Usage

You can load the dataset directly from datasets using the load_dataset function. Here's an example:

from datasets import load_dataset

dataset = load_dataset("mii-community/UsenetArchiveIT-conversations")
Downloads last month
4
Edit dataset card